macachi

Introduzione agli elementi

Nel mondo di Fantasy Grounds esistono i soliti, famigerati, quattro elementi che permeano la natura. Li conoscete tutti, sono Aria, Fuoco, Acqua e Terra. Oltre a questi, ne esistono due aggiuntivi chiamati Oscurità e Luminosità, collocabili in una sezione completamente diversa.

I quattro elementi pervadono ogni singola fibra, stringa e pixel del nostro mondo fantasy, danno forza a creature organiche, danno stabilità a oggetti inorganici, assecondando deliberatamente gli elementi chimici.

Il primo uomo a scoprire, studiare e definire gli elementi magici è stato [BLACKSTAR PYROMANCER], un antico elfo scuro barbuto ma dalla faccia simpatica. Un giorno, seduto sulle radici di un abete, si disse “okay, io sono un piromante, ma che significa piromante?

Era un'epoca diversa, antica, dove farsi domande su cose ovvie era più che legittimo, perché si trattava di ovvietà d'abitudine, e non ovvietà da “sanno già tutti la risposta”.

L'adorabile vecchio passò una buona fetta della sua vita quindi a studiare e a scrivere un libro di ricerca, oggi conosciuto come “la banalità degli elementi magici”, testo obbligatorio per ogni apprendista mago delle varie accademie di magia e stregoneria.

Vitale è stato l'aiuto della sua giovane, attraente e ingenua assistente [BLACKSTAR GEOMANCER], bravissima nel preparargli caffè e nel poggiare delicatamente la coperta sulle spalle del maestro mentre si addormentava sui libri e sulle ampolle. Era un'assistente, era utile solo nel fare la schiava, ma [BLACKSTAR PYROMANCER] le sarà sempre grato per questo.


Dunque la prima nozione fondamentale degli elementi magici è che questi raramente influenzano il mondo in modo fisico. Una roccia è di elemento terra, ma anche se fosse di elemento acqua, rimarrebbe sempre la solita roccia. Gli elementi magici non sono altro che un profumo che si può sentire con una mente molto aperta. Ma a che servono, quindi, se non influiscono direttamente sul mondo terreno?

La seconda nozione degli elementi magici è che questi possono essere sfruttati solo con la magia. Un criceto non potrà mai approfittare del fuoco o dell'aria che accarezzano l'anima di un albero. Un gufo molto probabilmente potrebbe farlo, perché tutti gli stregoni sanno che i gufi sono magici sebbene nessuno abbia mai visto loro mentre praticano una qualche sorta di magia.

Ragion per cui ogni oggetto ha un'aura magica elementale che può, o si può, sfruttare per incantesimi, e che ha una sensibilità agli altri elementi.

Ora, usando sempre i miei soliti esempi, prendiamo un incantatore. Lui ha un’aura magica elementale, e la può sfruttare per fare incantesimi come fuoco, fulmine, ghiaccio e così via. Se questo incantatore andasse a farsi una passeggiata assolutamente non romantica per la foresta, sarebbe circondato da oggetti (rocce, alberi, formiche, mutandine usate, sigarette spente) permeate di energia magica di terra, quindi il solitario incantatore potrebbe utilizzare incantesimi di terra molto più forti e spettacolari (ma che siano spettacolari conta poco perché, come è stato già suggerito in precedenza, l'incantatore è solo come un cane e non può mostrare a nessuno i suoi incantesimi)

Abbiamo già chiarito maggior parte delle nozioni di base degli elementi magici, se [BLACKSTAR PYROMANCER]  sapesse che vi ho riassunto in modo tanto brusco tre quarti del suo libro, incrocerebbe le braccia borbottando nervoso. Ma poco importa, perché [BLACKSTAR PYROMANCER]  è ormai morto da tempo, pace all'anima sua.

Sappiamo quindi che ogni creatura capace di usare la magia (o i gufi) può sfruttare gli elementi circostanti per fare magie. Diciamo pure che questa è la base di ogni incantesimo. Ma bisogna chiarire qualcosa: ogni oggetto emana una specifica aura elementale.

Una roccia profuma di elemento terra, un uccello profuma di elemento aria, un pesce di elemento acqua e così via. Ma non è sempre così semplice per le creature più complesse. Prendiamo come esempio un'anatra. Questa deliziosa creatura (deliziosa nel senso che è buona da mangiare, per quanto riguarda come si comporta nella vita quotidiana, non saprei giudicare), è un uccello, è capace di volare, ma sa anche nuotare e tuffarsi nelle profondità dei laghi.

Quindi l'aura che emana è al 30% d'acqua, al 70% d'aria.

I coccodrilli, animali di cui abbiamo la conferma che non sono deliziosi in alcun modo, tranne quando sono cuccioli perché devo ammettere che sono veramente carini, hanno il 50% di terra, 50% di acqua.

Addentriamoci ancora di più nella natura. I macachi della terra degli orchi, simpatiche scimmie nullafacenti. Vivono sugli alberi, ma il loro territorio è freddo con continue folate di vento e neve,  spesso si riscaldano  facendo il bagno nelle terme calde. Quindi: 40% di terra, 30% acqua, 20% fuoco e 10% aria.


La cosa sembra piuttosto chiara quando si tratta di animali e mostri, perché si può dedurre la loro energia magica in base al loro habitat e alle loro abitudini.

Cosa succede quando si parla di creature antropomorfe? Il discorso è molto simile, perché la percentuale si basa sul nostro carattere, su dove siamo nati e come siamo cresciuti.

Una persona energica e vitale ha una percentuale molto alta di elemento fuoco.

Una persona responsabile, affettuosa e premurosa invece è affine all'elemento terra.

Una persona passionale, pacifica e facilmente turbabile subisce la grande influenza dell‘acqua.

Infine, una persona rancorosa e solitaria possiede, innata, la forza dell'aria e del vento.

Questi sono esempi vaghi, e tutti sappiamo che le persone sono più che complesse. Se possiamo prendere come esempio i nostri personaggi, posso dire che [KNIGHT] ha una grande percentuale di terra, perché è protettivo e caparbio, una buona percentuale di fuoco perché è passionale e sempre pieno di energie.

Prendiamo invece [FALL PRINCESS]. Lei ha una grande percentuale di terra, perché è incline al comando, orgogliosa, testarda, vuole tenere sotto controllo i suoi sottoposti, e ha una buona percentuale di fuoco perché ribolle di rabbia, è permalosa ed è guidata dall'istinto.

Vedete? Entrambi possiedono gli stessi elementi, ma hanno un carattere molto diverso. Persino le emozioni e il carattere possono avere diversi lati elementali, e ogni elemento ha più di una faccia.

Il fuoco di [DRAGOON] è un fuoco che corrode il suo animo, è il fuoco del rancore. Il fuoco di [HEALER] è un fuoco che riscalda, che vuole asciugare gli animi bagnati e far stare tutti bene e al sicuro.

Detto questo, voi avete un'idea sui vostri elementi?

Ho già scritto tanto, direi di concludere l'articolo sull'introduzione agli elementi.

Vi aspettano i prossimi articoli: approfondimento degli elementi (e quindi delle classi e dei mostri che li usano, e come li usano) e gli elementi speciali (oscurità e luminosità)