Marco Polo descrive un ponte, pietra per pietra.
– Ma qual è la pietra che sostiene il ponte? – chiede Kublai Kan.
– Il ponte non è sostenuto da questa o quella pietra, – risponde Marco, – ma dalla linea dell'arco che esse formano.
Kublai Kan rimane silenzioso, riflettendo.
Poi soggiunge: – Perché mi parli delle pietre? È solo dell'arco che mi importa.
Polo risponde: – Senza pietre non c'è arco.
—  Italo Calvino, Le città invisibili
Ragazzi, abbiate il coraggio di essere diversi dagli altri. Non abbiate paura di gridare quanto siete orgogliosi di essere voi stessi. Non seguite la massa, non seguite la società, perché quando quest'ultima ti dirà di buttarti da un ponte tu lo faresti sul serio? Butteresti tutta la tua vita solo per seguire ciò che fanno tutti? Distinguiti dalla massa, sii te stesso e sii felice di questo.
Sii orgoglioso di quello che sei, di quello che fai.
Abbi il coraggio di fottere il sistema.
—  occhiscuronebbia