non ac post

All A-spec people belong. 
We are all deserving of love, respect, acceptance and community. 

I wasnt able to include all of the flags/identities I wanted to in this, but hopefully the message is still clear. I might re-do this one day to be even more inclusive/include all the flags I missed. Maybe with a second ring or something.


Image Description: The picture is an a-spec positive drawing with the words ‘All A-spec people belong’ in big letters inside a ring of hearts and flowers. 

The hearts in the ring are coloured to resemble a-spec flags: 

  • Two asexual flag hearts - black, grey, white and purple stripes
  • Two demisexual flag hearts - a black triangle on the side with white, purple and grey stripes
  • Two aromantic flag hearts - dark green, light green, white, grey and black stripes
  • Two demiromantic flag hearts - a black triangle on the side with white, dark green  and grey stripes

Between each heart in the ring there are (8) flowers. Each flower is coloured uniquely to resemble a different lgbt+ flag. This is meant to represent how a-spec people can also have varied non a-spec identities that are just as important to them/the variety of different identities among a-spec people. 

The flags seen on the flowers, starting from the top of the circle and going clockwise, are: 

  • The pansexual/panromantic flag - pink, yellow and blue stripes
  • The bisexual/biromantic flag -pink, purple and blue stripes
  • The lesbian flag - different shades of pink stripes 
  • The gay flag - a rainbow/red, orange, yellow, green, blue and purple stripes
  • The polysexual/polyromantic flag - pink, green and blue stripes
  • The transgender flag - stripes in the pattern: blue, pink, white, pink, blue
  • The intersex flag - yellow with a ring of purple in the middle
  • The non-binary flag - yellow, white, purple and black stripes
2

otayuri is the reason I live and breathe

They both hate the cold, but Knightley hates it even more to see Simon being cold.

i went with sexy hawkeye as my costume. and so did at least half of the other avengers & shield agents. awkward

i told steve no photos so he drew a picture instead. asshole

I hate straight clubs. All the dudes trying to dance up on me and my girl or trying to get us to fuck each other on the dance floor so they can watch or trying to get in between us to join or trying to take us home or get us to take them home or touching us without our consent and all the girls shoving into us or giving us the death glare like we’re only doing it for attention to get these fuckboys to notice us…. I’ll stick to the gay clubs thank you very much, where the guys will ask you for a second of your time so they can tell you how cute you and your partner are or dance with you for no reason other than everyone is having a great time or compliment your outfit and the girls are just cheering each other on and looking out for each other and not giving a fuck what anyone else is doing unless they’re having so much goddamn fun they have to go join. You can get pissy and say I’m “hating on the straights” or whatever, but I’d just much rather be in a place where I feel safe and comfortable and I’m actually able to enjoy myself, surrounded by people who all want exactly the same thing

Next time you all want to talk shit to me about aces getting their own spaces, I’m just going to point out the fact that I personally pay for an ace-spectrum chat room, and it’s constantly bombarded by non-ace people who post the link to it in sexting chat rooms and post transphobic, acephobic, and racist stuff in there.  That I organized an ace-spectrum skype group that was infiltrated and trolled for nearly an hour today by people who’s profiles indicated they were non-ace LGBT. And no matter how many times we kick them or ban them, they keep finding ways to come back.

These actions are designed specifically to target ace people in their safe space. Many of the aces who are affected are minors. 

I have to have nearly 10 mods appointed in a chat room that typically has less than 25 people in it at any given time because non-ace assholes won’t stay the fuck out of the safe space we’ve created for ourselves. 

So, I don’t want to hear shit about “uwu the aces need their own spaces” because we’ve done that and you aphobic assholes invade them to bully us.

You don’t want us in your spaces, fine, I get it. Just stay the fuck out of ours as well and don’t pretend that the ace community is the only one with shitty people in it. If you want us to clean our house and keep to ourselves, you’ve got to do the same thing.

anonymous asked:

curiosità da parte di un* fellow italian queer: cosa ne pensi dell'ace discourse e in generale per questo astio diffuso verso la comunità asessuale che, onestamente, non riesco a spiegare né accettare?

