pallina

“Avete presente la teoria del piano inclinato? No? Ve la spiego. Se mettete una pallina su un piano inclinato la pallina comincia a scendere e per quanto impercettibile sia l’inclinazione inizia correre e correre sempre più veloce. Fermarla è impossibile. Ma per fortuna gli uomini non sono palline: basta un gesto, un’occhiata, una frase qualsiasi a fermare il corso delle cose.”

-Chiedimi se sono felice

 Pizza con 72 ore di lievitazione.

dosi per 5 pizze:

poolish:100 gr di farina forte
100 ml di acqua
1 gr di ldb

impasto: 500 gr di farina (io speciale x pizza del mulino)
il poolish
200/250 ml di acqua (io mi regolo a occhio)
12 gr di sale
1 cucchiaio di olio evo o  strutto
1 cucchiaino di miele o malto
in planetria si impasta il tutto,si lascia riposare per 30/40 minuti,poi si fanno le pieghe,si pirla (rigirare la pasta a palla per far entrare aria) e si mette il panetto in un contenitore con un po’ d'olio,si chiude e si lascia un'ora a Temperatura Ambiente,poi in frigo(io impasto il giovedi’ sera per fare la pizza la domenica sera)
la domenica verso le 14 tolgo dal frigo,alle 17 do’ la forma a pallina (ca 240 gr x panetto),lascio lievitare i panetti coperti,verso le 20 scaldo il testo sul gas e accendo il grill al massimo con sotto la griglia(messa  vicino al grill),tiro il panetto,lo metto sul testo o su una bella padellona antiaderente,controllo sempre sotto con paletta,farcisco a piacimento,un filo d'olio poi la sposto sotto il  grill per circa 3 minuti,sempre controllando e magari girandola un po’…..pronta!!!!

la mia farcitura è alla capricciosa…con funghi porcini secchi ammollati.

-¿Se puede saber qué quieres?
-Mi bolso.
-¿Y a qué esperas? Cógelo, ¿no?
-No puedo.
-¿Por qué?
-Un idiota lo tiene en la mano.
-Ah. Ten… Basta con pedirlo
— 

Pollo y Pallina sñladkjasklfjlasjdfa

solo los quiero pone sentimentales salkfdjñskdlf

Avete presente la teoria del piano inclinato? No? Ve la spiego. Se mettete una pallina su un piano inclinato la pallina comincia a scendere, e per quanto impercettibile sia l'inclinazione, inizia correre e correre sempre più veloce. Fermarla, è impossibile. Ma per fortuna gli uomini non sono palline: basta un gesto, un'occhiata, una frase qualsiasi a fermare il corso delle cose.
—  dal film “Chiedimi se sono felice” di Giovanni Storti

Something I made 2 months ago :)
I’m a big fan of an old italian program named “Carosello” (Carousel)…it was a 15 minutes (more or less) show for commercials only…I wish I was born in those years =’)
She’s “Pallina” one of my fav characters from the show!
Here is an old commercial with her as protagonist!

Succede. Vediamo tutti i giorni una certa cosa, o un certo luogo, o anche una persona, magari più volte al giorno, robe che abbiamo in casa, che maneggiamo, persone che frequentiamo, luoghi che abitiamo o attraversiamo, e non ci accorgiamo di un qualche dettaglio, spesso macroscopico, che poi, all’improvviso, dopo mesi, dopo anni, ci compare davanti per la prima volta, come non ci fosse mai stato, al punto che uno si ferma un attimo anche un po’ stranito, a non averlo visto mai, per tutto quel tempo, e ci si chiede Ma come ho fatto a non accorgermi?

Ecco io vicino alla tastiera ho una pallina da tennis, non l’ho mai usata, nel senso che non ho mai giocato a tennis, non mi ricordo nemmeno esattamente come l’ho avuta, comunque la tengo lì per concentrarmi, ogni tanto la prendo in mano, ci gioco un po’, perché in un telefilm avevo visto che uno faceva così, per concentrarsi, c’ho creduto, non funziona mica sempre, però mi piace tenerla lì, si sa mai.

Be’, oggi, a un certo punto, l’ho presa in mano, l’ho guardata, ho visto quella striscia gommosa che la percorre tutta e la divide in due parti uguali, che non ho idea a cosa serva, e mi sono detto: E questa?

—  Accorgersi
52.000 palline a Wimbledon

External image

Slazenger è lieta di continuare la sua collaborazione di lunga data con il torneo di Wimbledon, in qualità di sponsor ufficiale di palline da tennis.

