ore-ore

Sai che c’è?
Che per me puoi anche andartene a fanculo.
E sai perché?
Perché sì.
Perché sei un pezzo di merda.
Perché sei un deficiente.
Un idiota.
Uno stronzo che va dietro alle troie.
Ma sai un'altra cosa?
Potrei rimanere per ore e ore ad insultarti.
Ma no, sarebbe troppo semplice.
Dopo tutto non è colpa tua se non ti piaccio.
Non è colpa tua se sono un errore.
Non è colpa tua se sono così.
Non è colpa tua se mi sono innamorata di te.
Ma dei tuoi occhi,
delle tue labbra,
dei tuoi capelli,
del tuo sorriso
e
Semplicemente di come sei fatto tu.
Ho cercato di allontanarmi da te.
Ho cercato di non guardarti più,
di non sorriderti più.
Ma tutto questo
è soltanto una grossa presa per il culo.
E fa male,
credimi.
Fa male amare una persona a tal punto da odiarla.
Ed io ti odio, sì.
Ti odio perché vorrei che tu fossi qui,
ad abbracciarmi.
Ne avrei bisogno sai?
Di quegli abbracci che non sono mai stati rivolti a me.
Quegli abbracci che ti vedo dare alle altre,
che sorridendo ti stringono tra le loro braccia.
Le altre sono fortunate
hanno tutto ciò di cui io avrei bisogno,
e non lo apprezzano.
Se fossi stata io al loro posto
giuro che avrei sorriso 365 giorni l'anno.
Se fossi stata io la ragazza di cui tu ti sei innamorato
non sarei mai stata triste,
perché avrei saputo di avere al mio fianco
tutto ciò che ho sempre desiderato,
tutto ciò di cui ho sempre avuto bisogno.
E credimi,
Ti avrei amato più di quanto tu immagini.
Più di ogni altra cosa.