neglie

Con rantolo lamentoso riprese: […] Non tornerà più.
Si afflosciò su di una poltrona, senza polso, senza voce, senza lacrime, scuotendo la testa e agitando le labbra, non avendo più nulla negli occhi e nel cuore tranne qualcosa di tetro e di profondo molto simile alla notte.
—  I Miserabili; Victor Hugo

anonymous asked:

Non so se qualcunto ti ha già fatto questa domanda, in caso perdonami. Ma volevo sapere a cosa è dovuto questo cambio di url. Mi ha davvero stupito, inoltre lo trovo molto bello, ha qualcosa di poetico.

no, non me lo hanno ancora chiesto :) era un giorno particolarmente malinconico, e riflettendo su una serie di cose mi sono resa conto di quanto l’autunno sia metafora perfetta di un certo stato d’animo che ogni tanto mi fa compagnia. l’autunno è sempre stata la mia stagione preferita, forse perchè ho sempre odiato l’estate e l’autunno era puntualmente il sospiro di sollievo dopo tre mesi di ‘inerzia’. l’autunno è i primi freddi, la pioggia improvvisa che ti costringe a cercare riparo, magari in una libreria  se hai fortuna, è riprendere il tragitto casa-scuola con la musica negli auricolari, è cieli sempre più grigi, è la consapevolezza che sta per arrivare l’inverno ma è anche mille colori, mille profumi, foglie secche e caffè bollente ad ogni pausa tra una lezione e l’altra, maglioni di lana e canottiere insieme, thè caldo la sera ma ancora un gelato se fa particolarmente caldo, l’autunno è avvicinarsi all’inverno ma senza paura, perchè poi si sa che le stagioni si ripetono, si sa che l’inverno sarà solo di passaggio e poi verrà una primavera e poi un’estate e poi un’altro autunno, con altre foglie rosse e corse a scuola. è una bella metafora dei periodi che attraversiamo più o meno tutti, credo, l’autunno è quel momento in cui sai che le cose stanno andando male, che peggioreranno, è camminare verso l’inferno godendosi il paesaggio, perchè sai che poi ci sarà un viaggio di ritorno, l’autunno è quando siamo più forti. e quindi ho pensato che dovremmo contare tutte le volte che abbiamo affrontato i nostri inverni. gli anni si contano in primavere in genere, io ho deciso di contare i miei autunni :)

[ARTICOLO] Le celebrità più influenti sui social media

“Negli anni i social media hanno permesso alle celebrità di comunicare direttamente con i fan. Piattaforme come Twitter e Instagram hanno fatto in modo che gli utenti potessero dare un’occhiata più da vicino alle loro celebrità preferite garantendo loro accesso diretto al mondo delle star.

Celebrità come Selena Gomez e Chrissy Teigen hanno usato queste piattaforme per parlare apertamente con i loro fan di questioni importanti, mentre le star come Kim Kardashian, Kylie Jenner e Justin Bieber hanno costruito i loro imperi sui social media. Queste celebrità hanno il potere di influenzare milioni di persone in tutto il mondo con un singolo post e nel tempo hanno affinato la tecnica su come farlo nel modo corretto.

Scorrete tra le foto qui in basso per vedere alcune delle celebrità più influenti sui social media:

[…]

BTS

Il gruppo K-pop dei BTS è arrivato in cima alla classifica Social 50 per 30 settimana di fila nel 2017, cosa che li ha aiutati a vincere il premio come Top Social Artist ai BBMAs 2017. Il gruppo coreano pop ha battuto i pesi massimi Selena Gomez, Justin Bieber e Ariana Grande nella stessa categoria, dopo che i loro super devoti fan li hanno aiutati a vincere il premio twittando l’hashtag #BTSBBMAS più di 300 milioni di volte. Il gruppo ha vinto anche il premio mondiale per la loro influenza sui social media ai noni Shorty Awards ad Aprile del 2017.”

(N/B: L’articolo è stato tradotto solo nelle sue parti riguardanti i BTS.)

Traduzione a cura di Bangtan Italian Channel Subs (©lynch) | ©usmagazine

È tutto negli occhi, mi dissero una volta. Un sorriso non è genuino se non sorridono anche gli occhi e le parole non significano nulla, se non le pronunciano anche gli occhi.

Sentirsi a disagio ogni volta che una persona ti guarda negli occhi.
—  ibattitidelcuore
Nessun accessorio sarà mai capace di far sentire bella una donna quanto lo sguardo di chi la desidera
Che sei pazza. So che sei pazza, e che hai così tanta dolcezza negli occhi che mi uccidi. E quando chiudi gli occhi sembri una bambina innocente. L'ultima volta che ti ho baciata mi sono ammalato di te, dicono io non voglia guarire. Ma perché dovrei? Io voglio andare all'inferno con te.
—  Charles Bukowski, Donne
Sai, a volte mi manchi così tanto che mi manca il respiro
A volte mi manchi così tanto che penso di non farcela
A volte, un po’ troppo spesso, mi manchi sempre di più, sento gli occhi inumidirsi.
E vorrei venire li, senza dirti nulla, abbracciarti totalmente forte da farti mancare il respiro, guardarti negli occhi e, ancora tra le tue braccia, dirti che faceva male, male da morire senza di te, che senza te non so starci.
—  Stefania Consonni ( Via stefaniaconsonni )
«Ci penso io a te.»
«Due giorni e mi mandi a quel paese.»
«Una vita e sarò sempre al tuo fianco.»
—  Parlando col moroso - SeleneS.