Questa collaborazione è ormai quest'anno giunta alla sua 108esima celebrazione, confermando  Slazenger con “The All England Lawn Tennis Club” la più lunga collaborazione nella storia delle attrezzature sportive.

Lo storico marchio sportivo britannico è famoso per le sue attrezzature sportive premium, progettate per soddisfare le richieste dei giocatori più esigenti, abbinate a un impegno per lo sviluppo continuo e forte tradizione si sposa perfettamente con l’ethos di Wimbledon.

Dal 1902 Slazenger ha fornito le palline per i contendenti di Wimbledon e il suo gruppo di lavoro di esperti affiancato dai migliori scienziati dello sport alla Loughborough University per garantire gli standard elevati e attenersi a tutte le regole del “The All England Lawn Tennis Club”.


Slazenger fornirà 52.000 palline da tennis per il orneo di quest'anno, ognuna delle quali sarà testata per quanto riguarda il peso, rimbalzo e capacità di compressione, garantendo al più grande torneo mondiale di tennis di mantenere al top la tecnologia di ogni singola pallina.

Nella veste di uno dei più noti marchi sportivi del mondo, Slazenger ha rafforzato la sua reputazione nel campo del tennis con la sua dedizione per la ricerca di un prodotto di design all'avanguardia, un continuo impegno per lo sviluppo dei giovani e delle specializzazioni dei migliori giocatori internazionali come Tim Henman.

Slazenger vede il suo rapporto con il torneo di Wimbledom come una conferma di ricerca di qualità e tradizione per molti anni a venire.

Pizza, palline e matematica

“Professore, ma allora la sicurezza si basa su delle probabilità?”

“Si, sconvolgente vero? Eppure è la realtà delle cose, noi ne abbiamo solo fatto un principio fisico”

Nella Tecnica delle Costruzioni, c'è un tipo di studio per gli edifici che si chiama: “Studio Probabilistico”, il principio dice che se noi abbiamo un edificio, dobbiamo moltiplicare tutte le sue parti quindi: pilastri, fondazioni, mattonelle, eventuali letti/pensili/forchette/pinnefuciliedocchiali per un coefficiente probabilistico, ossia che tecnicamente faccia in modo che l'edificio non crolli. Questo numerino magico, viene scelto in base a degli studi, ogni edificio ne ha uno. Questo vuol dire che ogni edificio ha SOLO E UNICAMENTE una sola probabilità di reggersi in piedi oltre la data stabilita.

Alla fine, sto dicendo che è la realtà delle cose: gli studi, il lavoro, le relazioni, la famiglia, gli amici, tutto ciò che dai per scontato, certo, dovuto, inconfutabile, dovrebbe esser moltiplicato per un “fattore probabilistico” perchè sono troppe le variabili in gioco e spesso la gente ne esce fuori devastata dall'equazione, perchè ha dimenticato dalla matematica che per un equazione funzionare, nella maggior parte dei casi, è meglio che sia uguale a zero. Tabula Rasa.

Quindi ho deciso che prenderò una pallina da tennis e mentre starò sdraiata sul pavimento della mia camera, la tirerò al soffitto e la riprenderò, la tirerò e la riprenderò, senza pensare, senza dovere, senza sentire se non la pallina che sbatte sul soffitto e torna indietro nella mia mano.

Mi preoccuperò meno, credo, spero, di ciò che pensano gli altri su di me  e mi preoccuperò di più di cosa pensano in generale, mi preoccuperò di dormire quando ho voglia e di saltare qualche lezione di tanto in tanto, mi preoccuperò di stare bene con gli amici e meglio con gli amici con le birre in mano, mi preoccuperò di non preoccuparmi se sia fidanzamento/relazione/uscita perchè alla fine se dormi bene la notte e ti svegli con un bel sorriso, importa solo quello; mi preoccuperò di più della programmazione cinematografica e del colore dei capelli, ma meno dell'alimentazione sana e della cipria sul viso.

Certo, mi preoccuperò come tutti gli umani, ma me ne fregherò come altrettanti, perchè infondo e non solo infondo, se davvero ogni evento della vita, ogni conoscenza, ogni studio, ogni pasto è correlato ad un fattore probabilistico, non mi resta che tentare giocando al meglio e non infuriandomi solo perchè i dadi che io stessa ho tirato non sono il numero che volevo o lagnandomi perchè ho perso il mio budget di fiches , quando magari uscendo fuori dal casino troverò un bel ragazzo che mi offre una sigaretta.

Conta, come vai a dormire la notte, ma valle a spiegare queste cose alla gente.