pazzesco

Volevo solo dirti
che l’altro giorno
eri bellissima.
Lo so
a livello di incipit
ho fatto
di molto meglio
ma il succo è
che tu
l’altro giorno
eri davvero bellissima
eri così tanto davvero bellissima
tu l’altro giorno
che mi faceva male il guardarti
e avevi
le scarpe alte
e le tue gambe
non volevano finire mai
e il tuo sorriso di ragazza
il tuo sorriso di donna di ragazza
il tuo sorriso di donna di ragazza donna
è un’arma
e tu
dovresti procurarti
un regolare porto d’armi
perché
se ti beccano
con questo sorriso arma
che ti porti
– che ci puoi
non dico ammazzare
ma ferire sì
anche in modo grave
il disgraziato
che ci finisce sotto –
se ti beccano
te lo ritirano
ti ritirano il sorriso
e sarebbe
un pazzesco peccato.

E questa strampalata
oblunga
poesiaccia
serve solo
a ribadire
che tu
l’altro giorno
con quel vestito corto
e quelle calze forse blu
o rosso scuro
eri parecchio bellissima
e ribadendolo
approfitto
per rimarcare
quanto
sia
dannatamente importante
dire
ad una donna
bellissima
quanto è bellissima
quando
è
bellissima
soprattutto
se la donna
bellissima
in questione
sei
tu.

—  Giudo Catalano - Volevo solo dirti.
Conosco un sacco di modi per morire,ma non per vivere,pazzesco. Pazzesco scoprire che sai come si muore, ma non sai come si vive.
Ed è pazzesco, vero?
Quando le uniche persone che possono renderti felice non ci sono.
E forse, nemmeno le conoscerai mai.
Eppure, soltanto pensando a loro, sorridi, e ti senti come se tutto andasse a posto, anche solo per un secondo.
E va bene, la gente può pensare quello che vuole, può guardarti male, può pensare che sei terribilmente infantile, una bambina, una sciocca.
Ma tu fregatene, fregatene altamente.
Se ti fanno sorridere, tieniteli stretti.
Tieniteli strette, queste persone.
Perché ricorda, saranno le uniche che, a parte tutto, ci saranno sempre.
Saranno quelle a cui chiederai aiuto, quando la notte ti verrà da piangere e saranno quelle che con la voce ti calmeranno, e ti faranno sentire bella, anche se non ti senti tale, e saranno quelle per cui vorrai continuare a vivere, perché di andartene senza prima averle abbracciate una volta, proprio non ci penserai.
Saranno quel genere di persone speciali, che proprio non dimenticherai mai.
Quel genere di persone che ti mancheranno, ti mancheranno sempre.
Di cui sentirai una mancanza estrema, la cui assenza ti scaverà un vuoto così profondo, che a volte ti sembrerà di non riuscire a respirare.
Saranno quelle persone che ti faranno piangere come nessuno e ridere fino alle lacrime.
Quelle per cui non avrai paura di mostrare te stessa, saranno le persone per cui combatterai fino alla fine, che difenderai di fronte a tutto e a tutti, senza vergogna. Quelle che nessuno potrà permettersi di toccare, o insultare, perché per te saranno così importanti che ti sembrerà di conoscerle e che loro conoscano te.
Saranno quelle persone che la vita te la illuminano, e non è un eufemismo.
Che sono come un raggio di sole che spazza via il buio.
E se un giorno le incontrerai, dillo.
Dì loro quanto hanno contato.
Quanto ti hanno cambiata.
Dì loro che è stato difficile, ma grazie alla loro presenza è stato possibile.
E abbracciale, queste persone.
Abbracciali, questi ragazzi.
Forte.
Mi raccomando, anche per me.
E dì loro che, dopotutto, sono stati anche la mia, di salvezza.
Dì loro che mi hanno salvata.
youtube

Ora spiegatemi perchè cazzo a me non succede di incontrare un figo pazzesco su un pullman e che fa tutto ciò? ahahahahah fanculo!