riprendermelo

anonymous asked:

Io e il mio ragazzo ci siamo lasciati qualche mesetto fa. Mi dispiace di non avergli detto sempre la verità (sono molto timida). Purtroppo qualche carogna è andata a dirgli che mi scrivevo con una mia vecchia fiamma ma non è affatto vero perché gli avevo risposto 1/2 giorni per educazione. Io lo amo e vorrei fare un passo avanti per riprendermelo. Ci siamo incontrati qualche giorno fa ma la mia timidezza ha bloccato molte cose e ora avrei in mente di fargli uno striscione sotto casa. Che dici?

pensi di risolvere con uno striscione?
vai sotto casa sua e parlaci,digli tutto e basta

Io a volte ho dei comportamente proprio sbagliati. Ce li ho quando chiedo aiuto ma non voglio urlare troppo forte perché non penso mai che questo mi spetti. Avere qualcuno vicino, pronto ad aiutarmi, ad ascoltare, a capire o almeno provarci. Ho sempre fatto tutto da sola, anche quando avrei potuti provarci, a chiedere una mano a qualcuno.
Quando tutto mi sovrasta e non riesco davvero più a reggere il peso sulle spalle corro da qualcuno e glielo butto tutto lì, di fronte agli occhi. E dopo capita che scappo via, torno a riprendermelo quando quella persona ha detto giustamente boh e facendo spallucce si è voltata dall'altra parte. Aspetto che mi passi, aspetto di tornare ad avere le forze e mi ricarico del peso e del bagaglio.
Così non è che alla fine chieda davvero aiuto, lo faccio in maniera molto rumorosa e me ne vergogno molto e lo so, è sbagliato comportarsi così con gli altri, ma passo le mie giornate cercando di essere giusta e a volte come tutti sono debole e capita che perdo il controllo ed ecco non è che mi aspetti davvero qualcosa da qualcuno. È più una speranza che qualcuno prima o poi smetta di prendersela e accetti soltanto che questa, anche questa persona assolutamente scorretta e sbagliata sono io, e si faccia trovare lì quando torno in punta di passi a riprendermi il peso che mi appartiene.
E non credo di essere così orribile da non meritarmi questo. È solo che le mie amicizie non sono mai durate abbastanza da arrivarmi davvero a capire e ad accettare e ad aspettare.

anonymous asked:

17:40 Penso a quanto sia stata stupida a lasciarlo andare e a quanto sia ancora più stupida a non riprendermelo.

E perché non ci provi?

Scrivetemi che ore sono e la cosa a cui state pensando

anonymous asked:

Solo una considerazione, Per uno che manco ci sei stata tutto un casino pagine video libri ecc. Mentre per il fottuto ex che si è fatto i km per stare con te e vederti più di una volta a quanto pare non lo consideri. Bella la coerenza insomma.

In effetti i video, i libri e tutto ciò che sto facendo per Andrea, per Francesco l'ho fatto mentre stavo con lui. E anche per un paio di mesi dopo, per riprendermelo.
Ma cosa pretendi tu, anon, dopo essere stata trattata così male? Che vuoi che faccia per lui?
Non merita niente.
Solo il modo in cui mi ha lasciata mi fa schifo.
Mi ha chiuso il telefono in faccia e mi ha bloccato chiamate e messaggi. Su WhatsApp per settimane continuavo a scrivergli,visualizzava senza rispondermi,ho anche provato a mandare mia madre per farlo calmare. È un bambino, è scappato dai problemi che avremmo potuto risolvere.
Anon, nessuno riusciva ad aiutarmi in quel periodo, dormivo sempre perché passavo la maggior parte del tempo a letto a piangere o dalla psicologa che tanto mi faceva tornare ancora di più la nostalgia di lui, facendomi mille domande. Non sai, quanto ho pianto con lei, non sai quanto ho fatto per farlo tornare, non sai, no. Perché per lui mi sarei fatta 600 chilometri se solo mi avesse detto che il problema fosse stata la distanza. Se cazzo,mi avesse parlato un po’ di più. Gli importava solo di uscire con gli amici, senza importarsene che la sua ragazza era sempre a casa a piangere.
Ma no, le cose son cambiate anon.
Ora scrivo per chi lo merita.
E Francesco non lo merita, andrea ancora di meno visto le cose che ha fatto ultimamente. E potrà sembrare un controsenso,ma di andrea non voglio scrivere più, lo accennerò nel libro come la persona che mi ha reso chi sono ora,che mi ha distrutta e che tutt'ora non riesco ad andare avanti perché fa male.
Ma nessuno, dico, nessuno,mi ferirà come mi ha ferita Francesco.
Il titolo “la strada per portarti dentro” non è riferito ad Andrea,ma a tutte quelle persone che sono costretta a portarmi dentro e non affianco. E qui c'entra Francesco. La prima frase sarebbe stata “quando una donna ti rompe i coglioni è perché ci tiene,ma quando smette di farlo è perché è già altrove”. La ripetevo sempre a lui. Ma lui se ne fregava,come al solito.
E sento che c'è una possibilità dell'almeno il 70% che sia stato Francesco a farmi questa domanda, beh, se sei stato tu, FOTTITI. E se stai leggendo e non sei tu, FOTTITI COMUNQUE.
Non merita una parola. Dopo ciò che mi ha fatto. Dovrebbe solo farsi un esame di coscienza. Lui e il suo migliore amico del cazzo. Che ho smadonnato per Andrea e Francesco e hanno solo saputo fare gli stronzi.