proprietarias

“Dopo 25 anni di attività il nostro bar chiude per problemi legali e burocratici, abbiamo affrontato una battaglia giuridica, ma in un paese dove vince la corruzione e la disonestà non potevamo certo vincere noi. Il nostro saluto va ai ragazzi e a qualche amico. È stato bello aver fatto parte delle vostre vite e speriamo di aver lasciato un buon ricordo.”
Napoli, Liceo Scientifico F. Sbordone.
Il bar della scuola chiude e 3 persone perdono il lavoro, per conflitti con un (ormai ex)preside che per motivi futili e personali, conflitti con la proprietaria del bar, decide di far chiudere tutto e mandare una famiglia in miseria. In più, chiude anche perché secondo la legislazione italiana avere un bar a scuola è poco igienico, e si possono avere solo distributori. Come se davvero una macchinetta potrà restituire a noi alunni il calore di chi sta dietro al bancone, di chi ci consola quando una verifica è andata male e vive con noi una realtà quotidiana di totale recessione della scuola italiana.
Come se davvero una macchinetta potrà essere meglio di una persona.

cavalli-lamiavita asked:

Perché è un privato e la proprietaria ha detto che io mi stavo troppo legando a lui perché avevo un feeling e perciò non lo potevo più montare perché era SUO

Questo si chiama egoismo, più un pizzico di invidia. Lo vuole tutto per sé ed è invidiosa del vostro feeling. Mi dispiace dirlo, ma credo che la cosa “migliore” da fare per il bene comune sia di accettare questa situazione… Continuando sempre a salutarlo nel box, ovvio, quello lo puoi fare comunque. Oppure prima di ciò, potresti parlare con la proprietaria spiegandole che provi affetto per il suo cavallo e che vorresti continuare a montarlo e che questo non aggrava assolutamente il loro rapporto cavallo-cavaliere. Tentar non nuoce!

Chi sei?

Beh chi sono io non lo so.
Ma posso dire chi non sono.
Non sono l'amica modello che do sostegno a modo.
Non sono la figlia perfetta che rende orgogliosi i propri genitori.
Non sono la cittadina esempio che si cerca un lavoro e si mantiene da sola.
Non sono la proprietaria esemplare di un cane che dovrebbe prendersene cura a dovere, ma che scarica la responsabilità.
Non sono una persona eccessivamente altruista.
Non sono quella che crede abbastanza nei propri sogni e combatte fino in fondo per realizzarli.

Sono solo una ragazza che se ne sta distesa nel suo letto a scribacchiare qualcosa con il sottofondo dei fuochi d'artificio. Una ragazza che ama incondizionatamente la sua famiglia e il suo ragazzo.
Sono una con voglia di fare, ma che non fa nulla.
Sono una che dovrebbe alzare la testa e lottare fiera per se stessa.

Ma alla fine, non lotto per la paura di perdere.

sono stata in un negozio a me caro dai tempi dei primi anni di liceo che vende roba induista e sostanzialmente da fattoni e comunisti stereotipati, però mi piace molto perché cercando si trovano cose carine. mentre guardavo delle cartoline con illustrazioni di dei induisti la proprietaria del negozio mi ha detto scusa se c'è polvere, e in effetti era tutto pieno di polvere. io le ho detto tranquilla non mi dà alcun fastidio e lei la trovo una cosa inutile, se dovessi pulire la polvere perderei così tanto tempo che dovrei toglierne altro a ciò che mi piace.
sono della stessa opinione le ho detto
che brava signora

TappaN: 3  Porto Salvo Roccelletta Ionica.

