ridiing

Ti ho appena visto però continui a mancarmi,
amare è un rischio ma io continuo a pensarti.
Quegli scambi di sguardi,
sì lo so che è tardi..
però rimani ancora, no non voltarti.
Perché quando te ne vai è tremendo
la mancanza più forte si sente nel mio letto
prima che mi addormento.
A me basta sapere che tu sei contento
perché in fondo ogni tuo problema è mio
perché forse ci sono dentro anch’io.
E se ridi così mi prende un colpo all’anima.
E se questo amore una storia è una favola..
E se degli altri non mi è mai importato niente,
spiegami cos'hai tu di differente..
tu, tu.. che ti distingui dalla gente!
Come siamo arrivati così in alto..
finalmente sto volando!
E se so che ti avrò al mio fianco,
volerò sempre più in alto, più in alto.
Non conoscevo perfezione
ma ho visto il tuo viso,
non credevo nell’amore però poi hai sorriso..
sperando che tutto questo non passerà,
mentre ti chiedo se resti qua.
Chiedo se resti, tu che contesti
tutti i tuoi difetti che per me sono dei pregi.
Te lo ripeto, non capiresti.
Neanche io so dare un nome a questi sentimenti.
E ora stringimi, colpiscimi..
vali molto più degli altri, convinciti.
E tu ricordami per questo
e stai certo che mantengo tutto quello che ho promesso..
ricorda che hai detto per sempre
e anche se è difficile io non mollo,
io ti voglio vivere.
Ricorda quelle emozioni e
ripensa a ogni volta che ti ho fatto sorridere.
Ricordati di me perché dicevi che
stavolta io.. ci voglio credere.
Come siamo arrivati così in alto..
finalmente sto volando!
E se so che ti avrò al mio fianco,
volerò sempre più in alto, più in alto.
Non conoscevo perfezione
ma ho visto il tuo viso,
non credevo nell’amore però poi hai sorriso..
sperando che tutto questo non passerà,
mentre ti chiedo se resti qua.
Tu ricordami, ricordati.
Come siamo arrivati così in alto..
finalmente sto volando!
E se so che ti avrò al mio fianco,
volerò sempre più in alto, più in alto.
Non conoscevo perfezione
ma ho visto il tuo viso,
non credevo nell’ amore però poi hai sorriso..
sperando che tutto questo non passerà,
mentre ti chiedo se resti qua.
—  Alba // Però poi hai sorriso.
(via haaveilladaydreaming)

anonymous asked:

Scrivi o hai scritto una lettera per la persona che ami o amavi?

Premetto che l'ultima che ho scritto -e fatta trovare direttamente sulla sua scrivania- non l'amavo già, ma qualcosa c'era e qualcosa di più grande ci ha allontanato.

Maggio 2015
Ciao
è così che si inizia, no? L'inizio non è il mio forte, in tutto. Anche con te non è stato dei migliori. Sto usando carta e penna perché i messaggi in un certo senso li odio, col tempo vengono persi, dimenticati, cancellati.

Vorrei sapere com'è che stai realmente (e non parlo del non vederci o sentirci) adesso, ieri, se piangi mai per il vuoto che -ti- ha lasciato tuo fratello, se ridi solo per convenienza, se “divertirti” (e tu sai a cosa mi riferisco) ti aiuta a distrarti, se hai davvero qualcuno così vicino da aiutarti; Insomma, m'importa sapere che tu stia bene indipendentemente dal nostro rapporto.
Se t'importa leggere, però, permettimi di scrivere anche qualcosa su “me e te”:
Non so se ricordi quando in macchina mi dicesti “mi hai conosciuto in un periodo brutto” ed io, anche se in quel momento guardavo fuori dal finestrino senza guardarti mai, ho sussurrato “le cose belle capitano sempre nei momenti più bui”
Ecco, vorrei farti sapere che non ho mai smesso di pensarlo, né quando litigavamo né ora che abbiamo smesso di vederci. E so che non sono riuscita a farti capire molto su di me e so anche che spesso hai messo in dubbio il mio tenerci a te, magari mi avrai anche odiata in alcune situazioni per le mie poche attenzioni e dimostrazioni.
Inoltre volevo dirti che sarei voluta venire sotto casa tua e darti questo pezzo di carta ma ho preferito rispettare la tua perdita. Ho pensato che sarà più bello guardarti sorridere quando più in là starai meglio, che nonostante questo silenzio tra noi e mentre tu hai preferito di percorrere la strada destra da solo ed io, allontanandoci, a sinistra, sto cercando delle scorciatoie per farti sapere che ci sono. Che ti allungo la mia mano e anche se ti ci vorrà un po’ di tempo per afferrarla non mi tirerò indietro.

“Ci sentiremo presto” mi dicesti “ci sentiremo” ti saluto così.
La cosa peggiore dell'essermi abituata è che “abituata” è un concetto molto diverso da “felice”.
È quell'area grigia in cui ti svegli ogni mattina e vai avanti con la tua vita, e magari ridi e sorridi spesso, ma non provi gioia. […] La maggior parte delle persone si accontenta, me compresa, e finge che sia sufficiente.
—  Anna Todd
La vita è breve, rompi le regole, dimentica in fretta, bacia lentamente, ama sinceramente, ridi senza controllo, e non rimpiangere mai qualcosa che ti ha fatto sorridere.
—  Mark Twain