non trovato

Ho appena saputo che hai trovato la persona che cercavi, vorrei averlo saputo prima che non ero io; perché dopo tutto questo tempo, ancora mi chiedo perché non riesco ad andare avanti con la tua stessa facilità.
—  Charlie Puth

Vasco,
io un senso a questa vita
ancora non l'ho trovato,
ho capito solo che siamo liberi
anche se a volte siamo soli,
che nel mondo che vorrei
c'é chi dice no,
che a volte
prendi la strada sbagliata
e vivi una vita spericolata,
che non ci sono buoni o cattivi
che non vorrebbero
mandare tutto in rewind,
che chi rimane senza parole
vorrebbe dirti
stammi vicino o vieni qui,
oppure ti prendo e ti porto via,
che non importa
quanti anni hai
perché vivere non è facile,
che sono sempre i soliti
che ogni volta
finiscono col fegato spappolato,
ma poi quante volte
si finisce con la compagnia
davanti a un’ albachiara,
e allora va bene, va bene cosi,
perché adesso che tocca a me
scelgo vivere o niente.

E non é colpa del Whisky se alla tua musica dico accidenti come sei bella.
Sai, basta poco per essere felici, eh già, per sorridere dei guai basta una tua canzone.

Michele Giorgi. (pioggia-di-parole)
Voglio essere una persona migliore, per te, per me, ma più che altro per noi, perché per me la cosa più importante è diventata il ‘noi.’
Forse posso sembrare ridicola che ogni volta rovino sempre tutto e poi cerco in qualsiasi modo di aggiustare tutto, ma se cerco in tutti i modi di aggiustare tutto è perché a te ci tengo e il pensiero di te lontano da me mi fa stare male.
Non voglio che tutto finisca per uno stupido capriccio, per un mio CAPRICCIO.
Non so perché, ma in certe circostanze divento così immatura e perdo il senso di tutto.
Non sono mai stata così gelosa di una persona, ma posso darti una spiegazione a tutto ciò.
Non ho mai trovato una persona come te, una persona che la pensi come me, che ama fare ciò che amo fare io,  una persona che se fa una cosa, la fa con il cuore.
Non ho mai trovato una persona che sappia amare così tanto, così forte, così incondizionatamente.
Non ho mai trovato tutto ciò prima di conoscere te.
Mi hai dimostrato tanto volte di tenerci a me e sono sicura che tu a me ci tieni sul serio, perché sennò certe cose non le avresti fatte ad esempio anche se è un esempio sciocco, l'esempio della felpa.. la tua felpa preferita con il tuo profumo.
Ma sai certe volte, la gelosia oscura tutto ciò e non voglio che questa gelosia diventi un'ossessione.
Io ti chiedo un'altra possibilità, e ti dimostrerò una volta per tutte che non voglio più dare ascolto a ciò che mi circonda, ma più che altro voglio dare ascolto a te, alla persona che amo, alla persona che mi ascolta sempre e che mi sostiene, alla persona che rende ogni istante della giornata uno indimenticabile e unico.
Non voglio perderti credimi, anche se è da poco tempo che stiamo insieme, ma te l'ho già spiegato come la penso su ciò.
Non si più spiegare ciò e non tutti lo capisco, ma non importa da quanto tempo conosci una persona, ma dalle sensazioni che ti ha fatto provare.
Probabilmente ti sarai stufato dei miei sbalzi d'umore e sai non voglio dare la colpa alla situazione che per ora mi circonda, ma do la colpa a me.. Sì, la colpa é stata mia e della mia stupida gelosia la maggior parte delle volte.
Non tutti riconoscono i propri sbagli, ma quando una persona lo fa è perché dimostra maturità.
Io voglio passare giorni interi a guardarti e a rendermi conto del fatto che mi innamoro sempre di più.
Hai saputo prendermi così in fretta cazzo..
Tutta la mia gelosia è dovuta anche al passato, sono sempre stata tradita da chi diceva di amarmi e ora sto cercando di proteggere l'ultimo pezzo intatto del cuore che mi è rimasto..
Adesso penserai “cazzo di frasi fatte” oppure semplicemente ti sarai stancato ogni volta di leggere i miei poemi, ma non lo so perché, non riesco a dimostrare tutto ciò che sento, non riesco a farti sentire la mia debolezza e a parole non ce la faccio a spiegarlo, perché mi blocco, è un blocco emotivo e tutto ciò riesco a sbloccarlo solo scrivendo.
Ti chiedo per l'ennesima volta scusa..
Ma se sono così è perché ci tengo troppo e ho paura di perderti da un momento all'altro, che potrai trovare qualcuna meglio di me, ho paura che di me ti potrai dimenticare.
E sai una cosa, voglio che questa sia l'ultima discussione avuta per colpa mia e per colpa delle mie scenate da BAMBINA.
Non voglio litigare con te gioia mia, mi fa troppo male.
Molte delle cose che ho detto sono state più che altro dettate dal nervosismo e ti assicuro che non le penso veramente.
E sai come si fa a riconoscere se è vero amore?
Quando va tutto male, ma male male, e non si sopporta più l'altro, e lo vorremmo picchiare, lo vorremmo far sparire, lo vorremmo cambiare, lo vorremmo mandare via, via, più lontano possibile, però non lo facciamo.
Quando per una volta, ce ne freghiamo di aver ragione e pensiamo alla nostra storia.
Ci rimbocchiamo le maniche e cerchiamo di sistemare le cose.
Questo è amore: finire nello schifo insieme e uscirne insieme.
Nessuno è immune alle crisi, alla scarsa sopportazione, alla noia, ai dubbi, ai problemi.
Nessuno.
Solo alcuni riescono ad uscirne insieme e voglio che noi facciamo parte di quella piccola percentuale di persone che sono riusciti a superare tutto insieme, perché solo insieme a te riesco a dare il meglio di me stessa.
—  The-lonely-06
17 anni e non aver mai festeggiato San Valentino con qualcuno. 17 anni e aver ricevuto rose solo dai propri genitori. 17 anni e non aver mai trovato un ragazzo sotto casa con uno striscione. 17 anni e non aver mai ricevuto una scatola di cioccolatini a forma di cuore accompagnato da un “sei bellissima”. 17 anni e non essersi mai sentita amata, al massimo solo usata. 17 anni e non essere mai stata importante per qualcuno. 17 anni e non credere già più nell’amore.

