quadris!

anonymous asked:

Penso che l'anon intendesse chiedere perché Hopper non possa diventare una gif!

In tal caso spiego:
In generale ho un po’ la nausea di questo far muovere i quadri, non mi piace granché idealmente e benché alcuni siano godibili alla vista, molto più spesso mi inquietano (tipo il video di Tagliaferro, in cui spiegai come la vedo in merito - e che rebloggo qui sotto).
Poi Hopper, Hopper che è il pittore della temporalità sospesa, più di qualsiasi altro, colui che rende un momento, anche quello dinamico del fumare una sigaretta, un frammento immobile di una realtà impenetrabile, senza tempo,… far muovere i suoi personaggi, farli interagire con lo spazio, è un po’ un'offesa all'essenza della sua arte per puro esibizionismo di doti grafiche, per come la vedo io. Insomma, l'immagine espleta già tutti i suoi contenuti senza darle movimento, rende già perfettamente la situazione, l'ambiente, la solitudine della protagonista. Con questa aggiunta superflua, un po’ si forza, un po’ si esagera. Ma è una mia opinione, naturalmente.

« Era la vertigine. L'ottenebrante, irresistibile desiderio di cadere. La vertigine potremmo anche chiamarla ebbrezza della debolezza. Ci si rende conto della propria debolezza e invece di resisterle, ci si vuole abbandonare a essa. »

-Milan Kundera,”L’insostenibile leggerezza dell’essere.”


(Passeio ao crepúsculo,Vincent Van Gogh.)

Sono strana, strana forte:
Una parte di me ama i concerti, quelli a tutto volume, i tatuaggi, i capelli colorati, le maglie con scritte stronze, lo smalto nero, le labbra rosse e gli skinny jeans strappati.
Ad un'altra piacciono i fiori, i quadri di Botticelli, la letteratura inglese, il rosa sulle guance, Spongebob, il thè verde e i colori pastello delle ali di una farfalla.
A momenti mando tutti a fanculo, altri rispondo in modo sarcastico, altri ci rido sù, altri sono una che non farebbe del male ad una mosca.
A volte prevale una parte, a volte un’altra e a volte non so nemmeno io chi sono.
—  About a moonlight
There was a clip of Harry on a U.K. chat show a couple months ago — did you watch it? Oh, stop lying, of course you did — the one where he and Liam get asked what they look for in a date. Liam jokes, “Female — that’s an important trait.” Harry casually says, “Not that important.” We can make a long, long list of male singers who would never in a million years be secure enough to say anything like that. But Harry the Quadri-Nippled Love God lives by the credo tattooed on his stomach: ‘Might as well.’
—  Rolling Stone (Harry Styles: Boy of the Year of the Girl Article - 12/12/14) via darkerwings