poliglotta

Perché cominciare a studiare una lingua straniera?

Perché cominciare a studiare una lingua straniera?

Ecco alcuni buoni motivi :

1. VIAGGIARE : se ti piace viaggiare imparare una lingua straniera è il primo passo per muoverti in altri paesi, rendere il viaggio più piacevole e vivere esperienze più interessanti ed emozionanti. 2. LAVORARE:  Al giorno d’oggi , per trovare un ottimo lavoro è necessario conoscere almeno due lingue, diventate oramai un requisito fondamentale. Basta guardare gli…

View On WordPress

Senza aver mai studiato il tedesco io so:
  • Kartoffeln: patate (pratico!)
  • Ich liebe dich: ti amo (banale)
  • Ich hab dich lieb, papa Bär: ti voglio bene, papà orso (…strano)
  • Lumpenproletariat: sottoproletariato (pasoliniano)
  • Sehnsucht: struggimento (romantico)
  • Aufhebung: mi limito a: “togliere-conservando" (sintetico)
Esercizi di memoria

Carte/Cards/Barajas
Cuori fiori picche quadri
Hearts clubs spades diamonds
Corazones trémoles picas diamantes

Sette peccati capitali/Seven deadly sins/ Siete pecados capitales
Superbia avarizia gola lussuria ira invidia accidia
Pride greed gluttony lust wrath envy sloth 
Soberbia avaricia gula lujuria ira envidia pereza



La domanda più indiscreta, più insolente, più insoffribile, e la più comune anche, la più poliglotta, la più persecutoria, al telefono e faccia a faccia, la domanda che mette alla tortura chi ama la verità perché la si formula per avere in risposta una miserabilissima bugia è: “Come stai?”
—  Guido Ceronetti, La fragilità del pensare
Dopo l’università

- Claudia dopo l’università tu che vuoi fare? Interprete, traduttrice, marketing, insegnante, giornalista.. cosa?
- Ma cosa mi piacerebbe fare o cosa penso di fare?
- Perché è diverso?
- Certo
- Beh allora cosa pensi di fare
- Ancora non penso
- E allora cosa ti piacerebbe fare
- Andare a lettere classiche e prendere la laurea anche lì
- Ah, per insegnare lingue antiche e moderne insieme?
- No, per chiudermi in una grotta a ritradurre i classici latini e greci a lume di candela e gli scritti originali dei primi filosofi, sai quelli che erano un sacco invasati con gli elementi naturali e che si gettavano nei vulcani, e tutto ciò vivendo allo stato brado nelle foreste e nella natura e osservando alba e tramonto dalla mia grotta in cima a una montagna
- Ah. Una specie di eremita poliglotta e amazzone letterata. Con un pizzico di citazione beatlesiana?
- The Fool on the Hill. Esattamente
-  ……. E invece senti, parlando di un lavoro vero?

La domanda più indiscreta, più insolente, più insoffribile, e la più comune anche, la più poliglotta, la più persecutoria, al telefono e faccia a faccia, la domanda che mette alla tortura chi ama la verità perché la si formula per avere in risposta una miserabilissima bugia è: “Come stai?”
—  Guido Ceronetti, La fragilità del pensare, 2000

“La domanda più indiscreta, più insolente, più insoffribile, e la più comune anche, la più poliglotta, la più persecutoria, al telefono e faccia a faccia, la domanda che mette alla tortura chi ama la verità perché la si formula per avere in risposta una miserabilissima bugia è: “Come stai?””

—  Guido Ceronetti, La fragilità del pensare

anonymous asked:

Non fare tanto la figa con le frasi in francese che tanto lo sanno tutti che non sai manco parlare l'italiano, vergognati. Ah, e non assaggerai mai i biscotti più buoni del mondo perché io ti odio.

Guarda ti rispondo solo per gentilezza.
Io sono poliglotta e tanto lo so che non mi odi per cui portami i biscotti daaaai!
Ah comunque ti meriti una stellina per essere riuscita ad inviarmi un intero messaggio senza alcun errore grammaticale (love u)

L'amore non ha sesso, né età, né religione, né paese, né distanza, né tanto meno razza o colore…è universale e poliglotta, si trova ovunque e parla la lingua del cuore.
—  Cit. Jean-Paul Malfatti