“Per chi ci ha messo il cuore
e altrettanto cuore non ha trovato.”

succede così, che a volte così a caso ti penso e mi torni in mente, mentre cerco di vivere e perdere tempo, il tuo ricordo è un po’ confuso ma c'è e
succede che rivedo tutto quello che abbiamo passato insieme, che è poco, ma tu non sai quanto una persona come me sia in grado di nutrirsi di briciole e credere che sarà per sempre
succede che mi perdo d'animo se ti penso e ti ho perso ma che posso fare, cosa potevo fare allora, mi chiedo cosa potevo darti di più di quello che è stato e la risposta è che mi dispiace perché ti ho mostrato chi ero col mio lato più dolce, forse quello che così pochi hanno visto, che non avevo visto neanche io fino a te.
succede che a volte, così a notte fonda, mi viene in mente di come mi stringevi quella sera tra le tue braccia e di come la mia testa sprofondasse nel tuo collo e di quanto poco mi importasse se i miei capelli erano gonfi e le mie gambe non lunghe e magrissime ma a te piacevano lo stesso e mi mettevi sempre le mani tra i capelli ripetendo quanto fossero belli e ricordo la sensazione della tua bocca sulla mia e perfino il suono di quel bacio che ci siamo scambiati così tante volte, echeggia nella mia mente come uno schiocco e fa sempre più rumore, sempre di più fino a che succede
succede che pensarti comincia a farmi male, e un po’ mi sento morire e un po’ sono triste perché non esistiamo più, io e te
succede che devo cancellare le immagini e rallentare i battiti del cuore che potrebbe scoppiare
succede che così a caso ti penso e vorrei sapere se stai bene, mandarti un messaggio ma ho cancellato il tuo numero e quindi posso solo pensarti senza cercarti
senza cercare più chi non vuole essere trovato, e succede che la vita a volte è solo un gran casino

