le tardis

Un tempo compresi che esiste un dolore più intenso di quello che provi quando non ti senti dire le parole che vorresti, è quello che senti quando le stesse e tanto attese parole arrivano ormai tardi e non hanno più senso.
—  Massimo Bisotti
Pensavo di non amarti, con quella confusione sono stata costretta a lasciarti. Ma ho scoperto che mi manchi e non so darmi spiegazioni; ormai è tardi, anche se volessi non potrei riprenderti, qualcosa mi dice che se ritornassi non so che farei
—  moriresilenziosamente
Per lo più ci rimango male perchè hai preferito persone che per te non hanno fatto niente, piuttosto che me che per te ho fatto di tutto.
Ma sai? In verità c'è il lato positivo in tutto questo. Meglio conoscere le persone tardi per come sono, piuttosto che non scoprirlo mai.
Ho capito come sei, quanto sei meschino, menefregista e opportunista.
Ho capito che non ci siamo mai voluti allo stesso modo.
Ho capito che a te di me non importa proprio nulla, perciò faccio meglio a lasciarti perdere. Il tempo sta facendo il suo dovere e anche se adesso mi torni qualche volta in mente, arriverà il momento in cui il tuo ricordo non mi farà nessun effetto.
Son già stata in questa situazione e son sempre sopravvissuta. Sopravviverò anche con te.
Preferisco aspettare piuttosto che avere una persona come te al mio fianco. Non meritavi nulla di tutto ció che ti ho dato, per come ti sei rivelato.
Ci resto male perchè non me lo aspettavo, ma sta pur certo che attenzioni, da me, non le riceverai mai più.
—  la ragazza incompresa
Tieniti accanto le persone che vogliono esserci nella tua vita, tieni accanto chi ti ama, chi ritorna e chi ti urla addio ma poco dopo te lo ritrovi sotto casa. Tieniti stretto chi ti dice “riproviamoci” e non chi ti dice “è troppo tardi ormai”. Perché non è mai troppo tardi se ami qualcuno. Ma il fatto è che tu non l'hai mai fatto.
Nella vita le cose che vuoi te le devi prendere.
E subito.
Prima che te le portino via.
Prima che sia troppo tardi.
—  ucanbemydestiny ; Francesca Sinatra
È troppo tempo che ci siamo persi ormai.
Non ho neanche più il coraggio di chiederti come stai,
quindi se vorrai, il mio numero ce l'hai.
Aspetto un tuo messaggio anche se so che non lo manderai.
—  Vorrei, GionnyScandal
Ye olde questions thingum

I have been tagged by the fabulous @toonces-le-cat. Thank you so much, love! I’ll try and write different answers this time around. :D

Rules - copy this post into a new text post, remove my answers and put in your own. when you are done tag up to 10 people and also tag the person that tagged you…most importantly, have fun.

a / age – getting towards being a bit Heinzie
b / biggest fear – the next four months or so aren’t going to do the trick
c / current time – 9.18pm
d / drink you had last – tea (as if that question usually needs asking…!)
f / favourite song – bird song [what happened to part e) btw?]
g / ghosts are real? – if they don’t then I’m living in my own version of the Truman Show
h / home/area/country – the deepest, darkest part of the county of Essex in the UK. Honestly, getting a decent phone signal here is a herculean task.
i / in love with – writing Tatennant stories
j / jealous of – erm…. Don’t think that I genuinely am
k / kink – writing smut, I suppose
l / last time you cried? – just now, thinking about my answer to b)
m / middle name - math (did you see what I did there??)
n / number of siblings – 2
o / one wish – to always be able to find a parking space
p / person you last called/texted - my sister
q / questions you’re always asked – “How do you know that?”
r / reasons to smile – the robin in my garden
s / song last sang – “Way Back Into Love” from the film “Music & Lyrics”
t/ time you woke up – 6.50am
u / underwear colour – black today, just to be different
v / vacation destination – no idea yet, if at all
w / worst habit – overthinking
x / xrays you have had – chest, pelvis and head
y / your favourite food – decent crusty bread
z / zodiac sign – Virgo

I tag: @whovianfloozy, @dr-10-rainwaters, @lostlastsforever756, @being-crazy-is-cool, @vayleen, @glitteryspaceman, @ladyjess1126, @tarjaholic, @thedoctorsunnameddaughter, and @joi-in-the-tardis

And anyone else who might fancy a go…

Tutte quelle migliaia di chilometri più tardi, tutte le diverse persone che sono stata, ed è sempre la stessa storia. Perché ti senti come una cretina se ridi da sola, ma poi finisci sempre per piangere? Com'è che riesci sempre a mutare e a essere sempre lo stesso virus mortale?
—  Chuck

Stasera staremo in questo posto fighissimo e troppo vintage a decantare poesie di Cummings, Prévert e Hikmet e di tutti quelli che vorranno condividere una piccola parte d'anima trascritta su carta (solo su carta) che fu albero prima di arte e creazione.

La vodka scorrerà a fiumi, e ci saranno gli Explosions in the sky e gli Epic45 e gli Jenniferever ed il Cielo di Bagdad in sottofondo e sarà tutto bellissimo.

Saremo tutti bellissimi.

Sono quasi le due di notte e domani c’è scuola. Maledetta scuola.
Nonostante tutto non riesco a smettere di pensare, vorrei dormire, ma non ci riesco.
È tardi ormai, è tardi per tutto, è tardi per i rimpianti, è tardi per buttarsi giù, è tardi anche per sistemare le cose, tardi per scappare via, è tardi per tutto e per tutti.
Abbiamo scelto noi di stare così, un giorno qualsiasi avremmo dovuto dire basta a una certa situazione, avremmo dovuto chiudere rapporti con persone che non ci meritavano, avremmo dovuto prendere un treno e scappare via, lontano. Avremmo dovuto credere in noi stessi, in quelli che siamo, avremmo dovuto lasciare andare le cose, le persone, le lacrime, gli amori, le amicizie. Avremmo dovuto ricomincare, a pezzi come eravamo, tirarci su e ricominciare di nuovo,senza pensare al passato, avremmo dovuto ricominciare anche ammaccati come eravamo. Invece ci abbiamo messo una pietra sopra ma abbiamo sempre continuato a parlarne, abbiamo detto: “tranquillo non fa niente”, abbiamo perdonato e lasciato stare, abbiamo detto ” da domani cambio pagina ” e alla fine siamo sempre tornati a leggere quelle indietro.

Siamo così distruttibili,siamo così fragili che chiunque può passarci sopra, siamo così tristi, così vuoti. Ragazzi, siamo così soli.
Alfredo.

La fine arriva presto, arriva in un giorno così bello che quasi non te l'aspetti.
Vorrei che ci fosse il suo viso sopra di me, ma non c'è niente.
Non arriverà in tempo, non potrò neanche salutarla. Le lascerò qualcosa di mio che non conosco e che non vedrò mai, all'improviso mi arriva chiaro in testa il senso di tutto, la sua stanchezza, il suo vomito, il suo piegarsi sconfitta, ché adesso ha altro da proteggere. Certe cose le capisci quando è tardi, quando non puoi più afferrarle, rimangono indietro, non le sai fermare.
Arriva la fine e sono da solo, e posso soltanto chiamarla. So che sopravviverà, lei è più forte di me.
Lei è sempre stata più forte.
Mi attraversa la testa il suo sorriso, l'idea di quello che avremmo potuto essere e non siamo mai stati.

Qualche volte, Beatrice, anche se io non ci sono più.
Qualche volta, da oggi in poi.
Sorridi.