Lunga tappa pianeggiante su strada quasi sempre buona e con tempo eccellente ( un po caldo da mezzogiorno in poi).
Distanza: 152 km  progressiva: 573 km  dislivello:447m  progressivo: 2963m
                                                                      pulsazioni:  med 101   max  132 bpm
Ieri sera ho cenato al campeggio in una sala per ricevimenti da 300 persone completamente solo, con la proprietaria, ormai nonna, che mi ha preparato la cena: il tutto un po’ felliniano.
Notte discreta con qualche zanzara vorace al mattino ( mi serve come allenamento per la Finlandia).
Partenza alle 6.30 per fare poi colazione in un bar lungo la strada alle 7: Bova Marina, Bovalino, Locri fino a Riace ( a parte l’ insegna Riace paese dei Bronzi) non ho visto una sola indicazione dei famosi reperti.
La strada normalmente fa la circonvallazione dei paesi ma ho preferito  passare dai centri: un sacco di case chiuse, traffico difficile da capire ( ho l’ impressione che guidino le macchine con le stesse modalita’ con cui portavano i carretti con l’ asino), tutto lungo la vecchia via nazionale ( chiesa, municipio, bar, etc)
Ma tra un paese e l’ altro un mare bellissimo: blu cangiante in base ai fondali, alternanza di spiagge deserte con promontori rocciosi a picco sul mare: merita veramente la spesa vederla.
A partire da Monasterace la strada e’ rimasta quella di una volta: stretta quasi sempre, con ponti sui quali occorre fare il senso alterno, almeno per i camion, ma con un fondo discreto.
Quasi al arrivo una lunga galleria, che il mio GPS non mi vuole far fare e mi manderebbe a fare un lungo giro sulle montagne vicine: mi attrezzo con luce posteriore e con le due bande riflettenti con led rossi intermittenti ( devo sembrare un albero di natale) e via.
Ho anche l’ occasione di vedere un elicottero in funzione antincendio cercando di spegnere il fuoco molto vicino a delle case.
Arrivo al campeggio ed anche qui ho la sorpresa: sono solo e non mi danno neanche la cena, fortunatamente a mezzo km c’ e’ un ristoranteTappa di passaggio alla Calabria, tempo bello e caldo, strade discrete con molto pave’, vento da nord.
Distanza:  133km  progressivo: 421 km     dislivello:  883 m   progressivo:  2516 m
temperatura:  med: 25  max:  40 gradi C     pulsazioni:    media 106   max:  135  bpm

La notte e’ stata un po’ agitata, con qualche ritorno di crampi, ma il tutto abbastanza sotto controllo.
Bella salita ripida al inizio  ( ..non e’ il massimo con le gambe ancora fredde) per risalire a Aci Reale e riprendere la strada statale per Messina. Molta cautela a non forzare mai perche’ le gambe sono tutte indolenzite dalle serie di crampi di ieri ma si riesce a viaggiare anche se a bassa velocita’.
Si attraversa una serie di paesi con normalmente il fondo stradale lastricato anziche’ asfaltato e con continue ondulazioni del terreno.
Poi si arriva in vista di Taormina, alta sulla montagna, con ai suoi piedi i bellissimi Giardini Naxos e di li in poi si costeggia quasi sempre in mare, salendo ogni tanto in alto quando la strada evita le parti piu’ scoscese. Il mare e’ molto bello da vedersi, tutto spumeggiante  a riva  e con grandi onde che rompono al largo ma non tanto per i biciclettari: oggi e’ vento da nord e avvicinandosi allo stretto, che fa da imbuto, aumenta di intensita’: mi consolo pensando che al pomeriggio, in Calabria, dovrei averlo alle spalle.
Arrivo alle 12 a Messina, con un traffico molto piu caotico di quello di Catania e Siracusa, e in un po piu’ di un ora sono a Villa San Giovanni ( ..continente) usufruendo dei servizi di ferry di Caronte.
L’ ingresso a Reggio Calabria da Villa San Giovanni e’ deprimente: case vecchie abbandonate e nuovi palazzoni male in arnese, invece l’ uscita verso sud e’ gradevole, con una bella passeggiata a mare bordata da notevoli edifici del 1800.
Per fortuna il vento e’ stato di parola  ( lo avevo finalmente di spalle) e dopo qualche tergi versamento per trovare la strada migliore mi immetto sulla litoranea ionica che seguiro’ fino a Taranto.
Camping in un bel posto sul mare ma un po sconfortante sono solo, comunque la signora mi fara’ qualche cosa per cena..