Lettera per l'amore mio!❤

Voglio regalare solo a te tutte le mie parole, perché è solo a te che io voglio dedicare tutta la mia vita. Mi piacerebbe dedicarti ogni sorriso, ma sarebbe inutile, perché ogni mio sorriso, sei tu. Mi piacerebbe dirti quanto è meravigliosa la vita, ma sarebbe inutile, perché l'unica meraviglia, sei tu.
Mi piacerebbe dirti un sacco di cose, ma quando ti guardo capisco che già i tuoi occhi mi stanno dicendo tutto ciò che c'è da dire. Però una cosa l'ho imparata: con te anche condividere il silenzio sa diventare qualcosa di speciale.
Vuoi sapere se mi sono mai chiesta se fossi quella giusta per te? Sì, tante volte. Ma restando al tuo fianco, ho capito che non esiste la persona giusta, esisti tu e tu sei la persona che io amo, e che solo noi possiamo scegliere con chi vogliamo stare. Io ho scelto te, ti ho scelto senza rendermene conto, quando per la prima volta ho visto i tuoi occhi avevo già scelto ogni tuo sguardo. Mi appartenevi ancora prima di entrarmi dentro. Mi appartenevi e ogni cosa di me, era ed è tua.
Sei entrato silenziosamente nella mia vita, ma il rumore dei tuoi passi lo sentivo nel cuore.
Adesso io devo tutto A TE. 
A te che mi ami e sai lasciarti amare. A te che che mi hai permesso di entrarti dentro, a te che mi hai fatto spazio nella tua vita, a te che hai messo me prima di ogni cosa, a te che non ti sei tirato indietro difronte alla parte peggiore di me, a te che io devo TUTTO.
Gioia, felicità, speranza, dolore, coraggio, forza.
Sono sentimenti che ho potuto provare grazie a te, perché grazie a te io ho capito di essere viva. E prima di incontrati, prima di sapere che tu esistessi, io non sapevo cosa significasse vivere col sorriso sempre addosso. Il mio sorriso è l'unico posto in cui so sempre di poterti trovare, e se ho sorriso, vuol dire che anche oggi tu ci sei stato. E prima di incontrarti non credevo di avere un cuore capace di provare ancora amore, oggi so di averlo, perché quando tu sei al mio fianco, lo sento pulsare come se fosse la prima volta, come se tu riuscissi ad esserne ogni singolo battito. E quando ti dico “ti amo”, ogni singolo organo, ogni singola parte di me sta provando quel sentimento.
Si amore, credo tu l'abbia capito.
IO TI AMO.
Per tanti di quei motivi, fin troppo numerosi per essere elencati. Oggi voglio dirti che ti amo perché stai ad ascoltare e forse sei l'unica persona che sia mai riuscito a farlo così bene.
Probabilmente la cosa più bella che possa capitare nella vita è avere al proprio fianco qualcuno a cui raccontare le giornate, con cui potersi sfogare quando ci si sente soffocare dentro dalle ansie e dalle paure. E io di paure ne ho tante, tu lo sai. Lo sai non soltanto perché mi conosci, ma soprattutto perché sai comprendermi, comprendi i miei occhi quando vorrebbero affogare nelle lacrime, e comprendi perfino quando il mio tono di voce diventa sottile quando sono triste o sto male per qualcosa. Io non sono mai stata brava ad apprezzarmi. Ho sempre avuto paura di me e di ciò che non sarò in grado di diventare. Ecco perché con te è diverso, con te io so essere ME stessa, perché so che in qualunque modo io sia, i tuoi occhi non smetteranno mai di vederti come la più bella tra tutte…o almeno spero!
Ti amo anche perché quando sbaglio, tu sai correggermi e cerchi di farmi fare sempre la cosa migliore.Ti amo perchè sai farmi tornare a stare bene, anche quando mi sento perduta. Ti amo perché sei il sorriso che mi coloro sempre addosso. Ma più di tutto ti amo, perché attraverso te, so amarmi un po’ anche io. 
E per una ragazza piena di insicurezze, debolezze, paure e incertezze come me, l'amore è TUTTO. TU SEI TUTTO!
Quando ti guardai per la prima volta, capii di non avere più niente da cercare. Perché ciò che c'era davanti ai miei occhi era tutto ciò che aspettavo. 
Stavo aspettando quegli occhi con cui guardare la vita.
Stavo aspettando quelle mani che mi raccontassero.Stavo aspettando quelle labbra che mi riempissero. 
Stavo aspettando quei baci che sanno di felicità.
Stavo aspettando l'amore, senza nemmeno cercarlo.
Io stavo aspettando te.
Tu eri solo da incontrare.
‘Eri solo da incontrare, ma ci sei sempre stato’
Sai, prima di incontrarti non ricordo nemmeno cos'ero.
Non ricordo come passavo le giornate, cosa facevo o a chi pensavo.
Io ho iniziato a vivere probabilmente il giorno in cui ti ho incontrato, non rendendomene conto che da quel momento la mia vita sarebbe cambiata completamente e per sempre.
Prima di incontrarti non so nemmeno per cosa ridevo.
Ho iniziato a sorridere nel momento in cui sei diventato tu il mio sorriso.
Tu sei stato la luce. Tu sei stato il principio a tutto. Tu sei stato la cura ad ogni ferita. Tu sei stato il sorriso dopo le lacrime.
Non c'è giorno, non c'è ora senza che io ti abbia tra i miei pensieri. 
Vedi perché tu ci sei sempre stato dentro me, in ogni mio gesto, ogni mia parola. Tu mi hai cercata, mi hai cercata talmente forte che alla fine mi hai trovata.
Ora sei qui, a rendere migliore ogni singolo giorno della mia vita.
Ho bisogno di te. Nella mia quotidianità. Ho bisogno di te che sei il vero amore. L'amore magico che tutte sognano, ma che solo io ho trovato. Non sarei nulla senza te..sarei debole, inutile, priva di amore
