pâte polymère

“Perché tuo padre è quell'uomo che ti ha insegnato ad andare in bicicletta tenendoti il sellino da dietro per non farti cadere. E’ quell'uomo del quale ti ricordi solo all'ultimo momento di farti una foto con lui ai tuoi compleanni e se invece al suo ti scordi di farti gli auguri non ci rimarrà male perché lui lo sa che non l'hai fatto apposta. Sappi che quell'uomo, quando uscirai per la prima volta con un ragazzo, non dormirà tutta la notte aspettando il tuo ritorno, e il giorno dopo non ti chiederà com'è andata non perché non gli interessa ma perché ha paura che tu ti sia trovata bene con un ragazzo che con te non c'entra niente. E’ quell'uomo che quando trovi una sua foto da giovane, ti sembra sempre fichissimo e ti dispiace di non averlo potuto conoscere allora quando faceva lo scemo con tua madre. E’ un uomo che ogni volta che esce con la macchina spera che piova per incontrarti e darti un passaggio. Tuo padre è quell'uomo che quando tornavi troppo tardi ti sgridava ma dentro ti voleva solo abbracciare. Può litigare con chiunque per tutta la vita ma con te vorrà sempre fare pace in un attimo perché è quell'uomo che ti amerà come non ha mai amato niente nella sua vita. E ricordati, che se una volta quando sarai una donna, dovessi attraversare un momento difficile in cui ti sentirai sola come mai ti è successo e non troverai nessuno accanto, dovrai girare la testa per guardare dietro di te. E troverai un solo uomo. Tuo padre. - Cit.”

So che sarà difficile, ma ti prego dammi la possibilità di provarci, perché lungo il mio cammino, mai ho incontrato persona per cui valesse davvero la pena di spingersi fino all'impossibile, di non smettere mai di lottare, di crederci davvero, perché tu, così come sei, riesci a tirare fuori il meglio di me, con te anche il peggiore dei mali si placa, svanisce dinanzi alla tua presenza, al tuo amore. Permettimi di amarti con ogni singolo frammento del mio corpo, con ogni parte del mio cuore, con tutta la mia mente e tutta la mia anima; non sarà facile, ma sta certo che non mi fermerò fin quando non potrò amarti come meriti.
youtube

this honestly is one of my favourite scenes from the office

The cape hoarding is getting out of hand.

            I am outraged that you all would say this to me…

Que corras detrás de mi, que me tires en tu cama y me hagas cosquillas,que te quedes encima de mi, y que tu mirada y la mía se crucé y bajito me digas "te quiero"