post: romeo

Belle: “Romeo and Juliet is my favorite.”

Beast: *scoffs* “Really?”

Me: “I have never related to a Disney character more in my life.”

Later: *Belle and Beast reading their books while they eat*

Me: “Ok, NOW I have never related to a Disney character more in my life.”

Una volta una persona a me molto cara mi disse: “Strappati i capelli, sbatti la testa nel muro, urla, litiga con me ma non chiamarlo.” Non me lo diceva perché il non farmi sentire l’avrebbe fatto cadere ai miei piedi, me lo diceva perché il non sentirlo più mi avrebbe fatto stare meglio. Ci ho messo anni a capirlo, anni. Ho perso dignità, notti, tempo, passione e amore perché ero troppo dura, troppo cocciuta. Ogni cosa che facevo, la facevo per averlo, anche quelle che sembravano poter andare a mio vantaggio. Io non saprei a cosa pensare, senza pensare all’ amore, ma per amore non ci si può rincoglionire, o almeno, non del tutto. L’ ho realizzato quando dopo le lacrime, dopo la paura, dopo gli attacchi di panico, sono tornata. Adesso, nemmeno per Romeo darei tutto quello che ho. Qualcosa va tenuto da parte, sempre. E tu meriti qualcosa, lo meriti. 
Non lo devi pretendere è ovvio, ma fammi il favore: se qualcuno te lo nega perché è troppo presto, perché non può legarsi, perché tu sei troppo per lui, perché sei troppo innamorata, perché è il momento sbagliato, perché ci sono dei problemi da risolvere… mandalo a fanculo.
—  Susanna Casciani