marmitte

Grandmaster Fast and the Furious 5

Per la serie “massì guardiamolo tanto è gratis” ieri notte ho fatto il pessimo regalo ai miei occhi di costringerli a vedere quel film patacca americano tanto di successo in questo inizio di millennio. Quello dove uomini nerboruti guidano macchine più tamarre che veloci circondati da gnocche immense con culi sporgenti quanto alettoni e gas azzurro che ti spara nel cielo del vaffanculo senza neanche chiedere perché. Ecco, quel film che si vede che è assurdo perché nella realtà mi auguro che microcefali che passano tutto questo tempo dietro la modifica di un auto non ne abbiano anche per nutrirsi e che quindi muoiano di stenti.

Il film fa cagare, che sorpresa eh? Ma la cosa veramente brutta non è la scena di lotta fra i due mastodonti Vin Diesel e the Rock, una scena così passivamente gay che mi ricordava quella volta che per sbaglio ho scaricato la versione porno di Full Metal Jacket dove palla di lardo era un ragazzetto magrolino che soffriva di elefantismo nelle zone intime, specialmente su un testicolo, e che si divertiva a condividere tale dono con tutto il reggimento. Trama che avrebbe superato di gran lunga quella di questo film.

No la cosa veramente brutta e che mi fa arrabbiare è che nella colonna sonora non hanno messo neanche un pezzo dei Furious 5. Ma cazzo, ma ce lo hai nel titolo del film, ma come fa a non venirti in mente di piazzarci ad un certo punto un “the message” così giusto per ridere. Ma fallo! Allora non mettiamo “rappers delight” in un ipotetico “Sugarhill Gangs of New York”, non mettiamo un pezzo dei Black Dahlia Murder nel film Black Dahlia Murder.

Odio queste cose, potevano generare quello sguardo ammiccante fra il pubblico, quello sguardo da “yeah ho colto il riferimento ma sono l'unico in sala ad averlo colto”, quello sguardo che si scambierebbero tutti fino a sentirsi idioti. Poi, finito il tributo, si ritornerebbe al film, e li non servirà uno sguardo ammiccante per farti capire che l'idiota sei tu ad aver pagato per vedere una cagata del genere invece di conservare i soldi per la marmitta nuova del tuo f10.

GPR Marmitte e Scarichi per Moto - Ragazza in Tuta al Motodays 2014 Roma

GPR Marmitte e Scarichi per Moto – Ragazza in Tuta al Motodays 2014 Roma

Bella ragazza in tuta nera presso lo stand del Motodays di Roma 2014 della GPR, scarichi e marmitte per moto.
Video Rating: 5 / 5

In occasione della giornata del “Vangelo della vita”, proprio durante l’Anno della Fede, papa Francesco ha ricordato nell’omelia della Santa Messa in Piazza …
Video Rating: 3 / 5

View On WordPress

Watch on fivewoodsblog.tumblr.com

#siluro #marmitte

Goooood Morning Acireale, non è una città ma uno zoo.

External image
Pistolettate per il parcheggio, rifiuti abbandonati ovunque, il Largo Francesco Vecchio appena ripulito e nuovamente pieno di rifiuti e bottiglie di plastica abbandonate, le strade intorno al Palavolcan come una baraccopoli della Bombay degli anni ’60, i cantieri di servizio che non possono attuarsi perché tanti furbetti producono dichiarazioni mendaci, arresti per estorsioni, violenze domestiche in aumento.

Goood Morning Acireale senza che si realizzi un serio piano del traffico e di mobilità che metta la città nelle condizioni di svilupparsi in direzione civiltà, in giro per le strade un numero importante di alimenti sono esposti da commercianti improvvisati allo scarico delle marmitte, via Salvatore Vigo zona franca per gli automobilisti incivili, via Galatea che soffoca, il quartiere Suffragio in alcune zone al buio, le “chiazzette” spesso sporche, il mare che per tutta l’estate è stato sporco, assenza di rete fognaria, assenza di depurazione.

Gooood Morning Acireale senza uno spazio verde per i bambini e le famiglie, dove i giardinieri sono merce rara, con il silenzio che avvolge la villa belvedere, con la cittadella del carnevale che deve essere recuperata in fretta, con un consiglio comunale senza opposizione, con i soliti vecchi blocchi di potere, con matrimoni e funerali che dividono il territorio con autobus e macchine. Con le stesse problematiche di una città che non conosce sviluppo civico.

Goood Morning Acireale dove hanno diritti solo i furbi,  gli abusivi, gli sporcaccioni e gli ignoranti. Dove l’amianto è il simbolo della bella frazione a mare di Pozzillo, dove non c’è rispetto per i morti al cimitero perché il piazzale è sempre con “parcheggio abusivo” e alle spalle i soliti noti scaricano rifiuti a ridosso del muro di cinta di quel luogo di riposo e di culto per i morti.

Gooood Morning Acireale dove la cultura civica, la sensibilità verso il territorio e le abitudini civiche non hanno patria, non hanno alloggio. Gooood Morning Acireale dove la cafoneria è maggioranza, dove gli atteggiamenti violenti sono “maschi”, dove la crescita è una richiesta, solo una richiesta.

(mAd)

Goooood Morning Acireale, non è una città ma uno zoo. was originally published on Fancity Acireale

Watch on fivewoodsblog.tumblr.com

#siluro #marmitte