Non credermi mai forte da sola, perché non so esserlo senza di te.
Quando sei al mio fianco mi accorgo di quanto so essere forte, perché l'amore è forte e anche quando credo di non potercela fare, quando penso che non ne valga la pena, mi vieni in mente tu, tu che ci sei, tu che ne vali la pena. Quando sei al mio fianco mi accorgo di quanto mi sia a semplice sorridere, perché dentro ogni mio sorriso ci sei tu, e se ci sei tu, io so di essere forte.
Quando sei al mio fianco mi accorgo di quanto so essere capace di sentirmi ‘bella’, perché i tuoi occhi vedono solo me, o almeno lo spero.
Quando sei al mio fianco mi accorgo di saper essere me stessa, perché con te non ho paura nemmeno 'a essere’ la parte peggiore di me.Vedi, tu mi hai accettata, mi hai presa e mi hai tenuta con te, mi hai amata quando amore intorno a noi sembrava non essercene più, mi hai amata perché hai creduto in me, più di quanto io stessa riuscissi a fare, perché noi due siamo l'amore che sa esserci, che sa farsi male e che sa guarirsi, l'unico per cui ne valga la pena.
Pensaci amore mio, a quanto è meraviglioso tutto questo già che ci sei, pensa a quante persone ci sono nel mondo.
Pensa a tutti i sorrisi.
Pensa a tutti gli occhi.
Pensa a tutti gli abbracci.
Pensa a tutti i baci.
Pensa a tutti le lacrime.
Pensa a tutti i dolori.
Pensa a tutte le carezze.
Pensa a tutte le mani.
Adesso smetti di pensare. IO HO SCELTO TE!
E così sarà, per sempre. TUTTA LA VITA che io passerò ad amare te, solo te!
Sarai lo specchio in cui guardarmi. Mi rifletterò in te..sarai gli abbracci, la sicurezza. Sarai l'amore, i baci. 
Sarai quel che sarai, perché io ci sarò. A riempire ogni attimo tuo, con un 'noi’ che non finirà mai. 
Te lo prometto amore mio, ti prometto tante cose e vorrei tu capissi l'importanza delle parole che ti sto dicendo.Delle promesse che ti sto facendo.
Delle sicurezze che ti sto dando.
Vorrei che tu capissi che sono una a cui da importanza a ciò che prova, che non lo da per scontato , che non se ne dimentica, mai.
Vorrei tu capissi che ti amo e che non me ne dimentico mai. 
Neanche quando discutiamo per mezze cose, si perché capita spesso. Ma l'amore non è bello se non è litigarello e poi perché abbiamo sempre un motivo per far pace, L'AMORE.
Sarà che a noi , o per me , l'idea di essere divisi, del 'non essere insieme’ fa così paura che non voglio staccarmi nemmeno un attimo!E mettiamo caso qualcosa vada male, non riuscirei mai a sopportare il fatto di averti lontano, dimenticare il modo in cui sorridi, o il modo in cui ti guardi attorno.
Riuscirò mai a dimenticare la tua voce? Perché se chiudo gli occhi riesco ancora a sentirti che mi parli, con i tuoi ‘ciao amore’, con la tua voce, di cui saprei riconoscere tutti gli accenti, le pause, che ascoltarti parlare era come sentire la mia canzone preferita.
Nom riuscirò mai a dimenticare quanto eri bello quando ti vedevo arrivare in macchina, da lontano, con la sigaretta tra le dita.
Non credo che riuscirei ad immaginare il mio futuro senza te, perché ormai io immagino te in ogni cosa che faccio.
Ti chiedo solo alcune cose indispensabili.
Resta con me.
Anche se non è facile, lo so, ma tienimi!
Non ti dico che sarà facile, ma provaci lo stesso.
Sarò lunatica, confusa, incazzata, rompi palle, e potrei andare avanti all'infinito. Magari saranno di più i momenti in cui litigheremo rispetto a quelli in cui faremo l'amore, ma non fa niente.
Sarà meglio un mio bacio al mattino al posto del caffè, il mio letto sarà più freddo di tutti gli altri, in modo tale da poterlo riscaldare con il calore del tuo corpo che si unisce al mio, anche solo per un abbraccio.
Ti assicuro che ne vale la pena, lo giuro! Anche se dovrai venirmi a prendere ogni volta dopo che dico “basta”, ma che poi basta non è mai, anche se dovrai ripetermi una cosa cento volte prima che io la capisca, anche se ti tratterò male. Non ti dico che sarà facile stare con me, anzi, però ti sto chiedendo di provarci almeno, perché ti prometto che il mio peggio lo amerai e non potrai farne più a meno, te lo giuro.
Immagina il per sempre, immaginalo qui, con il tormento, con le risate, con il mare, il sole, il vento.
Se riesci ad immaginarlo, se ti piace quello che vedi, allora sceglimi, prendi me!
Prendi questo disastro che hai di fronte e amalo ogni giorno come se fosse il primo e l'ultimo!
Ho bisogno del tuo amore, solo con questo riuscirò ad essere un po’ meno rompi palle, un po’ meno sbagliata.
Solo resta con me.
E in fine Ti ringrazio per tutte le volte che mi hai sorriso, facendo sorridere anche me. 
Ti ringrazio per aver stretto le mie mani, che senza di te sarebbero rimaste vuote e fredde.
Ti ringrazio per avermi fatto crescere, capendo l'importanza di una promessa, di un gesto, di uno sguardo, di una carezza.
Ti ringrazio per esserti preoccupato per me. Per avermi chiesto come stavo con vero interesse. 
Ti ringrazio per ogni bacio sul collo, abbraccio, parola dettata dall'amore.
Ti ringrazio per avermi fatto sentire importante per qualcuno, amata e voluta bene, facendomi dimenticare tutto quello che mi spaventava.
Ti ringrazio per aver riempito il vuoto dentro di me. 
Ti ringrazio per ogni singolo momento di felicità che mi hai regalato.
Ed infine, ti ringrazio per avermi donato una ragione per la quale vivere.❤

