riboldi

donald trump, colui che ha etichettato tutti i messicani come stupratori, screditato l'operato di un giudice a causa delle sue origini messicane, umiliato un giornalista disabile imitandolo, proposto di vietare a tutte le persone di fede musulmana l'accesso agli stati uniti, colui che si è vantato di aver commesso violenza sessuale, è stato accusato da 12 donne di aver commesso violenza sessuale, ha affermato che alcune di queste non erano abbastanza attraenti affinché lui le violentasse per davvero, che ha sostenuto che molti più paesi nel mondo dovrebbero fornirsi di armi nucleari, dichiarato che costringerebbe i militari a commettere crimini di guerra, incitato apertamente il popolo alla violenza durante i suoi raduni, proposto punizioni per le donne che ricorrono all'aborto, dichiarato che il riscaldamento globale è una truffa messa in atto dai cinesi, insultato un suo avversario per il suo aspetto, insultato la moglie di un suo avversario per il suo aspetto, affermato di voler annullare il decreto della corte suprema per ripristinare come unico matrimonio quello tra uomo e donna, dichiarato bancarotta sei volte, perso un miliardo di dollari in un anno, che si è vantato di non pagare le tasse sul reddito, che ha un processo per frode in atto proprio questo mese, che ha acquistato un suo ritratto di quasi due metri con i ricavi ottenuti dalla sua finta fondazione, che ha istituito una finta università per truffare i suoi clienti e, dulcis in fundo, ha ammesso che lui le donne le “afferra per la figa”, sará il presidente degli stati uniti d'america per i prossimi quattro anni. e il fatto che questa sia la realtà e non una puntata di black mirror mi mette ancora più angoscia.
—  Stefano Riboldi.