proprietarias

Passeggiata con la zia

Tutti i venerdì vado a Gallarate da mia zia Marisa, siccome mia mamma lavora tutto il giorno. Io e mia zia siamo due “strusone” perché usciamo sempre a fare lunghe passeggiate, per esempio oggi ne abbiamo una fatta abbastanza lunga: siamo partite di casa verso le quattro meno dieci e per trovare il parcheggio c’è voluto un’eternità.
Si può dire che abbiamo perlustrato il centro da cima a fondo. 
Le vetrine erano piene di vestiti coloratissimi ed estrosi, c’era poi una signora vestita in un modo mostruoso: tutta in blu con un grande spacco a cerchio davanti alla gonna, una giacca con una “scollaturona” e un paio d’occhiali lunghi e stretti con i brillantini che luccicavano.
Poi siamo andati a vedere un negozio a cui la proprietaria sta molto simpatica a mia zia, per modo di dire perché non è vero; passate davanti a un negozio di giochi c’era un bellissimo bambino, ricciolo con i capelli biondi, che piangeva disperato perché doveva andare a casa e non voleva, ad un certo punto il bambino si era seduto sul marciapiede e non si era più mosso da lì, io e mia zia; come del resto tutte le persone, ci eravamo messe a ridere.
La mamma imbarazzata ma sorridente andò a prendere il bimbo e lo portò come un sacco di patate in macchina.
Io e mia zia ci divertiamo ad andare in centro e perciò ci andiamo tutti i venerdì. Mia zia è molto buona e appena mi sente dire “che bello” mi chiede se voglio quella cosa, quasi tutte le volte che usciamo mi regala qualcosa.
Come dice la mamma le zie servono un po’ anche a questo, mi piace molto stare con la mia zia Marisa.

(Tema di una bambina di quinta elementare di Busto Arsizio - Varese, 10 aprile 1992. Pochi giorni prima, il 5 aprile, si erano tenute le ultime elezioni a cui partecipò la Democrazia Cristiana. Furono anche le prime, in Italia, in cui vennero fatti gli exit poll)

A parte la bizzarria che non posso pagare il bollo della macchina prima che sia scaduto e marcito…
Intanto vado sul sito per iscrivermi alla newsletter che mi avvisa della scadenza. Inserisco i dati, approvo il trattamento dati personali. Risposta: Non puoi ricevere la mail perché non risulti proprietaria del veicolo.

Eh????

Chiamo il call center. Risposta: ti ha dato quell’errore perché ancora non puoi pagare il bollo che scade a fine Aprile, ma lo devi pagare a Maggio.

Ok. Tutto torna.

anonymous asked:

Cosa devi riprendere?

Devo riprendere il mio cuore.
Devo prendere me stessa perché gli avevo donato tutto.
Ed ora è bene che anche se un po rotte queste cose tornino alla proprietaria..perché sono stufa di star male per lui..ormai sono otto fottuti mesi..

4

1-2-3-Darius with six-year-old Mia, a family friend of his owner Annette Edwards
4- Annette Edwards is pictured with her rabbit, Jeff.

Darius, il coniglio più grande del mondo
L'animale è lungo più di 120 centimetri e pesa 22 chili.
A insidiare Darius è suo figlio Jeff: a soli sei mesi misura già quasi quanto il papà.
La proprietaria, Annette Edwards di Bromsgrove, cittadina della contea inglese del Worcestershire, ha raccontato il 5 aprile al tabloid britannico Daily mail che attende il giorno in cui Jeff diventerà come suo padre.
La 63enne spende circa cinque mila sterline l'anno, quasi sette mila euro, per nutrire i suoi conigli giganti, facendo sgranocchiare loro 2 mila carote e 700 mele. La coppia mangia in una ciotola per cane e una balla di fieno a settimana.
(Daily Mail+Lettera43)

Già demmo...

No, questa ve la devo proprio raccontare.
Nel 2012 - per motivi che non sto a illustrarvi - vendiamo la macchina di mio fratello.
Di conseguenza non è più sua.
A casa stamattina arriva una notifica per posta.
Non è stato pagato il bollo relativo all’anno 2013.
Ne prendiamo atto.
Ma non si capisce per quale ragione l’autorità competente non si sia rivolta alla nuova proprietaria dell’autoveicolo.
Fortuna vuole che mia madre sia una di quelle donne preposte all’amministrazone casalinga le quali non perdono un documento che è uno.
Abbiamo l’inoppugnabile prova della vendita.
Ci toccherà rispondere a chi di dovere che quei quattrini devono andarseli a cercare altrove.
Qui si è già dato.

