ma tu guarda

Gusti Tradizionali.

E come direbbe Paolo Bitta: Quando uno è tradizionalista, è tradizionalista.

Nun me poss chiù fidà e te 
/ Non posso più fidarmi di te
Ma nun o pensà proprio / Ma non lo pensare neanche
‘O rraù ra casa mia nun o vir cchiù / Il ragù di casa mia non lo vedrai più
Uardat a chist, ua / Ma tu guarda un pò questo qui
Magnatell tu / Mangiatelo tu
Se po fà / Si può fare
IL calciatore è Diego Armando Maradona, ex calciatore del SSC Napoli.


Ordine, ma non troppo

Sono una confusionaria, caotica e disordinata, con gli armadi, i cassetti, la scrivania e i pensieri…

Però in questo periodo ho deciso di fare ordine. Ordine, perchè poi? Nemmemo lo sopporto questo “ordine”.

E niente, non si sa bene perchè, ma è deciso, si comincia…


Spalanco tutte le ante dell'armadio, apro tutti i cassetti. Veniamo a noi. Ordine.

“Questo no…Questo sì… no forse no… e se poi…magari…Sì? Sì dai…non è che sono proprio sicura…no, no, ho detto sì. Ma ho ancora quel… Eccolo! ma tu guarda dov'era finito…ma quando lo mettevi quello? Ma questo è mio?…Via. Via.”

Apro la rubrica del cellulare. Pulizia contatti. Ordine.

“Cancella. Cancella. Cancella. Eliminare contatto? Ok.  E questo chi è? Adesso lo chiamo.. No. No. Ma sei pazza? Metti che poi… Cancella. Rompicoglione 1, 2, 3 ,4 …Che fantasia…Oh. Ma guarda chi c'è? Ma io avevo il suo numero? E se mi facessi risentire? Ma che dici? Ah. Questo numero…. questo anche se lo cancello lo ricordo a memoria… (come si resetta dalla memoria a lungo termine?) Cancella, dai.”


Apro tumblr.

Pulizia contatti. Finalmente mi sono decisa anche in questo. Sempre detto, mai fatto. Mi sono decisa. Ordine.

“Magari questo lo tengo… dici sempre così… stavolta no. No. Non seguire più. Clicca. No, questo mi dispiace lo seguo dagli inizi…Non lo segui più da tempo. Clicca. Questo blog non posta più da mesi… Ma perchè ho iniziato a seguire questo blog? Clicca. Clicca. Perché c'è un blog porno? Chissenefrega questo magari lo teniamo. ;)”

Risultato finale dopo due settimane: circa trecento blog che non seguo più. Direi che la mia dash ora è perfettina anche lei.


Casella mail e messaggi whatsapp.

“Posta in arrivo. Perché cavolo non le cancello subito? Santo dio ma quante sono? Segna come già letto? No, devi cancellarle. Muoviti, seleziona tutto e clicca cancella. Aspetta ma… Ah. Hai salvato tutte le vecchie conversazioni. Non aprire, non leggerle… non leggerle… ti ho detto di non leggerle. Selezionato tutto. Clicca cancella. Su… Che aspetti? Dai… Allora???? Chiudi gli occhi… sospiro… Click. Via. Cancellato tutto.                                               Cazzo, l’ho fatto davvero!…”

Risultato finale: nessun messaggio.


Musica nel cellulare. Altro tasto dolente. Abbiamo detto ordine. Ordine.

“Apro la cartella “musica preferita”. Oddio santo. Santissimo. Basta. E basta con le stesse canzoni che ricordano sempre qualcosa. Questa? Perchè è ancora qui? Questa no. Questa no. Facciamo che elimini cartella? Cancella. Partiamo ora dagli inizi “tutti i brani”. Dal primo all’ultimo tieni solo quello che… che? Non lo so…che non faccia troppo pensare quando l’ascolto…”

Risultato finale: duecento brani eliminati  e nuova cartella musica preferita. Bene.


E adesso…?



Adesso qualcuno mi spieghi anche, con un tutorial dettagliato, come si fa ordine nella vita!

