non prof

Le capitava spesso di pensare di non farcela.
Per un compito del giorno dopo, per le interrogazioni da 40 pagine, per la vita.
Poi però ce la faceva: la verifica la faceva, l'interrogazione la sosteneva, la vita andava avanti.
Le capitava spesso di pensare di non farcela, ma puntualmente ce la faceva
—  Emy Albertini (via prof-iostocrollando)
Would you be so kind as to reblog this and tell me about the first time you ever read fan-fiction, in a comment or the tags?

I’m curious as to what fandoms people start out with, as well as what draws them to read fics.

Nella classe c’era una ragazza che piangeva perché il suo ragazzo l’aveva lasciata.

Prof: L’amore. L’amore dovete prenderlo come un gioco. Anzi è un gioco. E sapete chi vince?

Studente x: Chi fugge?

Prof: Assolutamente no.

Studente y: Chi è online su Whatsapp e non risponde?

Prof: Interessante ma no. Nessuno lo sa?

Studente z: Vince chi non si lascia spezzare il cuore. No?

Prof: No. Nessun ha ancora capito come funziona questo gioco.
Avete mai visto un libretto delle istruzioni?
No ragazzi, l’amore ognuno lo gioca come vuole. Una volta iniziato a giocare non potrà più smettere, non riuscirà.
È una battaglia.
Vi viene spezzato il cuore una volta? Andate in cerca di qualcosa che ve lo aggiusti, non state a piangervi addosso.
Quando giocate alla Playstation e il nemico vi spara, voi cosa fate? Vi rimboccare le maniche e fate di tutto per schivare ulteriori colpi e portare a termine la missione.
Ebbene, rimboccatevi le mani e provate a vincere il gioco.
Non è ancora perso, mai.
Siate voi i vincitori.

Sa cosa ho fatto ieri prof?
Non ho studiato un cazzo.
Mi sono alzata a mezzogiorno, mi sono andata a lavare la faccia e i capelli, ho fatto la pipì e mi sono vestita.
E dopo aver fumato
sono andata in una cazzo di pasticceria e mi sono ordinata una cazzo di brioches al cioccolato, era piena sa?
E sa a che cazzo pensavo mentre mangiavo la brioches?
Pensavo che è mesi che non apro mezzo libro, e sono mesi che non chiudo occhio, sono mesi che fumo come una ciminiera e lei adesso ci fa questo cazzo di discorso in cui dice che non dobbiamo fumare e le solite stronzate varie, tipo che dobbiamo impegnarci per prepararci al mondo del lavoro… ma sa cosa le dico io?
Che lei non ha capito un bel niente della vita, io ho perso tutto, non valgo niente, ne per gli altri, ne per me stessa, sono stanca di piangere di notte per colpa di qualcuno che di me se ne sbatte il cazzo, sono stanca di assistere alle solite lezioni del cazzo, sono stanca di questa scuola.
Io avrò i polmoni fottuti come dice lei, ma sinceramente sto così male che me ne frega davvero sa quanto?
Un cazzo.
—  “Luca Laura” wattpad
Salve prof ,
Si ricorda di me vero ? Sono quella che stava sempre seduta al primo banco , quella senza amici ;
Si ricorda??
Ormai è passato un po’ dall ultima volta che ci siamo parlate e non ho avuto l occasione di dirle che ho preso cucina alla fine , perché forse voglio diventare come la mia mamma;
Non le ho detto dei libri che ho letto senza lei;
Non le ho detto che quel ragazzo alla fine non lo penso più ma aveva ragione lei , non lo dimenticherò mai ;
Non le ho detto delle mie amiche e del viaggio che vogliamo fare ;
Del prof di economia che mi ha insegnato ad amare quella materia che avevo così paura di affrontare ;
Di quelle risate che ci sono state e che lei non ha visto mai ;
Mi manca prof , e vorrei tornare da lei e dirle che sento di non avere paura per la prima volta in vita mia, che aveva ragione sulla vita , sulla scuola e su di me ;
È stata una brava prof e sento di doverle molto di più di quello che sono in grado di darle ;
La porterò sempre con me prof e lei mi deve promettere che farà lo stesso , che mi cercherà in ogni tema che arriverà , come io la cercherò in ogni professore ;
Mi deve promettere che mi cercherà in tutti quei libri che ha saputo farmi amare come io la cercherò in ogni pagina , in ogni frase che leggerò ;
Arrivederci prof , ci si vede in giro .

anonymous asked:

My dear, you keep conveniently forgetting the single most important obstacle to the rise of a fascist dictator: a stable, peaceful, prosperous democracy. You can have every element listed in those fearmongering checkoff lists about fascism, but with that ginormous obstacle in play, fascism will never come to these shores. Not only that, our 2nd Amd rights and our professional military will ensure that our people will never be subjugated by force, whether by foreign threats or from within.

