ross-and-bella

tonight we saw

  • the hardy boys return and win the raw tag team titles
  • nikki and john get engaged
  • stephanie mcmahon go through a table
  • naomi become a 2x smackdown women’s champion in her hometown
  • the smackdown women go on second to last
  • jim ross back on the commentary table for taker vs roman
  • and undetaker most likely have his final match

say what you want about wrestlemania 33 but it truly was the ultimate thrill ride

A me non servono “ti amo” sbandierati ai quattro venti,
non servono mazzi di rose rosse ad ogni anniversario,
non importa se non dici che sono bella,
né se non mi tieni per mano davanti agli altri.
Non voglio striscioni sotto casa ad ogni compleanno,
non devi comprarmi regali per farmi felice,
né essere sempre particolarmente bello o speciale
e non m’importa se non hai più gli anni che ho ora io.
A me basta che tu ci sia,
a me basti solo tu.
10

Ever After High Fancast (½):
Dove Cameron as Apple White
Ross Lynch as Daring Charming
Elizabeth Gillies as Raven Queen
Ryan McCartan as Dexter Charming
Bella Thorne as Ashlynn Ella
Blake Michael as Hunter Huntsman
Kelli Berglund as Briar Beauty
Jeremy Shada as Hopper Croakington II
G. Hannelius as Madeline “Maddie” Hatter
Olivia Holt as Kitty Cheshire
Hailee Steinfeld as Cerise Hood
Zendaya as Cedar Wood
Piper Curda as Duchess Swan
Laura Marano as Lizzie Hearts
Kevin Quinn as Sparrow Hood
Peyton Roi List as Blondie Lockes
Lauren Taylor as Darling Charming
Kira Kosarin as C.A. Cupid

8

Veda and Willa went camping to Saint Greer Islands with Bella ( @crazysim-mary ) and Betje ( @similiciousims ) to celebrate the start of Autumn ♥

Un-Friends.

Le risate registrate nelle sitcom mi hanno messo sempre ansia, non mi piace ridere solo perché qualcuno mi dice che è il momento per farlo. Generalmente rido quando non c’è nulla da ridere, perché quello è il momento migliore. Mi sarebbe piaciuto essere il settimo amico nella serie televisiva Friends, quello che le risate le sente, che alza lo sguardo dentro al Central Perk e nota che là dove ci dovrebbe essere un soffitto ci sono invece delle luci di scena. Là dove ci dovrebbe essere la quarta parete, c’è un infinito orizzonte nero. Puntata dopo puntata diventa sempre più paranoico, sente queste voci e non capisce da dove arrivino, forse dal nero, forse no, fino a diventare sospettoso dei propri amici. Ogni battuta fatta inizio ad odiarli. Il primo a morire dovrebbe essere quel buffone di Chandler. Se ammazzo lui le risate cesseranno. Ne sono sicuro. Così aspetto che Joey esca di casa, entro con una scusa e gli spacco il cranio sulla statua del cane bianco in ceramica. Nascondo il corpo in bagno tanto non ci entra mai nessuno in quel bagno, se non Monica in un paio di puntate. Ecco, Monica. Devo pensare a lei. Quei due hanno una tresca. Posso fregare gli altri ma Monica no, è maniaca ossessiva, capirebbe subito che qualcosa non va. Così le chiedo di venire sul terrazzino a guardare l’uomo nudo e non appena vedo che si sporge per guardare meglio la spingo di sotto, sembrerà un suicidio. Ma le risate non smettono e adesso siamo rimasti in cinque. Cosa hanno da ridere ancora? Ne ho uccisi due, cosa altro vogliono da me? Entra Rachel ma lei non posso toccarla, lei no, lei è bella. Ross arriva piangendo, ha visto il corpo di Monica per strada ed è disperato, abbraccia Rachel, cerca conforto, Rachel lo stringe forte, poi le voci cambiano, da risate diventano un oooh affettuoso, come di attesa, come se volessero qualcosa da questi due. Ma certo, la disperazione potrà portarli a rimettersi assieme così finalmente il pubblico avrà quello che vuole. Ma io non lo voglio. Rachel è mia e se non la posso avere io non l’avrà nessun altro. Due colpi in testa a Ross, lui e quei suoi cazzo di pensieri di dinosauri finiscono in grumi di sangue e cervello sopra al divano. Anche da morto lo sento piagnucolare. Rachel urla. Ha i capelli imbrattati e senza la loro proverbiale lucentezza e forma mi rendo conto di quanto in realtà sia umana. La amo ma lei era destinata ad un altro ed è giusto che lo segua, potranno stare insieme per sempre nella prossima stagione, ovunque saranno. Phoebe non risponde al telefono. Mi dimentico che non si usano ancora i telefonini. Ci vorrà un po’ per trovarla ma tanto quella scroccona di merda prima o poi arriverà. È sempre qua. Non hai una casa tua Phoebe? Perché sei sempre qua? Sposto i corpi dei due amanti nello sgabuzzino. Dieci stagioni e nessuno ha mai visto cosa ci sia là dentro. È il posto ideale. Joey torna a casa e non sospetta di nulla, del resto, è un idiota patentato. Un idiota che decide di farsi la doccia. Vede il corpo di Chandler e non regge al colpo. Lo trovo con la testa infilata nel forno. Ci ha pensato da solo. Meglio per me. Nessuno ride più. Siamo solo io e Phoebe oramai e parliamoci chiaro, Phoebe non se l’è mai cagata nessuno più di tanto. Lei non mi fa domande, io non ne faccio a lei. Finché non farà battute potremmo anche riuscire a continuare ad essere amici. Ma al pubblico non basta. Non gli serve molto per ridere se non un semplice comando. Gli basta guardarmi, per ridere di me. Da solo in casa di Monica, qualunque cosa faccia porta risate. Così, davanti allo specchio, cerco di capire da dove arrivino queste risate. Se non sono qua fuori, se non sono nel nero, vuol dire che sono da qualche parte qua dentro. Dentro di me, forse. Vale la pena controllare con un proiettile. Il freddo sulla tempia. Il colpo. Nessuno ride più.

Bright
Kauffmann
Krane

Titoli di coda.