profumo

Quando poso la testa sul cuscino, mi capita di immaginare come sarebbe averti qui.
Un tuo “Vieni qua” mentre stendi il braccio per farmi rannicchiare, diventare piccola piccola e sparire tra le tue braccia.
Seguire con l'indice i tuoi lineamenti e respirare a fondo il tuo profumo.
—  Natasha Maselli.
Un profumo ed un sorriso, come li spieghi a parole?
—  Labellezzadellepiccolecose - (via labellezzadellepiccolecose.)
Ti chiedo solo una cosa.
Se arrivassimo a perderci, promettimi che nessuno prenderà mai il mio posto.
Promettimi che saranno sempre un gradino indietro, un posto affianco, un abbraccio dimenticato in meno di me.
Promettimi che quel posto sarà occupato sempre e solo da me.
Che ci inciderai il mio nome, che non eliminerai il mio profumo.
Prometti di non sostituirmi mai.

Mi piace la pioggia.

Mi piace stare in silenzio a guardare la pioggia che scende da dietro il vetro della mia finestra appannata.

Mi piace sentire il rumore delle gocce che arrivano al suolo.

Mi piace l’odore, anzi il profumo della pioggia, che rimane anche dopo nell’aria.

Mi piace pensare che che dall’altra parte della città ci sia tu a guardare, sentire e respirare la stessa pioggia.