manchevolezza

Sentire il rumore casino che fai mentre ti rigiri nel letto, chè non sei più abituato a dormire fino alle 9 la mattina. Apro gli occhi appena-appena e ti vedo seduto sul bordo di quel pagliaio, che mi guardi e faccio finta di dormire, poi mugolo un “buongiorno arruffino…”, vieni a darmi un bacio col buongiorno annesso e: “ti porto a fare colazione, in pasticceria…ti va?”. Salto sù dal letto senza pensarci nemmeno, avevo già in mente di dire “sì” a pasticceria.