posto'

A te che prenderai il mio posto, voglio dire alcune cose per essere sicura che tu sappia che persona hai di fronte.
Si tratta di una persona fragile, dovrai essere in grado di darle la sicurezza che le manca, con parole profonde, che le piacciono così tanto.
Spronala sempre a fare di più, perché molto spesso si stringerà in se stessa per paura di sbagliare, di cadere; allora preferirà rinunciare ai suoi sogni ma tu, ti prego, convincila a fare ogni giorno un piccolo passo in avanti ed accompagnala fino alla vetta.
Non fermarti mai all'apparenza, con lei dovrai andare sempre oltre ciò che vedi:
leggile gli occhi se vuoi sapere la verità, non è tipa da molte parole.
Coinvolgila sempre nella tua vita e non metterla mai da parte: ha costantemente bisogno di sentirsi importante.
A questo proposito ti avverto che ti dirà sempre di aver bisogno di dimostrazioni continue, ma non ti aspettare di ricevere lo stesso da lei. Tu dimostra e basta.
Preparati ad essere sempre sotto esame, studia ogni minima mossa, ogni singola parola quando sei con lei.
Abbracciala all'improvviso, perché so che ama questi gesti, anche se non dovrai aspettarti mai nulla del genere da lei.
Ricordale spesso che senza trucco è più bella, forse sarai tu a farla uscire di casa, per la prima volta, senza un filo di quella roba.
Prendi l'iniziativa, in ogni campo.
Impara a capire le sue espressioni del viso, leggi il tono della sua voce, il suono dei suoi respiri.
Falle regali, sorprese, lettere, regalale fiori.
Lei impazzisce per questo tipo di cose.

Ed infine, preparati a soffrire.
A piangere.
Ad umiliarti.
Ad aspettare.
Soffrirai.
Eccome se lo farai.
Preparati a questo:
a non ricevere l'amore che ti aspetti.
Io, purtroppo, questo non sono più disposta ad accettarlo.
Ma tu provaci.
Amala.
Forse con te sarà più felice di quanto lo siamo state noi due insieme.
Lo spero per lei perché, in fin dei conti, non passa giorno in cui io non mi penta di aver mollato la presa.

—  Zoe.

“Volevo dirti che sto bene in ogni posto ma non sono al posto giusto se non ci sei tu. Che ti regalerei anche i momenti estremi in cui ho bisogno di scappare dal mondo, quelli che sono aria per me, esigenza. E se ci perderemo, non ti perderò e non mi perderai. Perché alla fine io lo so e tu lo sai. Ci sono tramonti che non tramontano mai.”

Se puoi, non dimenticarmi.
Se non faccio più parte
del tuo cuore, lo capisco.
Se non sono più dentro
i tuoi pensieri, lo comprendo.
Ma se puoi, sorreggimi in qualche posto.
Tienimi con te,
come se fossi il tuo fermaglio.
Quell'oggetto che non nota mai nessuno.
Ma che sarà impensabile tu possa farne
mai a meno per via dei lunghi capelli dorati,
che non sanno mai stare
al posto giusto nel momento giusto.
—  Matteo Pirro

Avrei voluto scriverti e dirti tutto quello che non sono riuscita a dire in un anno,avrei voluto scriverti e farti capire quanto tu mi abbia fatto male. Ma non l'ho fatto né lo farò,mi limiterò a scrivere qui,e ti vorrei dire grazie per avermi deluso e per aver fatto così schifo,ti vorrei ringraziare perché se adesso sono una persona migliore,più forte e determinata è anche merito tuo che mi hai sempre fatta sentire inutile e hai dovuto farmi così male per farmi capire che in realtà io valgo,che sono abbastanza,che sono tanto e forse a volte sono anche troppo. Ho capito che dovevo andarmene quando mi hai spezzato il cuore per l'ultima volta,eh si dico l'ultima perché tu il cuore me l'hai spezzato tante volte,piano piano e adesso sto cercando di rimettere ogni pezzo al proprio posto e ci impiegherò un po’ di tempo ma poi starò meglio, poi starò bene.

Non so quante vigilie fa
la tua bocca e la mia parola
si lacerarono
In quella storia
che cominciammo
per non finire mai
una sillaba ci contiene
Siamo l’alfabeto
le mille pazzie
che viaggiano e ci percorrono
Ci abbracciamo senza abbraccio
e quando mi guardi
il bacio è totale
Una rosa ci contiene
soavi come l’acciaio
aspri come l’oblio
Non mi trattieni
vado libera
per quella casa senza porte
Un treno parte senza rotta
il bagaglio
un abito nuovo
Senza ora per l’incontro
il desiderio cresce
e non ha fretta
Libera
mi conosci dall’uragano
e dai sogni
senza precisare la forma
con cui questo amore
si afferma
Vivi anche le paure
il desiderio profondo
di un posto sulla terra
Ci seducono
quei racconti
…non lasciarmi
che potrei morire
in una vertigine di luna.
—  Guiomar Cuesta Escobar

[TRAD ITA] 170224 TWEET DI JIMIN:

“Grazie a tutti anche per oggi. Anche JiPerMa* si è divertito
#JIMIN
#JiPerMa
#MusicBank”

Traduzione video:

JM: “Grazie a tutti per averci donato il 1° premio anche oggi. I BTS hanno vinto il 1° posto, cosa ne pensi JiPerMa?”
Lee Jungil (JiPerMa): “I BTS sono i migliori”
JM: “Grazie”

(*NB: JiPerMa sta per “Jimin Personal Manager” ed è il soprannome che è stato dato ad uno dei manager, Lee Jungil, particolarmente affezionato a Jimin.)