Ordine, ma non troppo…

Se fossi qui dipenderei dalle tue tenerezze
dette sul collo a bassa voce ma lo sai
l’amore porta guai, si perde quasi sempre c’è gente
che facile non si riprende più
ma tu, guarda me, prendo tutta la vita com'è
non la faccio finita ma incrocio le dita e mi bevo un caffè…
—  Max Gazzé, La vita com’è
Una ragazza stava aspettando il volo in un grande aeroporto, siccome avrebbe dovuto aspettare per molto tempo, decise di comprare un libro per ammazzare il tempo.
Comprò anche un pacchetto di biscotti e si sedette nella sala vip per stare più tranquilla.
Accanto a lei c’era la sedia con i biscotti e dall’altro lato un signore che stava leggendo il giornale.
Quando lei prese il primo biscotto, anche l’uomo ne prese uno, lei si sentì indignata ma non disse nulla e continuò a leggere il suo libro.
tra se’ pensò:
- Ma tu guarda, se solo avessi un po’ più di coraggio gli avrei già dato un pugno -
Così ogni volta che lei prendeva un biscotto, l’uomo accanto a lei, senza fare un minimo cenno ne prendeva uno anche lui.
Continuarono fino a che non rimase solo un biscotto e la donna pensò
- Ah, adesso voglio proprio vedere cosa mi dice quando saranno finiti tutti! -
L’uomo prese l’ultimo biscotto e lo divise a metà.
- Ah!, questo è troppo! - Pensò
E cominciò a sbuffare indignata, prese le sue cose, il libro, la sua borsa e si incamminò verso l’uscita della sala d’attesa.
Quando si sentì un po’ meglio e la rabbia era passata, si sedette in una sedia lungo il corridoio per non attirare troppo l’attenzione ed evitare altri dispiaceri.
Chiuse il libro, aprì la borsa e vide che il pacchetto di biscotti era ancora tutto intero nel suo interno.
Sentì tanta vergogna e capì solo allora che il pacchetto di biscotti uguale al suo era di quell’uomo seduto accanto a lei, che però aveva diviso i suoi biscotti senza sentirsi indignato, nervoso o superiore, al contrario di lei che aveva sbuffato e addirittura si sentiva ferita nell’orgoglio. LA MORALE:
Quante volte nella nostra vita mangeremo o avremo mangiato i biscotti di un altro senza saperlo?
Prima di arrivare ad una conclusione affrettata e prima di pensar male delle persone, guarda attentamente le cose, perchè molto spesso non sono come sembrano.
—  C. De Leo.

Una ragazza stava aspettando il volo in un grande aeroporto, siccome avrebbe dovuto aspettare per molto tempo, decise di comprare un libro per ammazzare il tempo.
Comprò anche un pacchetto di biscotti e si sedette nella sala vip per stare più tranquilla.
Accanto a lei c’era la sedia con i biscotti e dall’altro lato un signore che stava leggendo il giornale.
Quando lei prese il primo biscotto, anche l’uomo ne prese uno, lei si sentì indignata ma non disse nulla e continuò a leggere il suo libro.
tra se’ pensò:
- Ma tu guarda, se solo avessi un po’ più di coraggio gli avrei già dato un pugno - 
Così ogni volta che lei prendeva un biscotto, l’uomo accanto a lei, senza fare un minimo cenno ne prendeva uno anche lui.
Continuarono fino a che non rimase solo un biscotto e la donna pensò
- Ah, adesso voglio proprio vedere cosa mi dice quando saranno finiti tutti! - 
L’uomo prese l’ultimo biscotto e lo divise a metà.
- Ah!, questo è troppo! - Pensò
E cominciò a sbuffare indignata, prese le sue cose, il libro, la sua borsa e si incamminò verso l’uscita della sala d’attesa.
Quando si sentì un po’ meglio e la rabbia era passata, si sedette in una sedia lungo il corridoio per non attirare troppo l’attenzione ed evitare altri dispiaceri.
Chiuse il libro, aprì la borsa e vide che il pacchetto di biscotti era ancora tutto intero nel suo interno.
Sentì tanta vergogna e capì solo allora che il pacchetto di biscotti uguale al suo era di quell’uomo seduto accanto a lei, che però aveva diviso i suoi biscotti senza sentirsi indignato, nervoso o superiore, al contrario di lei che aveva sbuffato e addirittura si sentiva ferita nell’orgoglio.