Buongiorno ragazzi. Pronti per cominciare questa nuova avventura?”
Domandò l'insegnante di filosofia appena varcata la porta della terza C. Gli studenti sembrarono entustiasti di accogliere quella presenza in classe, dai loro occhi si scorgeva chiaramente curiosità mista a smarrimento: nuova disciplina, nuovo professore, insomma novità in arrivo. Quando l'uomo poggiò la sua valigetta per terra e si accomodò, intento ad iniziare con le presentazioni, diede uno sguardo panoramico a tutti, ed ecco che due occhi che brillavano in mezzo al resto della classe catturarono la sua attenzione.
Il ragazzo, sentendosi osservato, ne approfittò per lanciare al professore un'occhiata che emanava una fastidiosa aria di sufficienza.
“Di’ un po’ ragazzo, nottataccia?” L'insegnante interruppe quel silenzio che stava diventando sempre più imbarazzante.
“No, professore, sempre bei sogni io, visto che non mi faccio inutili seghe mentali.”
“Ho capito. Tu mi stavi guardando in quel modo perché volevi la parola, ebbene, io te l'ho data: adesso parla. Le seghe mentali della filosofia ti sembrano inutili?”
“Oh, decisamente!”
“E l'inutilità è una cosa brutta?”
“Tutto ciò che non può assicurarti risposte certe è inutile, le risposte incerte sono brutte, i dubbi sono brutti.”
Il professore non sembrò minimamente turbato da quelle frasucole impertinenti. Dopo averle ascoltate con attenzione, estrasse una caramella dal taschino della giacca, la strinse in una mano, poi mise le mani dietro la schiena, in modo da non mostrarle al resto della classe.
“Avvicinati…” fece al ragazzo. Il giovane si alzò in piedi un po’ titubante, e obbedì al comando. Il professore tolse le mani dalla schiena e gliele mostrò in forma di due pugni chiusi.
“Adesso dimmi dove ho nascosto la caramella.”
“Ma perché dovrei?”
“Fallo e basta.”
Il ragazzo si fermò un attimo a pensare.
“Qui?” Domandò, indicando il pugno destro.
Il professore aprì la mano: non c'era niente.
“Vuoi riprovare?”
“Sì.”
Il professore mescolò nuovamente la caramella dietro la schiena, e gli porse i pugni.
“Qui?” Chiese, indicando ancora una volta il pugno destro.
Il professore aprì la mano: niente.
“Professore, lei sta imbrogliando! Apra anche l'altra mano!”
L'insegnante la aprì e, con grande sorpresa dell'intera classe, si scoprì che il giovane aveva ragione! La caramella non si trovava neanche nell'altro palmo!
Il ragazzo, soddisfatto, tornò al suo posto.
“Sei soddisfatto, vero?” Chiese il professore.
“Molto.”
“Beh, figliolo, si vede, si vede! Eppure non hai trovato niente, non hai indovinato dov'era la caramella.”
“Sì, ma ho indovinato l'imbroglio.”
“E come avresti potuto indovinare l'imbroglio se non ci fosse stato un imbroglione?”
“Cosa sta cercando di dirmi?“ Il ragazzo parve disorientato.
“Ascoltami bene” continuò l'uomo “tu hai appena capito il senso della vita.”
“Ah sì? E dove risiederebbe? Nel palmo della sua mano?” Rise, mentre nella classe i borbottii generali si facevano sempre più insistenti.
“No, mio caro, il senso della vita risiede nell'atto dell'interpretazione, e non nel risultato certo e sicuro dell'interpretazione. Le poesie, per esempio, credi che siano state parafrasate tutte alla perfezione dai letterati successivi? Certamente no! Eppure sfido chiunque a dire che non si è divertito provando a parafrasarle! La vita, la vita… Capisci? La vita è un mistero, ciò che sta oltre la vita è un mistero, ma la struttura del mondo è nata con questo mistero intrinseco perché qualcuno provasse ad interpretarlo! Le risposte certe non esistono perché possa esistere la filosofia! E la filosofia esiste perché possano non esistere risposte certe!”
Il ragazzo si guardò intorno, al limite dello stordimento. Fissò il professore ed esclamò in tono adirato: “professore, lei è un fottutissimo megalomane!” Il professore sferzò un pugno sulla cattedra, corse verso l'alunno, e gli afferrò un braccio con violenza. 
“Complimenti ragazzo” disse, mostrandogli il palmo di una mano “hai appena trovato la caramella!” Sorrise.
Oggi voglio regalare solo a te tutte le mie parole, perché è solo a te che io voglio dedicare tutta la mia vita. Mi piacerebbe dedicarti ogni sorriso, ma sarebbe inutile, perché ogni mio sorriso, sei tu. Mi piacerebbe dirti quanto è meravigliosa la vita, ma sarebbe inutile, perché l'unica meraviglia, sei tu.
Mi piacerebbe dirti che oggi sono stata in un posto bellissimo, ma sarebbe inutile, perché l'unico posto che mi piace, è tra le tue braccia. Mi piacerebbe dirti un sacco di cose, ma quando ti guardo capisco che già i tuoi occhi mi stanno dicendo tutto ciò che c'è da dire. Però una cosa l'ho imparata: con te anche condividere il silenzio sa diventare qualcosa di speciale.
Vuoi sapere se mi sono mai chiesta se fossi quella giusta per te? Sì, tante volte. Ma restando al tuo fianco, ho capito che non esiste la persona giusta, esisti tu e tu sei la persona che io amo, e che solo noi possiamo scegliere con chi vogliamo stare. Io ho scelto te, ti ho scelto senza rendermene conto, quando per la prima volta ho visto i tuoi occhi avevo già scelto ogni tuo sguardo. Mi appartenevi ancora prima di entrarmi dentro. Mi appartenevi e ogni cosa di me, era ed è tua.
Sei entrato silenziosamente nella mia vita, ma il rumore dei tuoi passi lo sentivo nel cuore.
Adesso io devo tutto A TE.
A te che mi ami e sai lasciarti amare. A te che che mi hai permesso di entrarti dentro, a te che mi hai fatto spazio nella tua vita, a te che hai messo me prima di ogni cosa, a te che non ti sei tirato indietro difronte alla parte peggiore di me, a te che io devo TUTTO.Gioia, felicità, speranza, dolore, coraggio, forza.
Sono sentimenti che ho potuto provare grazie a te, perché grazie a te io ho capito di essere viva. E prima di incontrati, prima di sapere che tu esistessi, io non sapevo cosa significasse vivere col sorriso sempre addosso. Il mio sorriso è l'unico posto in cui so sempre di poterti trovare, e se ho sorriso, vuol dire che anche oggi tu ci sei stato. E prima di incontrarti non credevo di avere un cuore capace di provare ancora amore, oggi so di averlo, perché quando tu sei al mio fianco, lo sento pulsare come se fosse la prima volta, come se tu riuscissi ad esserne ogni singolo battito. E quando ti dico “ti amo”, ogni singolo organo, ogni singola parte di me sta provando quel sentimento.
