ricette autunnali

Bocconcini di vitello al latte e noci

Tempistiche:

 40 minuti.


Ingredienti per 6 persone:
600g bocconcini di vitello
60g di farina
80 grammi di noci sgusciate
½ spicchio d'aglio 
olio extra vergine
6 foglioline di salvia
400ml di latte
sale e pepe q.b

Preparazione:
In un tritatutto triturare 40gr di noci insieme alla farina, la salvia, pepe e l'aglio. Utilizzare quanto ottenuto per infarinare per bene i bocconcini di vitello. 
In una pentola antiaderente scaldare l'olio in cui verranno poi rosolati i bocconcini di vitello, ricordando di salarli. Scaldare il latte in un pentolino a parte ed integrarlo nella padella di cottura del vitello. Dopo aver integrato le noci rimanenti, anch'esse triturate, abbassare il fuoco e continuare la cottura per circa 20 minuti. Infine aggiungere a piacere qualche fogliolina di salvia in più.

Benvenuto autunno,ci aspettano tante nuove ricette da provare con i tuoi frutti e i tuoi colori…. buona stagione a tutti gli amici…

Funghi sott’olio

Ingredienti

  • 1 kg di funghi
  • 1 spicchio d'aglio
  • 300 ml di aceto meglio di mele
  • 1 litro di acqua
  • foglie di lauro
  • olio di extravergine di oliva misto a olio di semi oppure solo olio di semi di girasole.
  • Prima di tutto è essenziale la scelta dei funghi da mettere sott’olio: devono essere piccoli, giovani, sani e freschissimi.A questo punto pulite bene i funghi passandoli in acqua corrente (e, nel caso di porcini, raschiateli bene con l’ausilio di una spugnetta). Una volta finita questa operazione, asciugateli e lasciateli per qualche ora su di uno strofinaccio pulito per eliminare tutta l’acqua.Prendete una casseruola, riempitela con l’aceto e l’acqua e metteteci l’aglio, portate ad ebollizione, quindi tuffateci i funghi e cuocete per circa 10 minuti. Scolate i funghi e metteteli su di un canovaccio.Prendete i barattoli di vetro sterilizzati e riempiteli con i funghi ancora caldi, le foglie di lauro, il sale, uno spicchio d’aglio e ricoprite il tutto con abbondante olio extravergine di oliva caldo ad una temperatura superiore ai 60 °C.Oppure olio di semi,secondo i gusti…Chiudete i barattoli con dei tappi nuovi e lasciateli raffreddare capovolti coperti da un telo. Quando i vasetti si saranno raffreddati, riponeteli in un luogo buio e fresco. Potranno essere mangiati dopo 3 mesi.Se avete funghi di differenti tipi che, quindi, necessitano di una differente cottura, seguite queste brevi linee guida: i primi a essere messi nella padella devono essere i porcini e quelli chiari di carne, come le morette, e poi tutti gli altri, lasciando per ultime le trombette.
Ravioli mortadella e ricotta con crema di zucca

Ingredienti:
 

3 uova
300 gr di farina
sale q.b
150 di mortadella
150 di ricotta
300 gr di zucca
noce moscata
½ cipolla
olio extravergine
 

Preparazione ravioli:
Si tenga sempre presente che ci vuole 1 uovo per ogni 100gr di farina.
Disporre sul piano di lavoro la farina a fontana creando un incavo al centro in cui si andranno a integrare le uova; aggiungere un po’ di sale e due cucchiai scarsi di olio extravergine per fare in modo che l'impasto resti morbido. Mescolare con una forchetta le uova prendendo la farina dai bordi fino quando l'interno non sarà denso. Lavorare infine l'impasto con le mani, dall'esterno verso l'interno, amalgamando tutta la farina. Qualora l'impasto non riuscisse a raccogliere tutta la farina aggiungere un paio di cucchiai di acqua tiepida e continuare a impastare fin quando l'impasto non risulterà senza grumi, liscio e compatto. Avvolgere la pagnottina d'impasto nella pellicola trasparente e lasciar riposare per 30 minuti nel frigorifero. Dopo l'impasto sarà morbido ed elastico per poterlo stendere. Lo spessore deve essere meno di 1 mm, quindi se possibile aiutarsi con la macchina per fare la pasta. Formare poi i ravioli con le forme che più piacciono. Nell'acqua della pasta, oltre al sale, aggiungere un filo d'olio affinché i ravioli non si attacchino. La cottura è di 4 minuti circa.

Preparazione per il ripieno:
triturare la mortadella finemente e unire alla ricotta fino a formare un impasto omogeneo.

Preparazione per il condimento:
preparare in una padellina il soffritto con la cipollina e l'olio extravergine. Aggiungere la zucca tagliata a quadretti, salare e lasciar stufare con una tazzina d'acqua. Coprire con un coperchio, lasciar cuocere per circa mezzora e un po’ prima della fine della cottura togliere il coperchio per far asciugare tutta l'acqua. Prendere il condimento e renderlo cremoso con l'ausilio di un mixer o un frullatore. Riporre nuovamente nella padella, aggiungere una spruzzata di noce moscata e quando i ravioli saranno sbollentati e cotti farli saltare per qualche minuto. Servire caldi con abbondante parmigiano.

Ps. il ripieno gustoso a base di mortadella crea un contrasto perfetto con il dolce della zucca.