luce di luna

Quante volte, amore, t’amai senza vederti e forse senza ricordo,
senza riconoscere il tuo sguardo, senza guardarti,
in opposte regioni, in un bruciante mezzogiorno:
eri solo l’aroma dei cereali che amo.
Forse ti vidi, ti supposi passando che sollevavi una coppa
ad Angol, alla luce della luna di giugno,
o eri tu la cintura di quella chitarra
che toccai nelle tenebre e risuonò come il mare smisurato.
T’amai senza che io lo sapessi, e cercai la tua memoria.
Nelle case vuote entrai con lanterna a rubare il tuo ritratto.
Ma io sapevo già com’eri.

Neruda

Ma loro si amano - osservò Clary, sbalordita. - Non è questo che significa amarsi? Essere sempre presenti per l'altra persona, qualunque cosa accada?

Luke guardò verso il fiume, verso l'acqua scura che si muoveva lenta sotto la luce di luna d'autunno.
- A volte, Clary, l'amore non basta.

—  Shadowhunters - Città degli angeli caduti
io e te
una stanza
un amore
un letto
il sesso
tutto ciò che basta
di cui abbiamo bisogno
un sorriso
il tuo
un battito
il nostro
sincronizzato
una musica
il respiro
il nostro
affannato
un brusio
un soffio di vento
quello fresco
che sfiora la pelle
che fa venire la pelle d'oca
un raggio di luce
quello della luna
attraversa il vetro
della finestra
un amore
il nostro
Mi sento avvolto nella confusione, circondato da gente che non capisce niente, in luoghi di cui non so niente, tra braccia e labbra che non sanno di niente.
Mi sento niente e non so come salvarmi da questo profondo baratro, di cui finalmente conosco il fondo.
Per risalire, mi hanno detto, che il fondo bisogna toccarlo.
Io, invece, mi sento solamente più giù, guardando il riflesso di una superficie lontana, come una falena attratta dalla luce di una luna distante.
—  Falena distante

Filtra dal lucernario, in un sogno ormai spento,

Delicata e candida luce di Luna:

Porgi la guancia o alza il mento,

Poserà su te, un bacio di fortuna.


¤ Venetianeli

L’amore e l’odio sono due sentimenti molto forti e simili per alcuni lati, ma totalmente opposti. Così sono anche il sole e la luna: quando se ne va uno appare l’altro, vicinissimi ma mai abbastanza da raggiungersi. Sono proprio questi i nomi dei due protagonisti: lei Luna e lui Sole. Luna era spesso solitaria e non aveva bisogno delle altre persone, le stelle, viveva nell’ombra e splendeva di luce propria, ma senza fare troppa luce per essere davvero ritenuta importante e rimaneva solo terra fredda. Luna non si era mai accorta che senza di lei la notte sarebbe stata solo buio. Sole era l’esatto contrario: lui illuminava il giorno e oscurava completamente le stelle, emanava perfezione da ogni parte, bruciava di passione. Sole non aveva bisogno di cercare compagnia, le stelle pur rimanendo eclissate lo amavano, era importante ed era consapevole di esserlo.
Luna amava Sole, ma non sarebbe mai stata capace di raggiungerlo, mentre Sole non notava nemmeno Luna, dato che non aveva mai brillato abbastanza. Capitò un giorno che Sole e Luna erano chiusi insieme in una stanza, in quel momento Sole realizzò che esisteva il suo esatto opposto: Luna. Doveva eliminarla. Sole era consapevole del suo fascino così decise che avrebbe fatto innamorare Luna e le avrebbe poi spezzato il cuore, così lei si sarebbe nascosta dietro il manto oscuro del cielo. Ora non mi ricordo di preciso cosa successe, ma Sole continuava ad avanzare richieste nei confronti di Luna, insisteva e lei si tirava ogni volta più indietro. Sole non mollava mai, non poteva sopportare di dover dividere le giornate con lei. In non molto tempo Luna perse definitivamente la testa per Sole e lui decise che avrebbe dovuto fare qualcosa di grande, qualcosa che alla fine l’avrebbe distrutta. Quella sera Sole e Luna diedero vita alla più bella eclissi che si fosse mai vista. Sole inseguiva Luna, lei scappava e lui la stringeva di più, premeva le labbra sulle sue con insistenza, mentre lei cercava di levare le sue mani dal viso. Luna alla fine cedette. Luna aveva finalmente raggiunto Sole. Quello che successe dopo però ha del catastrofico: Sole distrusse davvero Luna. In quel momento Luna venne a conoscenza della pericolosità della passione di Sole, del fuoco che non solo scaldava, ma bruciava. Luna, che fino a quel momento era una sfera perfettamente liscia, si riempì di crateri, tutte le ustioni dovute a Sole. Luna non avrebbe mai ripreso a splendere come prima e si raffreddò di più. Luna aveva smesso di illuminare la notte come Sole faceva con il giorno. Quando non c’era Sole era l’oscurità. Luna rimpiange ancora oggi ogni giorno di aver desiderato raggiungere Sole, di averlo amato. Quella che era stata la più bella eclissi non si ripeté mai più.
Sole, egoista e beffardo, splendette di più dopo aver distrutto Luna, rese i giorni più luminosi dato che non poteva illuminare anche la notte. Luna, dopo l’eclissi, non saliva più in fretta sul cielo, ormai quasi buio, per vedere anche la sola scia di Sole che tramontava, ma si arrampicava e si reggeva e, con la poca forza che le era rimasta, splendeva. La luce di Luna era fioca e non avrebbe mai più illuminato la notte.

thegirlwhocanttbemoved  asked:

Posso chiederti il significato del tuo URL? ♡

Certo.

La falena è un animale, come credo voi tutti sappiate, un insetto per la precisione che è rinomato per essere attratto da qualsiasi fonte di luce.

E’ un insetto notturno, simile ad una piccola farfalla che potete vedere girare sempre vicino alla vostra lampada o alla lampada a muro all’esterno, quella fuori al balcone.

Pur avendo quindici anni, ho concepito un certo tipo di ragionamento che mi fa pensare che l’intera esistenza dell’essere umano sia null’altro che una longeva vita da falena attratta dalla luce di una luna distante che non raggiungerà mai.

Il nome per intero, infatti sarebbe proprio Falena attratta da luna distante.

Ma ho preferito inserire solo due parole, per me significative.

La Falena non raggiungerà mai quella luna, non sa in verità neanche cosa sia, ma vuole arrivarci a tutti i costi, senza avere consapevolezza che morirà prima di raggiungerla.

Così per me è il significato crudo e cinico della nostra vita.

Ci realizziamo, raggiungiamo molti obiettivi, ma non riusciremo mai a capire cosa dalla vita vogliamo davvero e mai raggiungeremo lo stato mentale che non ci faccia desiderare mai più nulla.

Come bambini che frignano per un giocattolo nuovo, quando poi lo avranno ne vorranno subito un altro.

E così sarà per sempre, fino a quando moriremo, perché è questo che lascia campare l’essere umano, l’ambizione e la passione, la voglia di raggiungere altri obiettivi.

Il mio url significa la vita, lo scopo di questa e la descrive in due semplici parole.

Falena distante.