Si amore, credo tu l'abbia capito. IO TI AMO. per tanti di quei motivi, fin troppo numerosi per essere elencati. Oggi voglio dirti che ti amo perché stai ad ascoltare e forse sei l'unica persona che sia mai riuscito a farlo così bene.
Probabilmente la cosa più bella che possa capitare nella vita è avere al proprio fianco qualcuno a cui raccontare le giornate, con cui potersi sfogare quando ci si sente soffocare dentro dalle ansie e dalle paure. E io di paure ne ho tante, tu lo sai. Lo sai non soltanto perché mi conosci, ma soprattutto perché sai comprendermi, comprendi i miei occhi quando vorrebbero affogare nelle lacrime, e comprendi perfino quando il mio tono di voce diventa sottile quando sono triste o sto male per qualcosa. Io non sono mai stata brava ad apprezzarmi. Ho sempre avuto paura di me e di ciò che non sarò in grado di diventare. Ecco perché con te è diverso, con te io so essere ME stessa, perché so che in qualunque modo io sia, i tuoi occhi non smetteranno mai di vederti come la più bella tra tutte…o almeno spero!
Ti amo anche perché quando sbaglio, tu sai correggermi e cerchi di farmi fare sempre la cosa migliore.Ti amo perchè sai farmi tornare a stare bene, anche quando mi sento perduta. Ti amo perché sei il sorriso che mi coloro sempre addosso. Ma più di tutto ti amo, perché attraverso te, so amarmi un po’ anche io.
E per una ragazza piena di insicurezze, debolezze, paure e incertezze come me, l'amore è TUTTO. TU SEI TUTTO!
Quando ti guardai per la prima volta, 20 mesi fa, capii di non avere più niente da cercare. Perché ciò che c'era davanti ai miei occhi era tutto ciò che aspettavo.
Stavo aspettando quegli occhi con cui guardare la vita.
Stavo aspettando quelle mani che mi raccontassero.
Stavo aspettando quelle labbra che mi riempissero.
Stavo aspettando quei baci che sanno di felicità.
Stavo aspettando l'amore, senza nemmeno cercarlo.
Io stavo aspettando te.
Tu non eri da immaginare.
Sei così bello e tanta bellezza non esisteva nella mia mente.
Tu eri solo da incontrare.
‘Eri solo da incontrare, ma ci sei sempre stato’
Sai, Prima di incontrarti non ricordo nemmeno cos'ero.
Non ricordo come passavo le giornate, cosa facevo o a chi pensavo.
Io ho iniziato a vivere probabilmente il giorno in cui ti ho incontrato, non rendendomene conto che da quel momento la mia vita sarebbe cambiata completamente e per sempre.
Prima di incontrarti non so nemmeno per cosa ridevo.
Ho iniziato a sorridere nel momento in cui sei diventato tu il mio sorriso.
Tu sei stato la luce. Tu sei stato il principio a tutto. Tu sei stato la cura ad ogni ferita. Tu sei stato il sorriso dopo le lacrime.Non c'è giorno, non c'è ora senza che io ti abbia tra i miei pensieri.
Vedi perché tu ci sei sempre stato dentro me, in ogni mio gesto, ogni mia parola. Tu mi hai cercata, mi hai cercata talmente forte che alla fine mi hai trovata. Non importa quanto tempo la vita ci ha tenuti lontani l'uno dall'altra, perché l'amore c'ha tenuti insieme in ogni momento, senza che non ce ne rendessimo conto.
Ora sei qui, a rendere migliore ogni singolo giorno della mia vita.
Ho bisogno di te. Nella mia quotidianità. Ho bisogno di te che sei il vero amore. L'amore magico che tutte sognano, ma che solo io ho trovato. Non sarei nulla senza te..sarei debole, inutile, priva di amore
Non credermi mai forte da sola, perché non so esserlo senza di te.
Quando sei al mio fianco mi accorgo di quanto so essere forte, perché l'amore è forte e anche quando credo di non potercela fare, quando penso che non ne valga la pena, mi vieni in mente tu, tu che ci sei, tu che ne vali la pena. Quando sei al mio fianco mi accorgo di quanto mi sia a semplice sorridere, perché dentro ogni mio sorriso ci sei tu, e se ci sei tu, io so di essere forte.
Quando sei al mio fianco mi accorgo di quanto so essere capace di sentirmi 'bella’, perché i tuoi occhi vedono solo me, o almeno lo spero.
Quando sei al mio fianco mi accorgo di saper essere me stessa, perché con te non ho paura nemmeno 'a essere’ la parte peggiore di me.Vedi, tu mi hai accettata, mi hai presa e mi hai tenuta con te, mi hai amata quando amore intorno a noi sembrava non essercene più, mi hai amata perché hai creduto in me, più di quanto io stessa riuscissi a fare, perché noi due siamo l'amore che sa esserci, che sa farsi male e che sa guarirsi, l'unico per cui ne valga la pena.
Pensaci amore mio, a quanto è meraviglioso tutto questo già che ci sei, pensa a quante persone ci sono nel mondo.
Pensa a tutti i sorrisi.
Pensa a tutti gli occhi.
Pensa a tutti gli abbracci.
Pensa a tutti i baci.
Pensa a tutti le lacrime.
Pensa a tutti i dolori.
Pensa a tutte le carezze.
Pensa a tutte le mani.
Adesso smetti di pensare. IO HO SCELTO TE!
E così sarà, per sempre. TUTTA LA VITA che io passerò ad amare te, solo te!
Sarai lo specchio in cui guardarmi. Mi rifletterò in te..sarai gli abbracci, la sicurezza. Sarai l'amore, i baci.
Sarai quel che sarai, perché io ci sarò. A riempire ogni attimo tuo, con un 'noi’ che non finirà mai.
Te lo prometto amore mio, ti prometto tante cose e vorrei tu capissi l'importanza delle parole che ti sto dicendo.Delle promesse che ti sto facendo.
Delle sicurezze che ti sto dando.
Vorrei che tu capissi che sono una a cui da importanza a ciò che prova, che non lo da per scontato , che non se ne dimentica, mai.
Vorrei tu capissi che ti amo e che non me ne dimentico mai.
Neanche quando discutiamo per mezze cose, si perché capita spesso. Ma l'amore non è bello se non è litigarello e poi perché abbiamo sempre un motivo per far pace , L'AMORE.
Sarà che a noi , o per me , l'idea di essere divisi, del 'non essere insieme’ fa così paura che non voglio staccarmi nemmeno un attimo!
Ma beh, bene..siamo uniti dall'amore. E noi, non ci lasceremo! Questa volta mi sono svuotata davvero il cuore, ora manca solo una cosa : TI AMO & AUGURI PER I NOSTRI 20 MESI❤️