Ok, you now sound like an NRA nut…and that’s being nice about it. “Yeah! Civil war! Guns. Rah rah! American is infallible and untouchable! Pew Pew Pew!”. Just for the record, you know who owns the vast majority of guns in this country? His insane supporters. That’s going to work out great for anyone going against them.

Anyway, Second Amendment Armed Resistance lunacy aside, a “stable, peaceful, prosperous democracy?” you say. Ok. Let’s break down that fallacy with a few facts. 

  1. First and foremost, according to the Economist Intelligence Unit, as of 2017 the USA is no longer a “full democracy”, but instead considered a “flawed democracy”. Other countries on that same category? The Philippines, South Korea, and Greece for example. Great company we’re keeping.  
  2. Reuters just instructed it’s staff to cover the US/Trump the way they cover any other authoritarian regime. And yes, they used the word “authoritarian”. That means one of the largest and most respected international news agencies just put the US in the same context as Turkey, the Philippines, Egypt, Iraq, Yemen, Thailand, China, Zimbabwe, and Russia.
  3. Donald Trump filed with the FEC for 2020 reelection on January 20th, 2017. This is major for several reasons. First and foremost, it is NOT NORMAL. Obama filed for 2012 reelection in April 2011. Incumbent declaring before midterms is unheard of. Several MAJOR implications. If officially a candidate, can use candidate status to curry favor with PACs, businesses, other organizations. Because he’s acting as Trump the candidate, not Trump the president. Different rules apply. Even more importantly - completely changes how non profits can handle him. 501c3’s cannot “campaign” or risk losing nonprofit status. It means they can’t speak negatively about him. Imagine @PPact having to convey risk to #PlannedParenthood w/ limits on how to address. This throws nonprofits’ strategy for next few years into chaos. They must figure out how to work against Trump w/o “campaigning.“ And further muddies the already swampy ethical waters of financial gain, conflicts of interest, and business transactions. Filed 5PM #InaugurationDay2017. 5 HOURS after swearing in. This is what #TheResistance is up against. Diabolical maneuvering to skirt all conventional forms of #resistance. Norms don’t matter; it’s all about finding new ways to silence us. Again, THIS IS NOT NORMAL. Stay vigilant, stay ready to fight. We’re going to have to defy our own norms to resist. This is IRS regulation re. 501c3s. They’re smart, creative & used to this, but adds add'l hurdles/potential legal battles they don’t need. To re-clarify: likely motivation is raising $$ and using PACs for propaganda. Nonprofits know what they’re doing. But consider 1/28 events. W/ unprecedented legal/Constitutional challenges & Bannon at helm, don’t rule out attacks on previously held norms re. how non-profs operate. Addendum to thread: after getting more feedback, 501©3 issues are a discussion best had outside of the context of the candidacy filing.”
  4. This has actually come out of Bannon’s mouth: ““I’m a Leninist. Lenin wanted to destroy the state and that’s my goal too. I want to bring everything crashing down, and destroy all of today’s establishment.Bannon was employing Lenin’s strategy for Tea Party populist goals. He included in that group the Republican and Democratic Parties, as well as the traditional conservative press.”
  5. Military convoys in Kentucky are driving around the streets flying Trump flags on their tanks. 
  6. Cheeto Hitler threatened to send US troops to Mexico to stop “bad hombres down there,” in phone call with Peña Nieto that was supposed to patch things up after The Wall debacle. Let that sink in: The POTUS told the president of Mexico he would invade Mexico. Bannon has also said that he has “no doubt” the US will be at war with China within the next few years. This isn’t funny anymore. 
  7. Today Democrats decided to boycott the vote on Price and Mnuchin. Rules say you can’t vote on nominees without at least one person from each party present so Democrats just didn’t show up. The Senate committee went ahead and approved Trump Treasury and Health nominees without Democrats present after GOP unilaterally changed panel’s rules. I’m going to quote this:The GOP just broke major committee’s rules to push through the nominations of Price/Mnuchin. This is an unprecedented break in Senate decorum. This means the Senate GOP are turning the Senate committee’s procedures into House committee’s procedures. This is dangerous because the Senate is the only institution where the minority party has the institutional rules to stop the majority & make itself heard. Madison warned us greatly about the tyranny of the majority. That’s why our democratic system is by design an anti-majoritarian system. That anti-majoritarianism is embedded in the Senate & its rule. This is a clear signal coming from Senate GOP that they are willing to kill the filibuster. Institutionally, American democracy is in a dangerous path where majority means unconstrained & unlimited exercise of power.”
  8. Jeff Sessions, who thinks church/state separation is an “extraconstitutional doctrine” even when the prohibition against the government respecting the establishment of religion is literally the first thing in the Bill of Rights, has been approved as Attorney General by the Senate Committee. This is the same man who praised a law that singled out Jews and Asians, and made it harder for them to immigrate to the US.