cavalli-lamiavita asked:

Ommiodiooo! Ho fatto netto un percorso fantastico e, novità della novità, la proprietaria di quel cavallo che mi avevano tolto ha detto che posso rimontarlo se la mia istruttrice è d'accordo!!!:-* ❤❤❤

Bene!! Sono contentissima per te, tutto si risolve! Brava, sempre a testa alta ♥

New Post has been published on http://www.piovegovernoladro.info/2015/05/22/evade-41-centesimi-ma-il-fisco-e-inflessibile-chiusa-lattivita-per-tre-giorni-gli-abusivi-pero/

Evade 41 centesimi, ma il fisco è inflessibile: chiusa l'attività per tre giorni (Gli abusivi però…)

Mancata emissione di quattro scontrini, per un’evasione fiscale complessiva di quarantuno centesimi in cinque anni. Per questa colpa è stata condannata alla chiusura di tre giorni della propria attività la proprietaria di un chiosco sulla bella spiaggia di Jesolo, in Veneto.

La signora Laura Pavan racconta alla Nuova di Venezia: “Non ho emesso lo scontrino in quattro occasioni e sono stata verbalizzata per altrettante volte dalla Finanza. In tutto circa 4 euro di incassi ed evasione dell’Iva per 41 centesimi. La quarta volta non avevo incassato invece nulla. Era una bottiglietta d’acqua l’anno scorso che ho regalato a un operaio che stava lavorando per il ripascimento dell’arenile a una draga. Aveva sete e stava lavorando sotto il sole. La Finanza è arrivata e mi sono presa l’ultimo verbale, il quarto che ha fatto scattare la chiusura in questi tre giorni. In più ho dovuto pagare 500 euro a sanzione, senza contare le spese per il commercialista”.

Come non bastasse, al danno si è aggiunta la beffa. Dopo essersi vista respingere il ricorso presentato contro la decisione del fisco, la signora Pavan ha cercato invano di farsi spiegare dall’Agenzia delle Entrate le modalità per regolare la propria posizione: “credevo che, prima di dover chiudere, sarebbe venuto qualcuno a dirmi cosa fare con esattezza. Ho fatto invece tutto da sola, per evitare altri problemi, quindi affisso i cartelli e informato gli uffici con la posta certificata che è come una raccomandata. Mi sono auto-chiusa l’esercizio.”

Sembrerebbe l’ennesimo caso di malaburocrazia, espressione di uno Stato che troppo spesso si mostra solerte nell’applicare (giustamente) la legge solo quando si tratta di controllare e di sanzionare i deboli.

Fonte: qui

Disponibile il nuovo CloudPrivato

Studio Casaliggi ha presentato CloudPrivato, soluzione cloud VMware per le aziende, esclusiva e pronta all’uso. Disponibile in tre pacchetti Starter, Enterprise e Custom, CloudPrivato è totalmente sicuro, offerto in modalità managed, ad alta affidabilità e con supporto 24/7. Studio Casaliggi, con la sua infrastruttura proprietaria in datacenter situata a Milano, con Cloud Privato fornisce una […]

L'articolo Disponibile il nuovo CloudPrivato sembra essere il primo su Eimag Pro.



from Eimag Pro http://ift.tt/1Fq5ZCx
via IFTTT
instagram

Come realizzare una decorazione a forma di rosa al gusto vaniglia con petali multicolore usando la sac-à-poche. Realizzazione di Christina Torres, proprietaria e pastry chef di #Vintage #Bakery

#vintagebakery #vintagebakerymilano #cupcake #vaniglia #sac-a-poche #sacapoche #expo2015 #expo #Milano (presso Vintage Bakery)