merdas

A TE…per i tuoi ottant'anni.
(di Nicola Ambrosino)

…ogni riferimento è puramente…satirico!

A te…che pensavo fossi l'unico reo…
fin quando non ho visto al Governo…Matteo;
a te… che ne hai fatte di mille colori…
fin quando i tuoi giudici…ti han posto fuori.

A te…caro amico del gran “Bunga Bunga…”
colmo d'affetto, l'augurio qui giunga;
a te…che hai finito di far tanti danni…
sulla fatidica soglia dei tuoi ottant'anni.

A te…caro amico, che hai sconfitto il tuo male,
a te proprietario del privato canale;
a te, che hai comprato, saltando divieti…
etere, giudici e le italiche reti.

A te…che hai saputo tappar tante falle…
faendo promesse e dicendo gran balle;
l'augurio facciamo a chi ha posto suo “figlio”
con il “Nazzareno” a presieder Consiglio.

A te…che ancora gestisci le trame…
di questa politica lurida e infame…
arrivi ben presto sul rifatto tuo viso…
il tempo di andar anche tu…in Paradiso!

@struruso ed aggiungo io..
Tantissimi auguri da “nonno” Totò e dal tuo caro “nipotino” Matteo
(Ogni riferimento a Totó Riina e Matteo Renzi è puramente casuale ma fortemente voluto)

Spensi la sigaretta e ora mai spenta e gettata  a terra  la incominciai a guardare. Io mi sentivo proprio come quella sigaretta, inutile, gettata per terra e spenta con aggressività. Una lacrima incominciò a rigarmi il volto cercai di raccattarla di contenermi ma non c'è la facevo. Pensai “-è brutto ma adesso mi sento proprio come quella sigaretta e nessuno mi fa sentire come l'unica sigaretta del giorno; quella che fumi piano piano e non getti via con aggressività-”
—  animasenzasperanza
E eu fico aqui lendo, relendo os sms que você me mandava. Vendo o quão a gente poderia ter dado certo. Ter dado certo mesmo. E de repente, puf. A gente pisca os olhos e acabou. Agora é um pra lá e o outro pra cá. Você segue a sua vida, e eu a minha. E lembrar que acabou dói, cara. Dói muito.
—  Laura Mello.