rappresentante

La classe non è acqua
  • Negoziante:Ciao xxxxxx sai che avevamo parlato a Milano dell'azienda ---- che hai in borsa.
  • Agente:Ah si, ricordo
  • Negoziante :Come sei messo, ne possiamo parlare? Sto rivedendo la mostra è vorremmo inserirla
  • Agente :Guarda, ho speso mezza parola con il cliente xxxxx e dovrei fare un corner, però non so se funzionerà, quindi vediamo come va, perchè se va male poi ne posso parlare con te.
  • Innanzitutto questo dialogo ha avuto veramente luogo, non ho inventato nulla, l'agente in questione, inoltre, è giovane e rappresenta ottime aziende. Se questo, però, è un esempio di rappresentante del futuro è il caso di preoccuparsi... PS la risposta all'ultima frase dell'agente è stata in realtà molto educata ed intelligente, quella ideale sarebbe stata:
  • Negoziante:Certo, fai pure tutti i negozi che vuoi, lasciami per ultimo e valutami soltanto se non riesci a vendere ad altri. Certo... però ricordati quando vieni qui di portarti il navigatore satellitare
  • Agente:Perchè?
  • Negoziante:Perchè te ne devi andare a fare in ......
Memorie di una matricola.

Il primo giorno di università è andato.
Prime due ore di “conoscenza” del corso di laurea, prime informazioni sui libri di testo e poi il professore esordisce:
«Allora adesso facciamo il rappresentante di classe… Vediamo Tu, che sei arrivata seconda al test.»
Mi chiama.
Panico.
Dalla mia bocca esce un flebile NO.
Scendo le scale e mi avvicino.
Continua a chiamarmi col cognome sbagliato nonostante gli avessi ripetuto più e più volte di chiamarmi in un altro modo.
Poi si convince e mi chiama nel modo esatto.
«Sarai la nuova rappresentante, contenta? Hai una faccia simpatica, vero?» rivolgendosi alle altre 119 persone che sono nel corso con me.

Poi due ore di anatomia.

Mancano solo 180 crediti.

PIETÀ!

VISIT ME UP™: vuoi diventare un agente FACECUP™, manda il tuo curriculum vitae a info@facecup.it ed entra a far parte della nostra community! Be UP™. #facecup #agente #commercio #sales #sell #vendi #compra #buy #acquista #love #community #espresso #caffè #coffee #italy #rappresentante #success #smiledrinklookbetter

FreeLance Web~App
Hai una Tua attività? Un negozio, Sei un rappresentante,personal trainer,imbianchino o idraulico ect. ..
Vuoi rendere la tua attività e i tuoi Servizi visibili su uno dei principali Store di Android (Google Play Store )?
Promuovere la tua Attività con l’ utilizzo di una Tua App personale vuol dire trasmettere un immagine moderna al passo coi tempi.
Veicolare e far conoscere il tuo business per trasmettere le tue offerte o.prodotti o schede o cataloghi..e interagire con i tuoi clienti attuali e futuri.
Con soli 125 euro puoi!
Avrai la tua App su Google Play Store e sui principali Market Android!
Insieme a te costruiro la tua App senza costi aggiuntivi.
Per info:
Kristian.g@fastwebnet.it ~ Call 3383305593
#Milano #Lombardia #Salute #Fitness #Palestra #prodotti #negozi #rappresentante #idraulica #elettricista #costruzioni #pulizie #ristoranti #cibo #wellness

Coulomb, Foscolo...m'annate a f##@#@.

Domenica 28, e Lunedì 29 42esimo giorno.

Oggi sono ritornata a casa di mia madre dopo una brutta litigata, per fortuna è tornato tutto molto tranquillo.

Oggi è stata una bella giornata direi: mi sono svegliata di buon umore, sono andata a scuola e sono stata eletta rappresentante di classe. Finalmente, dopo 3 lunghi anni di depressione (naaah, scherzo, ovviamente), però è una bella sensazione avere un minimo di potere in quella classe di matti.