Oh dio Anon allora, allora allora. (Mi hai anche beccato in un paio di giorni in cui ne sto parlando parecchio, perché me ne tengo lontano pubblicamente ma questo non vuol dire che non abbia opinioni.)

Dunque, partiamo dal presupposto che le cose sono sempre più complicate di come appaiono su tumblr, ma questo immagino non te lo debba dire io, e ci si capisce anche abbastanza bene; tumblr è uno splendido trampolino di lancio per iniziare ad imparare alcune cose, ma la gente lo usa come piattaforma d’arrivo e bona lì. E si creano cose come l’ace discourse.

L’ace discourse è un po’ come il dibattito sui transmed, se vuoi; in sé ha delle cose correttissime*** e delle cose idiote, ovviamente. E sicurocOMELAMORTE, così come il dibattito transmed, nasce da un problema di definizione delle parole (non della comunità lgbt+, ma insomma).

Dunque la questione è: l’asessualità è un orientamento sessuale in sé o l’assenza di un orientamento sessuale? Perché l’opinione è divisa tra quell* che lo considerano come un vero e proprio orientamento, e quell* che invece dicono “alfa privativa, fottesega” (solo che non sanno cosa sia l’alfa privativa, ma lasciamo perdere). Succede più o meno la stessa cosa con agenere, se ci pensi. Qualcuno la considera un’identità di genere, qualcun altro l’assenza di essa. E fin qui, uno potrebbe dire bona, ci sono due correnti e lasciarla lì.

E invece no, invece dobbiamo fare del discourse perché a noi di tumblr ce piace (per citare il benemerito).

Tra le cose idiote succitate voglio ricordare il post che ho letto (che ora non so dove sia ma insomma) della persona che, ad una riunione di una di quelle straight-gay alliance, ha preteso che non si parlasse per nulla di sesso e di attrazione sessuale. Il che, capisci, che sta persona è da prendere a testate. Altrettanto vero è che questa persona non rappresenta l’interezza della comunità ace/aro.

Ti dico, quando ancora seguivo l’ace discourse erano tutti rimasti che l’asessualità fosse lgbt+ ma non queer (lgbt+ =/= queer, ovviamente. Queer è un’identità più radicale, politica e contro omonormatività e omonazionalismo), ed erano tutt* content*, senonché è partito il discourse della q slur, e quindi siamo punto e daccapo.

Ora, a me francamente da un lato sembra idiota il gatekeeping, perché madonna, alla fine nella “comunità lgbt+” ci sono le persone cis insieme alle persone trans, non è che metterci un het aro/ace cambia molto. Poi esistono persone di merda (tipo quella di cui sopra) e persone non di merda (tipo altre che vorrebbero solo un senso di comunità, per esempio), ma quello sempre, E SE SMETTESSIMO DI FARE ESSENZIALISMO IDENTITARIO MAGARI SI CAPIREBBE.

Ovviamente, ci sono dei problemi all’interno della comunità ace che andrebbero affrontati, tipo il fatto che il fondatore era veramente un misoginodimmerda e ha fondato aven su quella scia. O tipo il fatto che c’è gente che dice “ma mi hanno detto che sono strano quindi basically queer”, nel senso, basically queer magari lo vai a dire a chi viene ammazzato per il suo orientamento o genere, poi magari ne riparliamo. Però son tutte cose che vanno affrontate all’interno della comunità, per evitare di portarle poi nella comunità lgbt+ più grande. E non cose che OMG BASTA BASICALLY STRAIGHT. Cioè cheppalle.

Magari se riconoscessimo tutt* che le cose sono più complicate di quello che sembrano, potremmo vivere la vita più felicemente.

***non sono transmed e non mi piacciono i transmed, ma pensare di combattere perché venga tolta la disforia dal dsm o quel che è vuol dire, qui in Italia, che una persona trans non si vedrebbe pagate più le operazioni dallo stato. E allora no, cazzo.

personal post time (feel free to skip, I can’t make a cut because I’m on mobile)

I recently figured out that I’m asexual and I half feel the need to tell people about it but the other half of me is like, “well they don’t really need to know that, it’s between you and the person you’re dating” but I’m proud of it? Kind of. Maybe I just expected it to be this grandiose thing when I realized it and it was more a moment of brief clarity than of celebration