18 aprile 2015

Ciao…
Oggi ho cercato di prepararmi per il viaggio.
Ho ritirato un po’ di contanti dal conto, ho acquistato un po’ di cose che penso mi potranno essere utili…
Ma non ho ancora fatto la cosa che più mi importa, e che più mi preme: trasferire i pappagalli.
Sinceramente è già dura riuscirci psicologicamente, se poi “chi dovrebbe accoglierli” a parole dice di volerlo fare ma poi all’atto pratico cincischia e tentenna… io non so che fare.
Domani pomeriggio, o sera, devo assolutamente partire…
Ho sentito la proprietaria di casa, che mi aspetta per tra le 18 e le 22 di lunedì pomeriggio e che assolutamente non potrà ricevermi martedì.
Il viaggio, secondo GoogleMaps, sarà di circa 14/15 ore, e siccome non sono una macchina avrò bisogno di fare almeno una sosta.
Non posso permettermi di ritardare la partenza.
Domani mattina devo riuscire a spostare la gabbia…
Beh, adesso me ne vado a letto: ho la sensazione di stare esagerando in questi giorni, e domani dovrei essere riposato, e non lo sarò.
Devo ancora preparare in modo serio la valigia.
Ok… forse non sono molto pronto a partire…
Ma… la verità è forse non voglio partire: sotto sotto vorrei partire, certo, ma per venire da te. E rimanere con te!
Mi manchi tantissimo…
Ogni giorno di più!
Mi manca parlarti!
Mi manca la tua voce!
Mi manca il tuo viso!
Mi mancano i tuoi occhi!
Mi mancano i tuoi capelli!
Mi manchi TU!

Indirizzi imperdibili: SOFI & SOL

Dal nome delle sue bambine la proprietaria Luana crea un negozio che unisca il gusto, la praticità, lo stile e la garanzia della validità del prodotto.
Nella scelta delle sue collezioni non possiamo che ritrovare un'accurata selezione delle ultime tendenze, dal classico allo sportivo, con numerate che arrivano anche alla calzata delle mamme!
Tra i diversi brand : Converse, Chipie, New Balance, Nike, Adidas, Gielle,2Star, Eureka, Pepè, Kickers e la fantastica collezione Golden Goose kids, a Parma acquistabile solo qui, con numerate dal 25 al 40 di diversi modelli bassi e alti a partire da € 159,00.

Passate in Borgo XX Marzo 3/b a Parma e ,oltre alla cortesia e competenza del personale ,troverete sicuramente quello che fa per voi!

Meyer Werft diventa proprietaria al 100% dei cantieri di Turku

Meyer Werft diventa proprietaria al 100% dei cantieri di Turku

Meyer Werft ha acquisito la piena proprietà, al 100%, del cantiere di Turku, dopo aver acquistato la quota del 30% che apparteneva allo stato Finlandese.

Meyer Werft diventa proprietaria al 100% dei cantieri di Turku

Il cantiere di Turku era stato acquistato da Meyer Werft e dallo Stato finlandese da STX Europe: Meyerdeteneva il 70% delle azioni, mentre il resto della quota era dello Stato,…

View On WordPress

Nuovo Post pubblicato su Milano Post Quotidiano ONLINE di Informazione e Cultura #IncendioInLavanderia, #IncendioViaPezzotti, #Milano

Nuovo Post pubblicato su http://www.milanopost.info/2015/04/19/paura-in-via-pezzotti-4-feriti-nellincendio-di-una-lavanderia/

Paura in via Pezzotti: 4 feriti nell'incendio di una lavanderia

Milano 19 Aprile - Paura in una lavanderia di via Pezzotti. Un incendio è scoppiato alle 10.50  e quattro persone sono rimaste ferite, tra cui la proprietaria 59enne italiana e un vigile del fuoco. La donna è rimasta ustionata a mani e gambe ed è stata trasportata in codice giallo al Policlinico, il vigile è rimasto ferito mentre srotolava la canna dell'acqua ed è stato soccorso in codice giallo sempre al Policlinico. Le altre due persone coinvolte sono state medicate sul posto, una ustionata ad una mano, l'altra ad un dito e ad una spalla.