Oggi ho studiato tutto il giorno fisica e italiano. Odio FISICA. E’ la materia più inutile di questa terra, non la capisco, non mi entra in testa: Coulomb doveva farsi i cavoli suoi quel giorno, doveva andare a farsi una passeggiatina e Foscolo invece doveva farsi più canne e vivere sereno.

Scleeeero.

Mercoledì finalmente finisce la scuola e abbiamo 4 giorni di vacanze, bè meglio di niente. Forse io e i miei amici ce ne andiamo a Champoluc per una fugace “settimana bianca” anticipata. Non vedo l'ora :)

anonymous asked:

Doc le scrivo perché ho bisogno di un parere riguardo la privacy di un certificato medico. Sono stata a casa in malattia per una brutta influenza e il mio capo ha preteso anche la parte del certificato riservata al lavoratore, é legale? Dice per mandarla in sede. Ma non dovrebbe rimanere a me per privacy?!

Esatto, non la può pretendere.
Quindi o desiste o gli fai telefonare dal rappresentante sindacale.

youtube

la spesa, amore: nei sacchi bianchi, cosa hai dimenticato?
i cerotti per tutte le botte che ti darò.

tornando a casa, cosa hai scordato?
il lenzuolo bianco, per coprirti quando morto a terra
ti lascerò.

appesi i panni, lavati e stirati
nelle tasche cosa hai trovato?
i piccoli chiodi che tengono al muro le fotografie
che mi ritraggono felice mentre i tuoi occhi mi guardano triste.

e mi ritrovo qui felice, mentre i tuoi occhi mi guardano.

La Luisona

“Al bar Sport non si mangia quasi mai. C'è una bacheca con delle paste, ma è puramente coreografica. Sono paste ornamentali, spesso veri e propri pezzi d'artigianato. Sono lì da anni, tanto che i clienti abituali, ormai, le conoscono una per una. Entrando dicono: «La meringa è un po’ sciupata oggi. Sarà il caldo». Oppure: «E’ ora di dar la polvere ai krapfen». Solo, qualche volta, il cliente occasionale osa avvicinarsi al sacrario. Una volta, ad esempio, entrò un rappresentante di Milano. Aprì la bacheca e si mise in bocca una pastona bianca e nera, con sopra una spruzzata di quella bellissima granella in duralluminio che sola contraddistingue la pasta veramente cattiva. Subito nel bar si sparse la voce: «Hanno mangiato la Luisona!». La Luisona era la decana delle paste, e si trovava nella bacheca dal 1959. Guardando il colore della sua crema i vecchi riuscivano a trarre le previsioni del tempo. La sua scomparsa fu un colpo durissimo per tutti. Il rappresentante fu invitato a uscire nel generale disprezzo. Nessuno lo toccò, perché il suo gesto malvagio conteneva già in sé la più tremenda delle punizioni. Infatti fu trovato appena un'ora dopo, nella toilette di un autogrill di Modena, in preda ad atroci dolori. La Luisona si era vendicata. La particolarità di queste paste è infatti la non facile digeribilità. Quando la pasta viene ingerita, per prima cosa la granella buca l'esofago. Poi, quando la pasta arriva al fegato, questo la analizza e rinuncia, spostandosi di un colpo a sinistra e lasciandola passare. La pasta, ancora intera, percorre l'intestino e cade a terra intatta dopo pochi secondi. Se il barista non ha visto niente, potete anche rimetterla nella bacheca e andarvene.”

Stefano Benni “Bar Sport”

Oggi, come spesso accade, ho incontrato una persona più indigesta della Luisona
Mogherini & Co.: quanti hanno iniziato da McDonald's

L'Alto rappresentante dell'Unione Europea non è l'unica ad aver lavorato per il fast food.

