Un tempo ho vissuto, e anche ora in qualche modo continuo a vivere, e nella realtà sono qui di fronte a te e sto parlando. Ma la persona che è qui adesso non sono veramente io. Quella che vedi non è che l’ombra della me di un tempo. Tu vivi veramente. Ma io no. Anche in questo momento, mentre ti parlo, la mia voce mi risuona all’orecchio come una debole eco.

So my boyfriend recently went on a trip to Japan and, because he’s awesome and the best, he came back and surprised me with some awesome things – Japanese editions of some of Haruki Murakami’s books! Now, I don’t speak/read Japanese, but Murakami is easily one of my favorite authors and I love owning editions of translated books in their original language, so I was thrilled to received these. The books themselves are these adorable little paperbacks that I’ve had so much fun looking at. Just look at these beauties:

(From left: Hard-boiled Wonderland the End of the World, IQ84 Part One, and The Second Bakery Attack)

And (because this is just something that’s neat to me) he said that when he bought they cashier puts on these nice little paper coverings, which I think is super smart! Look how neat these little things are:

Do any of you like owning editions of books in their original language even if you don’t know it!? Maybe one day… (I only have about 50 different languages I want to learn…)

Quando la tempesta sarà finita, probabilmente non saprai neanche tu come hai fatto ad attraversarla e a uscirne vivo. Anzi, non sarai neanche sicuro se sia finita per davvero. Ma su un punto non c'è dubbio. Ed è che tu, uscito da quel vento, non sarai lo stesso che vi è entrato.
—  { Haruki Murakami | Kafka sulla spiaggia }
You’re afraid of imagination and even more afraid of dreams. Afraid of the responsibility that begins in dreams. But you have to sleep and dreams are a part of sleep. When you’re awake you can suppress imagination but you can’t suppress dreams.
—  Haruki Murakami
Passò il resto della mattinata così, a guardare il soffitto.
Non se la sentiva di fare nulla.
L'unica soluzione era rimanersene lì a guardare in alto.
Non che lassù ci fosse nulla di interessante.
I soffitti non sono costruiti per intrattenere le persone.