LA MORALE:
Quante volte nella nostra vita mangeremo o avremo mangiato i biscotti di un altro senza saperlo?
Prima di arrivare ad una conclusione affrettata e prima di pensar male delle persone, guarda attentamente le cose, perchè molto spesso non sono come sembrano.

—  C. De Leo

PREMETTO CHE NON SONO CERTA DI QUELLO CHE HO SCRITTO, HO SOLO CERCATO DI COLLEGARE LE INFORMAZIONI.

Harry, Louis, Liam e Zayn si conoscono da prima di xfactor.

Tweet molto vecchi, di circa due anni fa parlano di alcuni “traumi” nello scoprire che Louis e Liam si conoscono da prima di xfactor(potete chiedermi gli screen, erano notizie che giravano tranquillamente nel 2012), altri di Zayn e Liam che si conoscono dal 2008 (qui però ho un audio che dovrebbe confermare l'informazione http://liloswife.tumblr.com/post/46611455812/buzz-lightpayne-zayn-i-met-liam-outside)

E sapete chi altri si conosce da prima di xfactor? Esatto Harry e Louis ma procediamo per gradi.

E’ il 2010, cinque ragazzi si presentano ad xfactor, tutti accedono ai bootcamp.

Liam Payne si presenta, come tutti sappiamo, due anni prima, ma viene scartato. Colpo di scena, si ripresenta nel 2010 e passa le audizioni. Tutti penseremo, evviva dopo due anni ce l'ha fatta, ma.. ce l'ha davvero fatta? Oppure Liam si presenta ad xfactor con la consapevolezza che passerà le audizioni? A telecamere spente nessuno sa cosa succede.

Zayn Malik racconta di non voler nemmeno presentarsi alle audizioni quel giorno, era troppo stanco.. ma era davvero troppo stanco? Oppure era una bella scusa per il film e per far cacciare qualche lacrima a noi fans che “oddio se zayn non si fosse svegliato quel giorno, adesso non esisterebbero i one directiooon” Ah ah ah. Divertente Malik. Sappiamo tutti che Liam, Louis e Harry contavano su di te quel giorno, e tu non eri nemmeno così preoccupato vero? Saresti passato comunque.

Harry Styles arriva a xfactor a soli sedici anni, vuole fare il cantante. Canta, passa. Alle audizioni è sorridente, già sapeva che non sarebbe stato scartato.

Quello stesso giorno, Louis Tomlinson si presenta anch'egli a xfactor facendo un pessimo provino con Hey There Delilah eppure becca quattro si. Strano. 

Di Niall Horan ne parleremo più tardi.

Veniamo al dunque.

Harry e Louis.

Harry e Louis partecipano alla stessa gara di band nel 2009 

Qui potete vedere i cartelloni per il tifo delle due band. 

Harry Styles era il cantante dei White Eskimo, Louis Tomlinson dei The Rogue.

Inoltre questa non è l'unica volta che i Larry si incontrano.

Ecco un fetus Louis che gioca a calcio. Ma ehi.. questa?

Harry che gioca a biliardo.. certo ma cosa c'è nel cerchietto rosso.. uno steccato? Dov'è che l'abbiamo già visto?

Oh ma guarda.. uno steccato. Ma aspettate ancora.. Chi è quel ragazzo sullo sfondo?

non sarà per caso Harry?

Uh. SI.

Inoltre abbiamo video dove Louis ed Harry dicono di essere stati in Francia prima di far parte dei one direction.. HA! Chissà se erano insieme.

Uh e poi il concerto dei The Script chi può scordarselo?

Comunque tornando alle audizioni, vorrei ringraziare Morini e Team World per avermi fatto trovare questa notizia

“L'ho invitato a casa mia e ha portato anche Harry”

Louis quindi tu ed Harry siete arrivati a Londra insieme? Ma tu guarda.

