paginated

anonymous asked:

Posso chiederti come è nata la foto? Nel senso ogni volta che la guardo mi cattura. Mi ricorda me e la mia migliore amica,l'estate e la voglia di essere indistruttibili come l'infinito.... Quindi ti chiedo quella foto cosa rappresenta per te?

Eravamo a un compleanno (la ragazza vicino a me era la festeggiata) e abbiamo avuto l'idea di “arrampicarci” su un tetto.
C'erano le scale antincendio. Aveva appena piovuto. Erano scivolose ed è stato anche pericoloso, lo riconosco.
Però la voglia di salire in cima a un edificio era irrefrenabile.
Io, la festeggiata e un altra ragazza siamo salite. Era pure notte, perciò abbiamo dovuto utilizzare la luce dei telefoni come torce. (Lo so, è una cosa molto stupida, ma l'adrenalina nel vivere un’avventura… era impagabile)

Arrivate in cima, non riuscivo a smettere di non sorridere. Per una volta ero in alto. E tutti gli altri erano in basso. Mi sono sentita potente. È stato bellissimo. 

Da lassù io mondo era come una costruzione di lego illuminata dalle luci dei lampioni, dai semafori e dai fanali delle automobili. 

Inoltre, era un mio grande desiderio salire in cima a una costruzione. Avevo immaginato

Così tante volte il vento più freddo fra i capelli, l'emozioni che mi scorrevano nelle vene, il senso di libertà e di trasgressione. Lo ricordo farei altre mille volte 

Realizzate i vostri sogni e vivere la vita:)

Cose che mi mettono ansia in questo periodo:

  • quel momento in cui apri un file Word voluminoso (e in costante espansione) e l’indicatore ci mette un po’ a caricare il giusto numero di pagine e quindi tu sai che hai scritto X e attendi tentando di evitare un attacco di panico tutte le fasi intermedie di “X-50 pagine″, “X-30″, X-15″, ecc. finché non carica tutte le pagine e puoi tirare un sospirone perché anche oggi la tua tesi è salva
  • gli addobbi natalizi, le lucine natalizie, i jingle natalizi. e non perché sei un mr. Grinch, al contrario: perché sei una Cindy-Lou, sei sempre stata una Cindy-Lou, e per la prima volta non senti il Natale.
  • vedere le persone che si sono appena laureate che mandano cv e fanno stage e tirocini e insegnamento e le prime cose e le prime interpretazioni e insomma tutti si muovono e tu resti ferma, a sentirti in uno strano ed estraneo periodo di mezzo, in una fase di limbo, in una prigione sospesa che fino a marzo precluderà qualsiasi cosa (io stessa mi sto precludendo qualsiasi cosa). non essere abituata a non essere fra i primi.
  • avere la parte più importante della tesi (l’esperimento) appesa a un filo che non sono io a tirare ma gli altri, un gregge di pecorelle smarrite a cui devo fare continuamente da cane pastore
  • “…QUINDI PER CAPODANNO?!?”
  • l’ansia di un probabile lavoro con la partita Iva, che si mangerà tutti gli introiti in tasse
  • le analisi per il mal di pancia costante, che al 90% è causato dalla sindrome del colon irritabile, che al 90% è causata dall’ansia. l’ansia (e il dispiacere, e la non accettazione) di avere un’ansia generalizzata e somatizzata che non ho mai avuto prima, che non ho mai avuto nemmeno sotto esami, che non ha nulla a che vedere con lo stress, o con la routine, e che però mi sta rovinando ogni bel momento, ogni attimo di tranquillità che sognavo da anni e che finalmente avrei dovuto godermi adesso, alla fine dei conti; un’ansia che è collegata a tutto e a niente e alla vita e al futuro e alle responsabilità della vita adulta e al sentirmi ferma e scardinata alla fine dell’ennesimo percorso battuto. L’ansia dell’avere di nuovo davanti una vista potenzialmente immensa, troppo vasta da poter razionalizzare, troppo grande da padroneggiare.

REPEAT FROM THE BEGINNING.

rottersclub  asked:

Caro Cartofolo, il suo post sui tarocchi è molto interessante. Saprebbe consigliare una risorsa (libro, sito web, documentario) per approfondire? Internet è piena di pagine sui tarocchi, ma che non vanno oltre l'aspetto cartomanzia/previsione del futuro. Grazie.

Grazie della considerazione @rottersclub.
Se cerchi sul web con la chiave “libro tarocchi” puoi trovarne tanti link con un vasto elenco di libri che si indirizzano oltre la semplice previsione del futuro.
Uno di questi potrebbe essere: “La Via dei Tarocchi” d Alejandro Jodorowsky.

Si perdevano solo per trovarsi. Si lasciavano per riabbracciarsi. Si odiavano per amarsi. Erano strani quei due. Tanto da farmi credere che il vero amore esistesse.
—  — Nicholas Sparks - Le pagine della nostra vita.

“L'amore è come l'eroina. Da solo fuori non ne esci. Pensi di avercela fatta, ti metti alla prova, “che può farmi un solo sguardo”, “che sarà mai un buco”. Ed eccoti qua a piangere di nuovo, eccoti qua nella dipendenza più totale.”

Christiane F.
Noi, i ragazzi dello zoo di Berlino.

Capisci di aver letto un buon libro quando giri l'ultima pagina e ti senti come se avessi perso un amico.
—  P. Sweeney (Via sognatricedistelle )