MILANO - Quanti di voi hanno mai pensato, anche solo per un momento, che una delle donne più potenti al mondo, Federica Mogherini - Alto rappresentante dell'Unione europea per gli Affari esteri - in gioventù aveva iniziato con un lavoro umile come quello di commessa da McDonald’s.

Per molti personaggi famosi - attrici, attori, cantanti, sportivi e celebrity di ogni tipo -, il noto colosso di fast food è stato uno dei primi datori di lavoro in assoluto. I primi soldi, quelli per pagarsi gli studi all'università, l'affitto in una grande città o altro, spesso sono arrivati proprio servendo o cucinando panini.

Scopri gli altri nella gallery

Federica Mogherini - Per l'attuale Alto rappresentante dell'Unione europea per gli affari esteri, l'impiego da McDonald’s è stato un ottimo modo per imparare l'inglese nel suo periodo di permanenza a Londra.

Carl Lewis - Per il Figlio del Vento, 9 ori Olimpici in carriera, era tutta una questione di tempi: “Se non eri veloce, le patatine si freddavano”, ha dichiarato ricordando il suo periodo in cucina.

James Franco - “Tutto quello che so è che quando ho avuto bisogno di McDonald’s, McDonald’s era lì per me”, ha scritto in passato il divo hollywoodiano, impiegato per il colosso dei fast food alla fine degli anni ‘90, dopo aver lasciato la UCLA e prima di intraprendere la carriera di attore.

Jeff Besoz - Il fondatore di Amazon oggi è uno degli uomini più ricchi al mondo ma ricorda ancora con molto piacere quando passava ore e ore a dover rompere uova.

Tiziano Ferro - È uno dei cantanti italiani maggiormente apprezzati all'estero e anche lui ha avuto un passato, seppur breve, da McDonald’s: “Quello di Whitney Houston a Milano, nel 1999, fu il mio primo vero concerto. Mi comprai il biglietto lavorando sei mesi da McDonald’s”.

Salvatore Esposito - Il protagonista della serie tutta italiana diventata cult, Gomorra, ha lavorato per diverso tempo per il noto fast food, tanto da dichiarare in un'intervista: “Progetti futuri? Io veramente pensavo di tornare a fare i panini da McDonald’s”. Ovviamente scherzava.

Alessandro Mannarino - Nuovo menestrello romano della canzone italiana, anche Mannarino ha lavorato per il “Mc”: “Fu il primo lavoro dopo il liceo - ha raccontato in un'intervista rilasciata a Rolling Stone - Dopo tanti rifiuti altrui, loro mi presero. Il ricordo peggiore? La luce artificiale”.

Tregua in Siria, Mogherini: “applicarla immediatamente”

Tradurre immediatamente in azione l’intesa raggiunta a Monaco. Lo chiede l’alto rappresentante per la politica estera dell’Unione Europea, Federica Mogherini, annunciando un incontro con l’inviato speciale dell’Onu in Siria, Staffan De Mistura.

“Ora il vero test – ha affermato la rappresentante della commissione europea – sarà l’implementazione di ciò su cui ci siamo accordati stanotte. Ma credo sia positivo che abbiamo raggiunto questo risultato comune, tutti uniti e tutti impegnati”.

“Non ci siamo solo accordati per migliorare la situazione umanitaria, ma perché le prime consegne di aiuti umanitari avvengano questo fine settimana”.

Speranza, ma anche prudenza nelle parole del portavoce dell’opposizione siriana.

“Non ci siamo solo accordati per migliorare la situazione amunitaria – ha detto il ministro degli Esteri tedesco Frank-Walter Steinmeier – ma perché le prime consegne di aiuti umanitari avvengano questo fine settimana”.

Il futuro dei colloqui di pace passa per Aleppo, la cui situazione era stata definita ieri dall’alto commissario Onu per i diritti umani, Zeid Ra’ad Al Hussein, di “massimo allarme”. La città è sotto assedio da parte dell’esercito di Bashar al Assad, appoggiato dall’aviazione russa.