Non ci sarebbero danni strutturali, ma solo ai locali del negozio da cui hanno avuto origine le fiamme. Ancora da chiarire le cause del rogo. (Il Giorno)

Si piazza davanti all’auto dei ladri e sventa il furto di prosciutti

Si piazza davanti all’auto dei ladri e sventa il furto di prosciutti

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

Porto Sant’Elpidio, 18 aprile 2015 – Tentano di rubare tre prosciutti, ma vengono inseguiti e fermati dalla proprietaria, che riesce a recuperare la refurtiva prima che i due ladri si dileguassero.

È accaduto ieri verso le 17 al supermercato Conad di via Caserta, mentre c’erano parecchi clienti intenti agli acquisti del fine settimana.

Un ragazzo è…

View On WordPress

“Sfratto rinviato, proprietaria abbandonata da istituzioni”

Mercoledì 15 aprile, a Rogno (Brescia) doveva consumarsi lo sfratto esecutivo di una famiglia di extracomunitari, ma per la seconda volta in poco tempo lo sfratto è saltato ed è stato rinviato. È saltato perché l’associazione Diritti per tutti (ma non per la sig.ra anziana) ha impedito fisicamente l’ingresso all’ufficiale giudiziario, ostacolando una signora 70enne che vorrebbe tornare a usufruire della propria abitazione, attualmente occupata”. Lo scrive Forza Nuova in una nota stampa.
La signora in mattinata è stata verbalmente aggredita, nonostante la sua anziana età, per il solo fatto di essersi presentata allo sfratto, richiedendo di riappropriarsi di una casa di cui non vede più l’affitto da quasi due anni, per lei necessaria fonte di sostentamento”, continua FN.
“Ancora una volta constatata l’immobilità delle istituzioni di fronte a questi fatti, all’ordine del giorno nella nostra provincia, faremo il possibile per aiutare una signora italiana in una situazione difficile, abbandonata dalle istituzioni competenti e umiliata dai paladini dei diritti (ma si legge pretese) degli immigrati”, conclude Forza Nuova.

Occhi, labbra, fiori, gatti, pink flamingos, colori e scritte ultra pop.

Questi i dettagli che differenziano una shoulder bag di Steve J da quelle da “sciura” upper class medio borghese. Allegria, ironia e colori sgargianti, che riaccendono un accessorio immancabile.

Un gusto retrò anni 50, che perfettamente incontra e sposa la qualità di chi degli accessori ha una grande conoscenza, Andrea Conidi, proprietario di Baco Distribution, agenzia che poi distribuisce il prodotto in tutto il mondo ed Elisabetta Armellin, già collaudata designer e proprietaria del marchio di borse V°73.

Ce ne sono alcune basic, dai colori tenui e tinta unita, ma credo nel potere delle scritte e dei disegni e dei colori per rallegrare anche i look da ufficio con un solo gesto, senza essere banali!

Io le voglio tutte, o quasi, ma di sicuro mi SERVE quella con i fenicotteri rosa. Sono o no, la regina dei #FatFlamingos ?! ;)

#AccessoryAlert : Steve J! Occhi, labbra, fiori, gatti, pink flamingos, colori e scritte ultra pop. Questi i dettagli che differenziano una shoulder bag di Steve J da quelle da “sciura” upper class medio borghese.
Whirlpool in ministero, è già polemica, esclusi dal tavolo sindacati e Rsu locali

Whirlpool in ministero, è già polemica, esclusi dal tavolo sindacati e Rsu locali

FABRIANO Domani il piano industriale. E il 23 arriva il curatore della Desi  IL SUMMIT di domani mattina in ministero a Roma in cui dovrebbe essere svelato almeno in parte il piano industriale di Whirlpool, neo proprietaria di Indesit, viene anticipato da una prima scia di polemiche. La scelta di circoscrivere il confronto con i soli sindacati nazionali, escludendo per la prima volta dal tavolo…

View On WordPress