  9. Republican Congressional staffers, without telling their bosses, are working secretly with Trump aides. This is straight up insane. Let me repeat: the Legislative branch secretly working with the executive branch is a serious violation of separation of powers. I mean, you have the House Judiciary staff working with the WH on Executive Orders without telling their leaders or bosses because they signed NDAs and you’re seriously trying to tell me the system is working? “A Congress that allows its staff to be secretly, contractually obligated to the White House is no longer a Congress.”
  10. Wildly respected political historians are sounding the alarms and analyzing the potential outcome of of Bannon & Co creating “shock events”. Read the whole thing. 
  11. The State Department has been purged and now the WH is telling anyone with a different opinion to just up and quit. Even if that doesn’t happen you now have three people with no political experience and some really fucked up worldviews leading it: Tillerson, Bannon, and Miller. Is that not concerning?
  12. Tiny Hands decided that he is going to freeze out an entire news outlet because he deems it “fake news”. 
  13. Canadian politicians are calling Trump a fascist in Parliament. 
  14. His sons, who supposedly handle the businesses he promised to divest from but hasn’t, are directly involved in government even after he promised they wouldn’t be. This is against the law yet where were they last night? Front row at the SCOTUS pick announcement.
  15. Trump has, is, and will continue to receive payments from foreign governments. That is a violation of the emoluments clause on the constitution. No one on the GOP seems too concerned about it. 
  16. There are Customs and Border Patrol agents openly and brazenly defying court orders that have yet to be held accountable by the criminal justice system.
  17. “Bannon is making sure there is no paper trail” of National Security Council debates & decision.
  18. Yates is the first AG to be fired since Elliot Richardson was fired by Nixon in 1973. This isn’t something that happens every day. That should tell you everything you need to know, but since you clearly don’t want to listen to reason then maybe listen to what the former DOJ spokesman Matthew Miller has to say about this mess“This kind of assault on DOJ’s independence has not happened since the Saturday night massacre. The president thinks he is above the law. In our democracy, the president is not supposed to dictate to the AG how to interpret the law. This is a major breakdown in the rule of law. A president who fires an AG over this will think he can fire an AG over, say, a probe into whether his campaign coordinated w/ Russia. Also, the next U.S. atty in line of succession was not Boente, but Zach Fardon. Did Trump go forum shopping for one who would follow orders? No matter what you think about the EO, the independence of DOJ is a principle that everything else in our democracy depends on. Sessions simply can’t be confirmed in this environment. At the minimum, he needs a whole new hearing to answer q’s about DOJ independence. But in reality, we now need an AG who is entirely independent from Trump, not one who was a member of his campaign.”
  19. The DNC has straight up called Trump “tyrannical”.
  20. Trump wants to make counter-extremism program focus solely on Islamic extremism. Basically he wants the government to stop going after Neo-Nazis or any other domestic hate group. 
  21. Anti-protester propaganda linked with blatant anti-semitism has gone mainstream.
  22. This statement by brilliant political journalist Sarah Kendzior who has spent her life covering authoritarian regimes and has basically predicted the Trump administration down to every detail for months now: “You should not be surprised at pace of admin’s destruction. You should be thinking many steps ahead, which means thinking fast, acting now. Speed of changes happening for two reasons: temperament and ideology. Trump spent 40 years making fast decisions, having others bail him out. Trump has always surrounded himself with actors to mitigate his damage quickly and often illegally, from Cohn to mafia to, now, Bannon. Difference with Bannon is that speed itself is an ideology. He is a sociopathic accelerationist who has said he will destroy US + will try. Those in power need to act quickly to preserve what institutions can check them before those institutions are destroyed, esp judiciary […] You will need to predict moves far in advance – and act with far more moral conviction and far less blind faith – to preserve this nation.”
  23. American citizens are being detained at airports and being asked if they love their country. People are being asked for the social media handles by CBP at airports and being checked to see if they post anything Anti-Trump. Canadians were turned away at the border the day of the Women’s March because they told CBP they were coming to protest Trump. CBP denied them entry and told them they would need visas to come back. 
  24. Trump is signing shit without even consulting the departments the EOs affect: “As President Trump signed a sweeping executive order on Friday, shutting the borders to refugees and others from seven largely Muslim countries, the secretary of homeland security was on a White House conference call getting his first full briefing on the global shift in policy.Gen. John F. Kelly, the secretary of homeland security, had dialed in from a Coast Guard plane as he headed back to Washington from Miami. Along with other top officials, he needed guidance from the White House, which had not asked his department for a legal review of the order.Halfway into the briefing, someone on the call looked up at a television in his office. “The president is signing the executive order that we’re discussing,” the official said, stunned.”

