remida

due chiacchiere con: ReMida di Varese

1. Qual’e’ l’oggetto più sostenibile che hai in casa?

In realtà tutti i prodotti che recuperiamo sono sostenibili al 100%: rocchetti, sfridi di legno e di cartone, boccette di vetro, filati…   2. Quale pensi sia il modo migliore per trasmettere alle nuove generazioni l’importanza di un approccio sostenibile? Attraverso il riuso creativo del materiale di scarto. La nostra mission è di insegnare facendo divertire, grazie ad un approccio ludico, estetico, etico, educativo ed economico.   3. Quale è la ristrutturazione edilizia legata alla sostenibilità che oggi vorresti realizzare? L'area Aermacchi di Via Crispi a Varese.

vimeo

Interview: Susanne Günsch über Recycling, Kunst und Pädagogik

As vezes eu choro, mas não é um choro de tristeza, é um choro de uma alma remida de gratidão por tanto amor e carinho de um Deus que me escolheu dentre 7 bilhões de pessoas
—  confia-e-ora
Shark Events e Gruppo Hit: la musica è finita buonanotte ai suonatori

Shark Events e Gruppo Hit: la musica è finita buonanotte ai suonatori

Qualcuno potrebbe definirla la fine di un grande progetto, qualcun altro invece solo una naturale evoluzione per come stanno andando i tempi: la Shark Events abbandona definitivamente il Casinò Perla di Nova Gorica.

E i giocatori rimangono a secco di due dei format che negli anni hanno preso sempre più piede all’interno del panorama pokeristico italiano e sloveno, ovvero il Remida Deep e lo Sha…

View On WordPress

ReMida Varese / Oggi domani ieri

ReMida Varese by AltreMenti con la collaborazione di Tecnificio, NO3 e Laura Cantarelli

Gli oggetti della nostra quotidianità derivano da universi multiformi e diversi paradigmi produttivi. Ognuno di essi produce uno scarto, da cui si può costruire un alfabeto per riscrivere storie dove nulla si crea e nulla si distrugge. Tutto si trasforma grazie alla nostra immaginazione. Oggi, Domani, Ieri è il tema di questa visione. Un remix cronologico che interpreta l’evoluzione verso la sensibilizzazio- ne e l’attenzione al riuso. OGGI educhiamo all’estetica del riuso e del riciclo. DOMANI usiamo una stampante 3D per integrare tra loro i residui materici. IERI recuperiamo oggetti senza futuro per farne mattoni di un “creare sostenibile”. ALTREMENTI, insieme a TECNIFICIO, proporrà un’installazione attraverso la quale il pubblico potrà interagire in modo innovativo con i materiali di scarto. Questi verranno riassemblati e integrati da parti stampate in 3D, in modo da creare piccoli strumenti di stampa analogica, grazie ai quali sarà possibile liberare la propria creatività. Ognuno potrà affermare la propria inclinazione verso un mondo sostenibile, dove le nuove tecnologie dialogano con materiali dimenticati e pratiche manuali. La performance genererà fogli stampati, personalizzati dai visitatori, che saranno esibiti in una gallery in continuo divenire. Con l’occasione, verrà presentata l’offerta formativa di ALTREMENTI, tra cui workshop per aziende e proposte didattiche, che si svolgeranno che si svolgeranno presso la sede di REMIDA Varese al Chiostro di Voltorre (monastero benedettino del XII sec.) a Gavirate (VA). REMIDA è un progetto con Capofila la Provincia di Varese cofinanziato dal Programma di cooperazione transfrontaliera Italia-Svizzera 2007-2013.

 

Our daily objects come from multiform universes and diverse production paradigmas. Each one of those, produces a waste material, from which we can build an alphabet to rewrite stories where nothing can be created nor destroyed. All can be transformed thanks to our imagination. Today, tomorrow, yesterday is the main theme of this vision. A chronological remix that interprets the evolution towards the raising awareness and attention to re-use. TODAY we train to the aesthetics of re-use and recycle. TOMOR- ROW we use a 3D printer to complement waste materials amongst them.YESTERDAY we recuperate objects without future to render them as bricks of a “sustainable creation”. ALTREMENTI, together withTECNIFICIO, will propose an installation with which the audience will be able to interact with waste materials with innovation. These will be re-assembled and integrated in 3D printed items, just to develop small tools of analog printing, able to liberate your own creativity. Everyone will be able to express his tendencies for a sustainable world, where new technologies talk with forgotten materials and manual practices. The performance will generate printed papers, customised by visitors, that will be exhibited in a growing and changing gallery. In this occasion, an educational & training project by ALTREMENTI will be launched, such as workshops for companies and courses that will be held at the REMIDA Varese headquarter, in the Chiostro di Voltorre (a benedictine monastery of the XII Century) in Gavirate (VA). REMIDA is a project lead by the Province of Varese co-financed by the Program of cooperation Italy-Swiss 2007-2013.

 


immagini

www.altrementi.info