metro rider

Finchè la vita ti ricorderà che un tempo mi hai amata, finchè le strade di questa città ti costringeranno a passare sotto casa mia, finchè il cielo quando piove ti ricorderà il grigio dei miei occhi; finchè litigherai con tua madre perchè quella giusta ero io, ma secondo te no, o almeno non più; finchè vorrai fare la pace con lei perchè saprai che ha ragione, ma non vorrai mai ammetterlo; finchè mi sognerai almeno una volta alla settimana, e finchè ti darà immensamente fastidio; finchè ti sveglierai e vedrai che era tutto un sogno e che, dopotutto, non poteva che essere un sogno; finchè i tuoi amici ti chiederanno di me, come sto, cosa faccio, dove cammino, e finchè tu non saprai cosa rispondere; finchè spogliando lei così a suo agio ti verrà in mente il mio imbarazzo, quella mia paura di spogliarmi dei vestiti per mettere a nudo tutto il mio amore per te; finchè andarci a letto non ti basterà, e finchè avrai voglia di stare sdraiato a parlare di niente e a non desiderare altro che il suono della mia risata; finchè avrai voglia di tornare bambino e farti scivolare addosso ogni problema, finchè avrai voglia di raccontarmi che sei triste, che è uno di quei periodi che non vuoi sentire nessuno, che sei felice e che quella signora nella metro ti ha fatto ridere un sacco; finchè riserverai sempre un pensiero per me, una parola, una preghiera; finchè desidererai che io sia felice, e lo chiederai al cielo, e saprai che senza te non lo sarò mai, ma ci proverai lo stesso; finchè mi guarderai da lontano, senza mai fare un passo in più, ne uno in meno, finchè rimarrai lì a guardarmi di nascosto; finchè, anche quando non ci sarai, mi guarderai tornare a casa, aspettando che io entri sana e salva (perchè lo sento, anche se non ci sei) e mi urlerai che mi ami, anche senza parlare; finchè sarai con me senza esserci mai davvero, finchè sentirai che il mio amore ti raggiunge incontrandosi a metà strada con il tuo; finchè, finchè mi penserai.
Io sarò qui, sarò lì, sarò dove tu sei, sempre a un passo da te.

7

Tuesday’s Toss

The Perfect Combination…A Qualified Medical Doctor And A World Class Rugby Player…Jamie Roberts Is Just Damn Fine. He Enjoys Living In Paris, Basking In The Anonymity Of The City! Give Me A Subway Token, Metro Card, BART EZ Rider, Tube Oyster Card, And The World’s My Oyster, Baby!

Doc Roberts Prepares For The New Season This Saturday With Racing Metro.

Bon Chance,  Bébé!