I’ve only mostly covered the last three days worth of news and I already hit two dozen points. I think I’m going to stop there but trust me I got a treasure trove more where that came from. I read policy news all day, every day. I am very well educated on what’s happening and I’m telling you, you’re dead wrong. 

Click on all the links and read this one too. When you’re done come back to me and tell me how great this “democracy” is working out for you. 

È iniziata di nuovo la scuola.

La gente è felice. Io no. Ho paura di quello che può succedere.

Ho solo una fottuta paura di mandare la mia vita a puttane un'altra volta.

Di non essere ancora accettata.

Di rimanere da parte,di non uscire mai e di risolvere problemi agli altri.

Non ho voglia di tutto ciò.

Vorrei solo che tutto finisse,che la scuola finisse domani.

Non mi piace questo ambiente,questo banco,i miei compagni,i miei prof.

Ecco,i prof.,loro l'unica cosa che cercano di fare è complicarti la vita e farti fare figure di merda.

E poi se non ascolti si arrabbiano.

Capisco che siano più grandi,tutto quello che volete,ma il rispetto da persona a persona per me esiste ancora.

E poi ci sei tu. Non riesco a non guardarti in cortile,all'entrata,all'uscita.

Non riesco a non pensare a tutto quello che abbiamo passato.

Sei stata una parte importante di me e io non so come dimenticarti,vederti sorridere con gli altri mi fa male. Perché con me non lo fai,non mi calcoli.

Io odio la scuola,credo sia il posto dove abbia fatto le peggiori esperieze.

Non fraintendetemi,amo studiare.

Io vorrei essere intelligente,vorrei imparare.

Ma questa società di merda mi impedisce molte cose e puntualmente sono sempre io la ragazza esclusa da tutte le conversazioni,da tutte le uscite,da tutte le comitive,da tutti i gruppi.

Io provo anche solo a parlare e a fare amicizia ma tutti mi respingono.

Odio stare così.

Davvero.

Cara prof. Oggi ci parlava di quello strano ragazzo con le cuffie che sull’autobus neanche la sentiva quando gli chiedeva di spostarsi. Cara prof, questo tema non ha un nome o una traccia, questo tema non è stato richiesto; ma io glielo faccio lo stesso. Vorrebbe sapere cosa ci trovano quei ragazzi nella musica ad alto volume, e quegli occhi che hanno tanto da vivere: ma sono così spenti e persi. Cara prof, vorrei spiegarle cosa vuol dire tutto ciò. Gli occhi spenti e vuoti, solo un’anima vuota ce l’ha. Vuoto. Ha mai pensato veramente alla parola vuoto? L’altra volta ci disse che “il vuoto” é dove non ci sono palazzi o persone o cose o pavimenti o vita.Alcuni ragazzi sono così, quando non si ha vita dentro, poi é impossibile avercela fuori. - anche se c’è chi ci riesce - Cara prof, vorrei parlarle anche della musica forte nelle orecchie. Perché sa, non tutti ascoltano la musica per ascoltare una voce cantare o parlare. Molti, veramente tanti, la usano solo per non sentirsi. Non sentire la propria voce, si, non sentire la propria testa e la propria mente. Cara prof, le vorrei parlare dei ragazzi al giorno d’oggi che tutti voi chiamate tirati perché non parlano con nessuno, strani perché non sono come tutti gli altri; le svelo un segreto: non tutti i ragazzi sono felici, non tutti per problemi a casa. Puoi sentirti vuota e triste anche semplicemente vedendo un ragazzo e una ragazza baciarsi. Non ci chiami strani, prof. Stiamo solo aspettando la felicità.

