rinvenuto

“Perdono tutti e a tutti chiedo perdono. Va bene? Non fate troppi pettegolezzi”. Il biglietto che lo scrittore Cesare Pavese lasciò nella camera dell'albergo Roma di Piazza Carlo Felice, a Torino, prima di suicidarsi ingerendo più di dieci bustine di sonnifero, il 27 agosto del 1950. Il foglietto dalla grafia di colore violetto, annotato a matita sul retro di una comune scheda di prestito bibliotecario, fu rinvenuto sul comodino a fianco del letto fra le pagine dei “Dialoghi con Leucò”.