pattinare sul ghiaccio

Quest'anno per Natale, vorrei solo essere felice, vorrei solo lui con me, sempre. Guardare un film sul divano, accanto al fuoco, a mangiare schifezze e a stare abbracciati, oppure uscire e camminare in mezzo alle luci, ai mercatini, mano nella mano, pattinare sul ghiaccio, e chissà, anche cadere. Vorrei baciarlo sotto il vischio, sentire l'aria natalizia, e, per una volta, stare bene, bene perché ogni cosa di cui ho bisogno è con me, e quando lui è con me, tutto il resto non esiste.
—  youaremyreasontolaugh (via @youaremyreasontolaugh)
Trovarti sotto casa e passare le vacanze natalizie insieme, portarti a pattinare e ridere della mia goffaggine sul ghiaccio. Farti assaggiare la cioccolata piú buona di tutta Torino e vederti sgranare gli occhi quando noti che ci metto lo zucchero, anche se è già dolce. Giocare con la neve, tirartela addosso e baciarti quando metti il broncio.
Questo sarebbe bello, questo è quello che vorrei.

Non sai quanto cazzo mi manchi… Sto cercando di non scriverti per provare a non pensarti troppo, ma non so quanto questo metodo funzioni. Per ora ti penso come prima, forse anche di più. E se prima ti pensavo mentre ti scrivevo un messaggio e avevo un sorriso a 32 denti, ora ti penso mentre sono stesa sul letto e l'unica cosa che vorrei sarebbe averti affianco.
Distanza, distanza… Solo fottuta distanza. Sto iniziando ad odiare i chilometri, le distanze, le strade, la lontananza. Invece inizio ad amare i treni, ma solo quelli che mi portano da te. E quanto vorrei prendere quel treno ogni giorno invece di andare a scuola, prenderlo e venire da te, magari per farti una sorpresa. Vorrei vederti un pochino, stare tra le tue braccia, chiacchierare con te, ammirare il tuo sorriso. Vorrei andare a pattinare sul ghiaccio, giusto per farmi qualche caduta, e bere con te la cioccolata con la panna. Mi basterebbe un pomeriggio, su un divano, con una coperta e un film che potrebbe anche essere il più noioso del mondo che diventerebbe comunque il film più bello del mondo se visto con te. Quanto romanticismo in questa riflessione.. Mamma mia! Credo non ci sia nulla da aggiungere se non che ora aspetto un tuo messaggio, un tuo cenno, un piccolo segnale che indichi che almeno per un secondo tu mi abbia pensato, giusto perché io ci spero ancora in un ipotetico e fottuto noi.