mi ama si

Vorrei solo qualcuno che mi dicesse che vado bene così, anche se non sono perfetta, anche se ho commesso molti errori. Vorrei qualcuno che mi dicesse che non può stare senza di me, perché sono speciale e unica. Qualcuno che mi abbracciasse senza un motivo preciso, solo perché mi vuole bene. Che mi dicesse che sono bellissima anche quando piango col mascara colato,  quando mi sveglio al mattino con i capelli arruffati.
Chiedo troppo?
—  thealternativegirlworld

Non si muore, dicevo, ma qualcosa cambia irrimediabilmente. Cambia il nostro modo d’amare. Come la prima volta non si ama più: è vero, ma non è proprio un discorso troppo romantico. Dopo la prima volta si inizia ad amare prendendo le dovute precauzioni. Non ce ne rendiamo nemmeno conto, probabilmente. E’ l’istinto di sopravvivenza del cuore. Dopo la prima volta non si ha più paura che possa finire, perché siamo quasi sicuri che lo farà. Lo mettiamo in conto fin dall'inizio. E tutto ci sembra un pochino meno importante.

-Susanna Casciani

Odiame o ámame, ambas están a mi favor, si me amas, siempre voy a estar en tu corazón; si me odias, siempre voy a estar en tu mente.
E alla fine mi sto abituando.
Anche se il tuo buongiorno non lo ricevo più e la sera vado a dormire senza sapere cosa hai fatto durante il giorno;
anche se non sento la tua voce da troppi mesi e non ricordo più il tocco delle tue mani.
Mi sto abituando all'assenza ma non riempiró mai il tuo pezzo di cuore.
Anche se ho altra gente che mi ama e che si ricorda di me in ogni attimo della giornata;
anche se c'è altra gente che ha la necessità di sentire la mia voce e di stringermi in un abbraccio, io il tuo pezzo non lo riempio con nessuno.
Rimane tuo.
Come la camera vuota di un figlio quando va via dalla casa dei propri genitori.
Come l'ultimo pezzo di puzzle di un paesaggio mozzafiato.
Tutto andrà bene lo stesso senza te, io sarò felice lo stesso senza te, quel disegno sarà lo stesso stupendo anche senza quel pezzo mancante.
Tutto andrà bene lo stesso senza te ed io mi sto abituando a credere che sia davvero così.
—  Zoe.
Ámame u odiame, cualquiera de las dos funciona para mi, si me amas estaré por siempre en tu corazón , si me odias estaré por siempre en tu cabeza
Com’è l’amore?»
«Dipende di che tipo di amore parli.»
«Di quello che provi per lui.»
«Devastante.»
«Sembra una cosa brutta.»
«Non lo è.»
«Ma il devasto non è una cosa bella.»
«Fidati, lo è.»
«Non capisco.»
«L’amore ti devasta, non ti fa dormire, non ti fa mangiare.»
«Appunto, sono cose brutte.»
«No, l’amore è tempesta, fulmini e rabbia alcune volte.»
«E poi?»
«L’amore è silenzio e caos, colori e grigio. Sorrisi e pianti.»
«Caos?»
«Sì, io non ci capisco un cazzo quando lui mi dice che mi ama.»
«Come si può amare il caos?»
«Perché il caos scatena vita, lui mi tiene viva.»
«Dunque, l’amore fa male.»
«Fa male, ti distrugge, ma non c’è cosa più bella.»
«Ti piace distruggerti?»
«Mi piace pensare che lui mi salverà.»
—  SereNere (85-7km)

Mi affeziono anche quando non dovrei perfino quando mi dicono esplicitamente di non affezionarmi.
Io non posso fare a meno di legarmi perchè non sopporto che si metta un freno ai sentimenti se in fondo la possibilità di amare e di voler bene a qualcuno è solo tutto ciò che ho.
Credo alle parole di chi non dovrei perché sono buona e allora penso che lo siano un po’ tutti e che la cattiveria sia un'invenzione come i mostri.
So’ che chi soffre può diventare spietato ma ci credo forte che tutto passa e che prima o poi si guarisce.
E credo alle parole di chi mi ferisce e di chi non mi ama come si deve e mi vuole solo a metà
Io sono fatta così in verità:
Non riesco a fare a meno di dare me stessa, tutta me stessa in tutto e per tutto perchè è questo vivere.
Superare i limiti, aprirsi nonostante le paure e le ferite
Aprirsi e scoprire se si è capaci di rimanere intatti.
Mi affezioni troppo presto e so perdonare.
Non mi spezzo mai , ma da ogni relazione ne esco un sacco male
Non mi spezzo mai però poi piango per ore e quando smetto , sento che mi ha fatto bene.
Non vorrei, ma mi so’ ancora emozionare in un mondo di giorni freddi, di cuori morti che battono solo quasi per dovere
Mentre il mio corre troppo bene e mi fa paura.
Ma non sono sbagliata
E chi me l'ha detto sbaglia.
È che ho il cuore troppo grande per questa gente così piccola.

anonymous asked:

Ciao, scusami ma ho letto che tu hai lasciato il tuo ragazzo 10 mesi fa e in questi mesi hai capito di amarlo davvero, più di prima. Hai mai pensato di tornare? Perché avevo bisogno di un consiglio.. sono 6 mesi che io e il mio ragazzo ci siamo lasciati ma in questi 6 mesi lui continua a chiedere di me alle altre persone, o mi dice quelle volte in cui si fa vivo che vorrebbe tornare ma c'è qualcosa che lo blocca, che niente tornerebbe come prima, dice ai suoi amici che gli manco, che mi ama

16 mesi, si sono tornata più volte in quei mesi, mi mancava tanto, volevo lui e lui voleva me, ma mi respingeva, finché un giorno si è arreso, mi ha mandato un sms
« voglio sentirmi vivo»
Risposi «dovresti tornare da chi o cosa ti fa sentire vivo»
Rispose" ed è per questo che sono qui"
Non riuscivo a credere ai miei occhi «qui dove?»
«A parlare con te»
Quando siamo riusciti non era cambiato niente, le emozioni raffiorarono, sorridevamo, mi bació, avevamo le stesse emozioni del primo nostro bacio, inizialmente insicuro, però quell'insicurezza che ti fa sentire salva, che sai sei tra le braccia di chi vuoi.
Mise la testa nell'incavo del mio collo «mi sei mancata» sembrava ritrovare ossigeno dopo mesi di apnea
« in tutto questo tempo mi sei mancata»
Rimasi in silenzio, poi aggiunsi «e perché non mi hai cercata?»
«avevo paura»
Paura dell'amore di amare, abbiamo sofferto cosi tanto, e ci siamo fatti cosi male, quando delle volte bastava stringerci , magari un po’ più forte, magari da rompere le costole e aggiustare il sorriso.

Credo di averti dato la risposta che cercavi anon