Lettera ad una generazione ribelle.
Siamo le sigarette al mattino, al pomeriggio, alla sera.
Il trucco pesante.
I tatuaggi fighi.
La droga che rende felici.
L'alcol a fiumi.
Le bestemmie per sentirsi più grandi.
Il sesso a 14 anni.
I congiuntivi sbagliati.
Le polemiche a prof che non ci ascoltano e a cui non interessa di noi.
Le parole alle spalle e il sorriso falso.
Le discoteche fino alle quattro del mattino.
L'after in spiaggia o ovunque ci sia qualcuno.
Siamo i risvoltini ai jeans per paura che da un momento all'altro arrivi il diluvio universale.
Le maglie che arrivano sotto il seno e gli occhiali colorati e un po’ retró.
Siamo gli stati su whatsapp e le foto su snapchat.
Siamo le faccine sul cellulare.
Il rap fasullo e la musica commerciale.
Siamo la paura di non essere abbastanza e di non riuscire ad essere uguali a tutti. Siamo il terrore di non riuscire ad adattarci ad un mondo che non si adatta a noi.
Siamo la generazione ribelle per un mondo che è rimasto nel passato.
Siamo troppo e niente.
Siamo la superficialità, l'egoismo, l'irrazionalità, l'ingratitudine, la falsità.
Siamo la generazione maleducata sugli autobus.
Siamo il casino.
Le cuffiette nelle orecchie e la musica a palla.
Le parole scritte e non dette.
Siamo il pensiero corto.
Siamo la generazione che non riuscirà mai a portare avanti il mondo che la vecchia generazione ci lascerà.
Siamo bambini che si sentono adulti.
Siamo i matrimoni falliti prima ancora di sposarci.
Saremo il cancro ai polmoni, le rughe a 24 anni, la pelle disegnata ma troppo vecchia per capirne il motivo, saremo la morte per overdose perché un momento di felicità è molto meglio che una vita vissuta. Saremo adulti con il fegato e l'anima a pezzi, troppo vissuti per vivere davvero. Saremo adulti vestiti da bambini. Saremo genitori troppi presi da noi stessi per ascoltare i nostri figli.
Siamo e saremo sempre sulla bocca di tutti, ma nessuno chiederà mai niente a noi.
Siamo e saremo quelli che in una massa non contano niente.
Siamo e saremo sempre il fumo e la cenere della società.
Siamo e saremo la generazione ribelle, non persone diverse.
Siamo e saremo sempre il troppo e il niente.

Mi chiedevo chi fra i due avesse sbagliato, se io oppure tu. So che ho davvero un brutto carattere e tu sei all’apparenza così forte ma dentro così fragile, che con un abbraccio si sentono tutte le tue paure e le tue sofferenze. Mi chiedevo se avessi sbagliato io a crederci troppo, per una che non crede a niente. Oppure se avessi sbagliato tu, sembravi così sincero e invece volevi solo una compagnia per la solitudine che ti porti dentro. Mi chiedevo se avessimo potuto evitarci quel giorno, ma come si fa ad evitare un sorriso così? Mi chiedevo se avessimo potuto aggiustare tutto, non arrivando a questo punto, tu mi eviti e io sto male, ti evito io e stai male tu. Mi chiedevo se senti ancora la mia mancanza, nelle giornate di pioggia o quando guardi il cellulare e non ci sono né le mie chiamate né i miei messaggi. Se cerchi il mio profumo tra le altre. Se quando cammini in strada da solo, non senti il bisogno delle mie mani che stringono le tue. Se quando vai a dormire, non pensi prima a come ti piaceva quando ti baciassi e ti toccassi. Se alle 2.30 del mattino, non ti viene voglia di chiamarmi per sentire la mia voce e ridere insieme mezzi addormentati. Se quando i prof parlano, non ti perdi almeno un po’ per pensare a quanto ti piaceva così tanto stringermi a te. Mi chiedevo se hai ancora paura di perdermi e se ti vengono i crampi allo stomaco quando mi vedi con un altro. Mi chiedevo se tra tutta questa merda, mi sceglieresti ancora. Perché io, lo farei.
—  ridomentredentrostomorendo

Interrogazione di italiano, seconda ora, 3 persone alla lavagna, 5 sedute tra i banchi , tutto il resto della classe a casa o in un bar. Lara è lì, con le occhiaie sotto gli occhi , a rispondere a tutte le domande che il prof le pone, a volte incerta, a volte un po’ meno.