«Non mi sono mai innamorata, Anna. Mai.
Non ho mai trovato qualcuno che mi abbia convinto a cambiare le mie abitudini, a diventare una persona meno egoista e disposta a scendere a compromessi. Non ho nessuno nel cuore e non sai che nostalgia ho, certe sere, di un sentimento che non ho nemmeno provato, di una persona che ancora non conosco e che forse non incontrerò mai. Vorrei poterti aiutare.
Vorrei avere da parte le parole giuste per farti capire che ogni sofferenza, per quanto possa essere radicata nel nostro corpo e nella nostra mente, prima o poi ci lascia liberi. Più liberi.
Però io non ce le ho queste parole qui, Anna, e nemmeno le altre: quelle sbagliate.
Non ho parole, solo paure.
Domani, comunque, ti prego di dimenticare tutto.»

— Susanna Casciani; Meglio soffrire che mettere in un ripostiglio il cuore
Io non sono nessuno nel grande ordine delle cose, sono una persona qualunque che però ha trovato un motivo, una ragione, un punto di riferimento in lui.
—  ibattitidelcuore
È la vita. A volte credi che due occhi ti guardino, invece non ti vedono neanche. A volte credi d'aver trovato qualcuno che cercavi e invece non hai trovato nessuno. Succede. E se non succede è un miracolo. Ma i miracoli non durano mai.
—  Oriana Fallaci