Traduzione a cura del Bangtan Italian Channel Subs (©Autumn) | Trans ©BTS_Trans

A volte penso di non meritare g. e il fatto che sia sempre comprensivo nei miei confronti. Per colpa di un esame che non darò non ci siamo visti per un mese e lui, invece di arrabbiarsi con me, mi aiuta e mi sostiene. Credo di non meritarlo perché io non lo faccio abbastanza con lui, credo che al suo posto mi sarei irritata. Invece lui è sempre così pacato e carino, sembra che capisca e accetti ogni mio disagio. Mi dà sempre il suo sostegno, anche in cose che in realtà non approva. Cerca soluzioni anche quando io non le cerco.
Anche se questo suo capirmi e supportarmi è stata una delle prime cose che mi sono piaciute di lui, ancora non me ne capacito di come io faccia a meritarmi tanto amore. So solo che non voglio mai fargli del male e voglio provare a fare di tutto per meritare l’affetto che mi dà.

È difficile che qualcuno ti spezzi il cuore.
Generalmente sei tu che lo rompi
mentre cerchi di metterlo a forza
in un posto dove sai che non può stare.
—  Alejandro Jodorowsky
#USP2018: Dicas para a rotina no terceirão

A pedido de alguns seguidores e por motivação própria, resolvi criar esse post (talvez seja uma série de posts, hehe) para falar como funciona minha rotina de estudos, agora que estou no terceiro ano. A hashtag #USP2018 deve-se ao fato de que eu quero fazer jornalismo na USP e se tudo der certo (vai dar!) ingressarei no curso em 2018. Além disso, sempre quando posto algo no Snapchat relacionado à estudos, uso essa hashtag.

Como tenho que conciliar minhas extracurriculares e mais uma específica de duas horas e meia focada em exatas para a FUVEST, a administração do tempo é muito preciosa, assim como fazer com que minhas horas de estudo rendam. 

OBS.: Tudo que mencionarei abaixo, é levando em consideração a minha situação: uso apostilas do Bernoulli e estudo em uma escola particular.

Sem mais enrolação, vamos direto ao que importa. 

1) Faça listas extras

Durante as aulas de manhã, se você já tiver feito todos os exercícios do livro e o professor estiver corrigindo-os, aproveite para tirar aquela lista extra da pasta.

Minha experiência: fazendo assim, eu consigo aprofundar em muita coisa e treinar mais, já que na apostila, não há exercícios o suficiente da FUVEST.

2) Faça todos os exercícios do módulo/capítulo

Desse modo, quando o professor for corrigir, você já sabe quais são suas dúvidas e não acumula matéria. Se você quer um vestibular com segunda fase, que tem questões discursivas, faça todas! 

Minha experiência: esse ano é meu primeiro utilizando dessa técnica e não existe coisa melhor. Posso fazer funcionar a dica 1 e ainda por cima, me dá a sensação de produtividade, que é a melhor possível quando se está no terceirão. 

3) Leia o livro, ou melhor, disseque o livro

Isso significa sublinhar, escrever notas de rodapé, colocar post-its…

Minha experiência: essa atividade traz novamente a sensação de produtividade e ajuda muito, porque sempre tem aquela parte da matéria que você entende somente quando lê no livro.

4) Separe um tempo para leitura de livros literários e/ou revistas 

No caso da USP, há livros obrigatórios e vamos ser sinceros: não adianta devorar análises, porque ler realmente faz a diferença quando se trata da compreensão da história. Já as revistas são importantes para todos os vestibulares, porque aumentam o vocabulário e o repertório sociocultural.

Minha experiência: estabeleci uma meta de um livro obrigatório por mês, de modo que conseguirei terminar os que faltam até as férias de julho. Quanto às revistas, assino a SUPER e meu professor de redação recomenda uma revista por mês (agora em fevereiro, a escolha foi a “Caros Amigos”, em um especial sobre violência).

5) Estude a matéria do dia

A dica mais clássica do mundo, mas você só consegue fazer funcionar todas as outras citadas acima se adotar o princípio de “aula dada, aula estudada”.

Minha experiência: há dias que não tenho nada para estudar de algum professor, normalmente porque ele ficou corrigindo exercícios a aula inteira, então uso a hora que eu iria dedicar para estudar matéria dele e faço listas extras ou dedico meu tempo à outro conteúdo. 

