luna-belle

Caro diario,
può la luna innamorarsi di una stella, invece che del sole ?
Mi sento così piccola rispetto a lui.
E lo splendore che mi avvolge è merito del suo sorriso.

Caro diario,
Può la Luna notare una stella?
Fra i miliardi e miliardi di corpi celesti, può scegliere di guardare solo una stella ?

Caro diario,
Può la luna dedicare la sua luce solo una stella, tenendo all'oscuro le altre, dato che loro due, lì in cielo, sono perfette ?

Caro diario,
Può la luna essersi innamorata di una stella, che porta sempre accanto a se e illumina ogni sera, anche quando non c'è ?

Caro diario,
Sono affacciata alla finestra e sto guardando il cielo.
Vedo la luna, affianco la sua unica stella, così come ogni notte.
Sembrano sorridermi, sono felici.
Allungo una mano verso loro, e tocco la superficie di vetro.
Solo ora mi accorgo che non è una finestra, caro diario, ma uno specchio.
E sto ammirando il riflesso di noi, di me e la mia luna, che mi sta abbracciando proprio ora, avvolgendomi con la sua luce.

—  Volevoimparareavolare (scritta da me)
Si divertivano a baciarsi nel cuore della notte, sotto al cielo, per far invidia alle stelle, perché quando erano insieme non esisteva bellezza in grado di superare la loro.
Neanche quella dell'universo.
Neanche il riflesso della luna sul mare.
Nulla.
—  Volevoimparareavolare (scritta da me)
2

Luna’s first Christmas. She’s the most adorable trouble maker. Everyone told me a new pet during clerkship year was a bad idea but I think it was the BEST idea. Having someone else to focus on besides school was a gift. Of course the late night and early morning meowing when we first got her was not the best. We may have even contemplated Benadryl when we were most sleep deprived (joking of course), but she become our cuddle buddy, a study pal, a study break (sometimes involuntarily) and an irreplaceable member of our family (okay the roommate hates when I use the word family, sorry M. A member of our… Cohabiting unit ;) ) and I wouldn’t have it any other way.

Lei ? Lei era come la luna.
Candida e pura.
Era una bellezza da ammirare in silenzio, per non rischiare di spaventarla e farla scappare.

Lui ? Lui era come il sole.
Sorrideva sempre, ma aveva un sorriso diverso dagli altri; era vero e sincero e credo erano questi il motivo del suo splendore che illuminava tutti.

Sia lui che lei erano diversi ed unici da tutti, perché non esistono gemelli della luna e del sole.
Erano speciali a modo loro.

Lei e lui insieme ? Erano l'eclissi.
E non serve aggiungere altro.
Lo sapete, ogni volta che c'è un eclissi, tutti si fermano, smettono di fare quello che stavano facendo e si mettono ad ammirare quello spettacolo.

Ecco, lei era la luna, lui era il sole, ed insieme erano l'eclissi; stavano così bene assieme che tutti dovevano fermarsi per guardarli, incantati.

—  Volevoimparareavolare (scritta da me)