Lui li manda a posto, dice “avreste potuto fare di più”. Lara borbotta e il prof, sbuffando, gli chiede cosa c'è che non va.
“No niente, è che … avrei potuto fare di più , lei dice, ma quando prof? Ci ha assegnato 40 pagine da studiare in due giorni, ieri sono stata tutta la giornata fino a mezzanotte, stamattina mi sono svegliata alle 5 per ripetere, quando lo avevo il tempo per fare di più? E lei , quando se ne viene dicendo che non dobbiamo stare vicino a questi aggeggi elettronici perché ci portano via il sonno, lei predica bene e razzola male? > quando lei non ci dà nemmeno l'opportunità di uscire. Solo il fine settimana abbiamo per riposarci e ci troviamo a studiare per il lunedì. Non vedo i miei amici da una settimana prof, poi ci dice che socializzare è importante.”

“ Signorina, qui ognuno deve imparare a prendersi le proprie responsabilità.”

“Già, e lei è il primo che non lo fa eludendo le mie domande. Perché non mi risponde prof? Quando avrei potuto fare di meglio? Non avrei dovuto dormire stanotte? E poi prof, i miei compagni, loro che per evitare di essere chiamati alla cattedra non si sono presentati, loro non devono prendersi le proprie responsabilità? La verità è che questa scuola tutto insegna tranne che ad essere onesti. Ci insegna a vivere si, in modo meschino, adottando sotterfugi, trovando scuse. Non ci avrei messo niente a non presentarmi, a farmi firmare una giustifica da mamma o addirittura avrei potuto falsificarla come farà la metà degli assenti domani. Lei cos'avrebbe potuto dire? Nulla, e avrei posticipato l'interrogazione alla prossima settimana, sempre che non trovi qualche altra giustificazione.”

“Cosa vuoi dirmi adesso? Vuoi che ti ri interroghi la prossima settimana?”

“No prof, io voglio solo che lei si renda conto che ci chiedete pure l'anima mentre ci esortate a tenercela stretta. Io voglio che lei capisca che tutto lo schifo del mondo comincia da qui. Il problema degli assenteisti, delle finte malattie, degli alibi falsi in tribunale, degli scaricatori di colpe… Sono abitudini che cominciano da qui e lei sembra non farci caso. Non voglio niente prof, solo aprirle gli occhi, solo dirle che tutti gli autori che denunciavano l'ipocrisia del loro tempo avevano ragione, ma voi preferite scegliere le poesie carine d'amore, quelle che qualche verso lo infiliamo pure in uno stato su Facebook, che sono belle eh, non fraintendetemi, ma non hanno sapore. Sono belle, ma che me ne faccio io di sapere quanto sono biondi i capelli di Laura?Loro non m'insegnano come essere una persona migliore , e nemmeno voi.”

—  About a moonlight
Nella classe c'era una ragazza che piangeva perché il suo ragazzo l'aveva lasciata.
Prof: L'amore. L'amore dovete prenderlo come un gioco. Anzi è un gioco. E sapete chi vince?
Studente y: Chi fugge?
Prof: Assolutamente no.
Studente x : Chi è online su whatsapp e non risponde?
Prof: Interessante ma no. Nessuno lo sa?
Studente z: Vince chi non si lascia spezzare il cuore. No?
Prof: No.Nessun ha ancora capito come funziona questo gioco. Avete mai visto un libretto delle istruzioni? No ragazzi, l'amore ognuno lo gioca come vuole. Una volta iniziato a giocare non potrà più smettere, non riuscirà. È una battaglia.
Vi viene spezzato il cuore una volta? Andate in cerca di qualcosa che ve lo aggiusti, non state a piangervi addosso. Quando giocate alla Playstation e il nemico vi spara, voi cosa fate? Vi rimboccare le maniche e fate di tutto per schivare ulteriori colpi e portare a termine la missione.
Ebbene, rimboccatevi le mani e provate a vincere il gioco. Non è ancora perso, mai. Siate voi i vincitori!!