nebbia

Caro Signore , 

Forse è perché non ci siete più,

Forse non ci siete mai stato,

ed io mi son perso.

Forse non ci sono più, Dio solo sa dove mi trovo.

Forse in quel per sempre

in quell’illusione di nome 

Amore, 

ed io mi sento perso.

Annego nei dolci ricordi,

rimasti a galla nell’amara realtà.

La strada del ritorno si fa sempre più offuscata,

quasi non c’è più.

- piove?

- No, piovono solo lacrime qui.

- e questa nebbia?

- E’ anima, è solo aria , solo nebbia.

- Sembra zucchero filato…posso ..toccare?

-No.Non tutto è fatto per noi persone. l’anima non si tocca. La sfiori e già non c’è più , si dissolve nel nulla, si distrugge. A volte ciò che è ,è diverso da ciò che si vede.

Forse in questa strada non vi è alcun ritorno , ne un’arrivo.

Un passo indietro e si distrugge chi si era. Uno in avanti e già non si esiste più.

Mio Signore, 

mi son sbagliato. 

Forse non mi sono perso, perché 

Forse non mi sono mai cercato.

Mio signore, 

Non sono mai esistito. Non sono mai potuto esistere.

-Il Viandante sul mare di nebbia                                         22/10/2017