In ogni caso qui c'è bisogno di fare due più due.

Harry e Louis si conoscono dal 2009(o forse anche da prima), Liam e Louis non so da quanto precisamente, Zayn e Liam dal 2008. Perché si presentano a xfactor separatamente? Beh cosa si basano questi programmi se non sull'audience?

Cinque ragazzi si presentano separatamente ad xfactor, non passano i bootcamp ma vengono uniti in una boy band che andrà d'accordo dall'inizio dei tempi. CHE COSA ROMANTICA

Ma aspettate secondo voi, questo, non è troppo romantico per due che si conoscono da pochissimo?

Ho trovato una foto di un amico in comune di Louis e Zayn, ma non ne sono molto certa, poteva comunque essere un ragazzo simile. Btw look:

Niall è la mia unica incognita.

E’ tutto studiato ragazze, This is us è una gran presa per il culo, loro in continuazione ci prendono per culo rifilandoci un sacco di balle e tutto questo per cosa lo fanno secondo voi? I soldi.

Tutto è per il denaro.

Ah ora che mi ricordo vi dico un'altra cosa. I voti di xfactor sono truccati, ricordate gli ape escape di xfactor italia 2013? Uno di loro abita nel mio palazzo e mio padre lo conosce, sapevano benissimo che non avrebbero vinto xfactor, nonostante i voti fossero nettamente maggiori a quelli di Michele, ma deve vincere chi farà successo no? Devono farlo per i soldi.

vi allego il link di un twitlonger che una ragazza gentilmente ha scritto in cui traduce un post tumblr dall’ inglese. http://www.twitlonger.com/show/n_1s6ina9#_=_

Ora potete non credermi, non vi chiedo assolutamente di prendere per vero ciò che ho scritto, ma solo.. siamo proprio certi?

Vi lascio con i miei dubbi e se ne siete capaci, rispondetemi e dissipateli.

PS. non voglio assolutamente gettare merda sui one direction, io li amo e sono una loro fan. Queste cose le penso da ormai molti mesi e ne ho approfittato per condividerle con voi.

Inoltre magari questa scelta non è nemmeno dipesa da loro, sono stati i produttori del programma –se tutto ciò è vero– a consigliare loro di presentarsi separatamente.

Noi conosciamo solo i provini finali, la gente deve passarne anche altri prima di quelli che tutti noi troviamo in televisione o su internet. I giudici già li conoscono sommariamente quindi non mi stupirei se tutto ciò fosse vero.

Vado via.

@tomlinsbrave

Guardavi gli occhi di tutti ed io guardavo solo i tuoi.
Le labbra mi tremavano ma facevo finta di ridere per nascondere la mia tensione.
Mi hanno lasciato a fare la ruggine, ma rialzarmi con te a fianco sarebbe un miraggio. 
Ma tu guarda i miei occhi, sono gli stessi di due anni fa, sono gli stessi di sempre, gli stessi di quando ero bambina.
Sono funzionante a metà, mi sento mancare ogni secondo della mia vita, ma sono ancora qua. 
Dove vado? Dove mi rifugio? Nel tuo cuore mi basterebbe. Non te ne sei mai andato e ne io me ne sono mai andata. Ci ritroveremo al infinito, ma anche l’infinito sarà troppo poco.

anonymous asked:

Non siamo mai stati tipi da 'ti amo', noi. Entrambi street dancer, ballavamo insieme e tra un passo e l'altro l'ho baciata. Così, come quando si respira, come se fosse necessario. Stiamo insieme da sei mesi, e nessuno dei due sa come ci siamo arrivati fino a qui, ma oggi mentre le spiegavo un passo mi ha sorriso. E mi è scappato un 'ti amo'. L'ho vista immobilizzarsi, e mi sono sentito sbiancare. Lei mi ha dato un bacio sulla guancia, veloce, sussurrandomi 'ti amo, ma non dirlo a nessuno'

Ma tu guarda l'amore che diamine di splendore che crea.