pentie

Certe volte bisogna prendere le decisioni sbagliate, perché quelle giuste sono tali solo col senno di poi. Ma noi viviamo adesso, non poi.
E bisogna imparare a sbagliare bene, a fare gli errori giusti, e magari a non rifarli più. O a rifarli altre centro volte, dipende.
Chi non sbaglia mai non è saggio. È morto.
Sbagliate, e fatelo continuamente. Col cervello, con la cognizione di ciò che comporterà, consci delle conseguenze, ma felici di incontrarle. Perché gli errori giusti esistono. Sono traslucidi momenti di libertà che ci permettiamo di prendere per seguire noi stessi. Perché la coerenza, come la definisce la gente, non esiste. Cosa c’è di più coerente del dar retta ai propri istinti? Chi l’ha detto che se quattro anni fa eravamo contrari ad una cosa, ora non possiamo farla? Chi è il giudice? Dov’è il tribunale?
Ascoltatevi. Assecondatevi. Pentitevi. E vivrete una vita intera sapendo di aver fatto una marea di cagate, certi però di essere stati davvero voi stessi. Di aver vissuto una vita che è appartenuta a voi, e a nessun altro.
Irripetibile. Unica. Vera.
—  Lpdp
Hai presente?

Hai presente quando stai lì a non fare niente e solo niente ti fa compagnia?
Hai presente quando nessuno ti cerca e tu non cerchi nessuno per paura di disturbare?
Hai presente quando ti manca qualcosa e quel qualcosa non esiste?
Hai presente quando vuoi tagliarti e non puoi perchè hai fatto una promessa?
Hai presente quando ti tagli e poi non sai se hai sbagliato a tagliarti o a non averlo fatto più profondamente?
Hai presente quando vuoi fumare e non puoi?
Hai presente quando fumi e te ne penti?
Hai presente quando hai paura e non vuoi far altro che morire?
Hai presente tutte le volte che hai pianto da sola in camera per qualcuno e avresti voluto che quel qualcuno fosse stato al tuo fianco?
Hai presente tutte le volte che piangi senza un motivo specifico?
Hai presente tutti gli sbagli che ho fatto?
Hai presente tutti gli sbagli che faccio?
Hai presente una persona sbagliata come Me?
Hai presente Me?
Hai presente?

Sei un casino, un vero disastro. Combini sempre pasticci, sbagli di continuo. Ti incarti in te stessa e poi non sai più come uscirne. Sei paranoica, piena di complessi e di domande. Ogni volta che fai qualcosa di stupido o insensato poi te ne penti e ti chiedi come tu possa essere così imperfetta, così complicata, così piena di difetti. A volte vorresti scomparire, perché pensi che il mondo non ti appartenga. A volte vorresti solo rimanere da sola, persa nei tuoi pensieri, in quel caos che c’è dentro di te. Sei un uragano, sei un vulcano in eruzione. Mille emozioni ti avvolgono. E ti senti così piccola, così impotente. E lo sei. Sei piccola e sei fragile. Hai l’anima negli occhi, hai un cuore che nonostante le cicatrici, le delusioni batte ancora. E’ ancora vivo. E tu, tu che ti senti così tremendamente imperfetta, non hai capito che sei semplicemente vera? Perché tu parli con gli occhi, tu parli con il cuore. Dai valore ad ogni singola cosa. Ogni piccola cosa per te è importante, ogni parola, ogni gesto. E non importa quanti sbagli farai perché sei speciale così come sei. Con le tue imperfezioni, con i tuoi difetti, con i tuoi errori e poco importa se qualcuno ti giudicherà o parlerà male di te… tu sai chi sei realmente. Rimani così. Rimani sempre te stessa.
Solo a me fa venir da piangere il conto alla rovescia della fine dell'anno? Quando tutti iniziano a nominare 10 capisci veramente che è finito un anno e ne sta per iniziare un altro, poi 9,8,7,6 e in un lampo ricordi tutto quello che è successo, quante cose sono successe, quante persone hai conosciuto, quante ne hai perse, quante persone sono entrate nel tuo cuore, quanti amori sono iniziati e poi sono finiti, a quante persone hai dovuto dire addio. 5,4,3 tutte le volte che hai pianto per gioia o tristezza, tutte le volte che hai voluto fare qualcosa ma non l'hai fatto per paura, tutte le persone che hai voluto mandare a fanculo e tutte le persone che hai mandato a fanculo. I litigi con i tuoi genitori, i litigi con persone importanti ma che subito dopo ti penti di quello che hai detto. Pensi a tutto. E non puoi credere che è già passato un anno. 12 mesi. 365 giorni, non sai come hai fatto a passare questi giorni, giorno dopo giorno. Ma sono passati, belli o brutti che fossero. Viene da piangere perchè ci sono state troppe emozioni. Troppo di tutto. Viene da piangere perchè non vogliamo lasciare questo 2015, perchè ci appartiene, perchè ci lasceremo dentro un anno meraviglioso anche se son capitate cose brutte. Ci appartiene tutto. DUE, UNO! E si finisce, e tu ti guardi intorno con le lacrime agli occhi, ma vedi che tutti gridano, tutti brindano, tutti ti vengono incontro per farti gli auguri, e allora spingi indietro le lacrime e sorridi. Sorridi sperando che l'anno che verrà sia un anno migliore. Anche se è difficile che sia un anno migliore di questo. Ma sorridi, perchè l'unica cosa che puoi fare è sorridere. Sempre.
—  cit

Under the cut you will find #73 small/medium & textless gifs of DIANA PENTY. She is an Indian film actress and model. None of the following gifs are mine & all credit goes to their respective owners. If you see your gif in this hunt and would like it taken down or given credit, please contact me. Please like and/or reblog if you found this useful.

Keep reading

Dopotutto l'amore è questione di tempismo. Se non dici la cosa giusta al momento giusto, non importa quanto ci sia di mezzo il destino, rovinerai tutto. E anche se te ne penti, sarà troppo tardi.
—  Bokura Ga Ita