Em condições normais, separo 5 a 6 horas para estudar todas as matérias do dia. O quanto irei gastar com cada uma, depende da aula dada de manhã.


Enfim, esse foi o primeiro post da #USP2018. Bons estudos e eu sinceramente espero que tenha ajudado!

[TRAD ITA] 170224 TWEET DI BTS_OFFICIAL:

“[#OggiBangtan] Abbiamo fatto il nostro comeback e abbiamo vinto il primo posto a Music Bank! I voti erano incredibili👍🏻 ARMY kae..kaepjjang..!! L’impegno dei #BTS per aver vinto il primo premio è kae..kaepjjang..!! #CuoriMiraSpara💕”

Traduzione a cura di Bangtan Italian Channel Subs (©Pecio) | Trans ©bangtanitl

Non esistono parole più belle di quelle scritte col cuore. Le parole scritte sono atti, dimostrazioni, sono inchiostro indelebile negli occhi di chi legge, e spesso toccano anche il cuore. Basta così poco, un gesto, una frase semplice, non elaborata, non cercata su internet. Parole uniche, mai sentite ne lette prima d'ora.

E con queste semplici parole tu mi hai fatto capire chi sei e quanti vali. Quanti sei diventato importante nella mia vita, in poco tempo mi hai conquistata, e stai conquistando poco a poco anche la mia fiducia. Purtroppo è la parte più dura da avere, ma non per colpa tua, ma per colpa di chi c'era prima al posto tuo. So che tu sei un altri pianeta, e ti tratterò come
mai ho trattato qualcuno in vita mia. Mi hai dimostrato tanto, non hai mai smesso di crederci, ancora oggi mi vieni a dire che non ci credi, ma è la realtà. Sono tua. Ce l'hai fatta. Sono innamorata di te.

E so cosa vuol dire amore adesso che per sorridere mi basta guardarti semplicemente negli occhi. Occhi azzurri, limpidi come il mare di prima mattina. Il sole riflesso nei tuoi occhi sembra voler scovare la tua anima. E quanto bene c'è in quegli occhi, nel tuo cuore, nemmeno tu lo sai. Ma lo capirai quando riceverai da me tutto il bene che io possa darti, e ti dirò: tu lo meriti, lo hai sempre meritato ma nessuna mai ha capito chi sei, dentro di te c'è universo tutto da scoprire, sai un po’ come la notizia della scoperta degli Esopianeti, tanto affascinante quanto spaventoso.

Di te mi ha colpito da subito il tuo sguardo, la tua curiosità, il tuo fascino da sconosciuto. Mi guardavi come a dirmi “vorrei tanto sapere il tuo nome” ed io ricambiavo lo sguardo, il mio essere timida, guardarti e poi abbassare lo sguardo. Non reggo il confronto coi tuoi occhi. Così belli, così grandi, che se potessi non smetterei mai di guardarli e di innamorarmi. E alla fine ci siamo scelti, abbiamo deciso di prenderci e insieme vogliamo tenerci.

E ti terrò stretto a me.
Ti riscalderò con le mie braccia quando avrai freddo.
Ti terrò le mani quando ti sentirai perso.
Ti darò un bacio ogni volta che mi guarderai.
Ti carezzerò il viso ed i capelli quando dormirai.
Ti asciugherò le lacrime se mai piangerai.
Ti abbraccerò ogni volta che vorrai.
Ti farò il solletico quando sarai giù di morale.
Ti farò ridere quando cadrà il silenzio.
Ti guarderò negli occhi ogni volta che faremo l'amore.
E beh ti dirò che ti amo,
te lo sussurrerò piano,
per non spezzare quell'aria leggera e spensierata che si crea quando siamo fianco a fianco.
Andremo insieme ovunque,
scopriremo nuovi luoghi e nuove emozioni.
E sarà ogni giorno, un giorno da ricordare.

È ancora presto si, ma so che ne vivremo tante,
senza mai abituarci a nulla.
E non aspetto altro che il giorno in cui il tuo profumo sarà l'odore di casa mia.
Ti amo.

E sono pazza si, ma pazza di te.

Primeiro, os telefones ficaram mudos. Depois não havia sinal algum na televisão, rádio, nem mesmo internet. O mundo se tornou incomunicável e a população de Savannah já não tinha mais como saber o que esperar. Mais e mais mortos eram vistos andando pela cidade, e o policiamento pelas ruas tornava-se cada vez mais raro. 

Então vieram os militares. 

Keep reading

Ma io sono quella che va via, sempre.
La prima volta fu la più, fu la più silenziosa…
Talvolta mi chiedono se sto cercando
un posto in cui l’anima smetterà di vagare
un posto in cui fermarmi
senza più il desiderio di partire.
Chi sa.
La gioia è forse potere sempre partire…
— 

Sujata Bhatt

Voi non sapete quante volte ho pianto, da sola, quante volte mi sono sentita fuori posto.
Quante volte di notte, non ho dormito.
Non sapete quante volte ho fatto finta di sorridere, quando in realtà stavo morendo dentro.
—  Nonsaidacosastaiscappando