Ti ho cercato un sacco prima di trovarti.
La prima volta ti ho cercato in altri occhi, poi ti ho trovato mentre vagavano distratti.
La seconda volta ti ho cercato in altri posti, e ti ho trovato sulla solita panchina.
La terza volta ti ho cercato in altre braccia, ma non sapevano di te. Così ti ho trovato poggiato al muro, ma non ti ho trovato più. Mi sono allontanata, e ho fatto finta di non sapere che ti avevo già trovato. Ho continuato a cercare qualcosa che ti somigliasse, in altre mani, in altri giochi.

Cercavo le tue domande nelle risposte degli altri, ma nessuno era mai te. E allora mi facevo andare bene cose che mi facevano male perché non mi ricordavano te. Ed io volevo ricordarmi del tuo viso ma sotto altre luci era diverso. Io volevo ricordarmi del tuo odore, ma sugli altri lo stesso profumo non faceva lo stesso effetto.

Così io ti ho cercato, e nuovamente non ti ho trovato. Sempre un passo avanti e l'altro indietro, io e te.
Non ci capiamo più, io e te.
O forse ci capiamo ancora, il punto è che non vogliamo più la stessa cosa. Allora facciamo finta.
Io rido e ti passo accanto, ti guardo indifferente come se non m'avessi scosso l'anima.
Tu mi guardi e mi sorridi, ma lo so che non ti ho trovato, quando te ne vai e non mi guardi, mi fai male ma non ti interessa.
Fingo di stare bene ma ti spio in ogni dove, per sapere se tu hai trovato qualcuno di diverso che ti fa star bene uguale, per sapere se lei ha i miei stessi occhi, o magari li ha più simili ai tuoi. Se guardate dalla stessa parte. Se magari la capisci, se volete la stessa cosa. Se guardi lei come guardavi me, se non le fai male, se quando se ne va la guardi fino a quando non puoi più, se la aspetti a braccia aperte, se le hai dato tutto quello su cui pensavo di avere l'esclusiva.

Permettimi di essere egoista, una volta nella vita, perché lo sono solo quando ti riguarda. Perché tu non sai quante notti mi sveglio pensando che meriti di essere felice, però non essere innamorato di qualcun altro. Ti prego, aspetta me, cerca me, troviamoci.