lancis

Follow | Confess | Archive

[Q2 is such a great episode and I’m so sad Q Jr. wasn’t around for more. I’d kill for another Trek series with Keegan De Lancie as the reoccurring Q presence. It would also be great to see him pop in on Icheb once in a while to reminisce about the Delta Flyer before dragging him off to new adventures!]

Editor’s Note: Keegan de Lancie never pursued a career in acting as an adult, only briefly toying with such in his youth. Though I can’t recall specifics, the last I heard he had a job with the United Nations. He does do an occasional convention appearance when time allows (which is how I know about the U.N. job.)

Ti bacerei
Quando ti crucci perché credi di non essere abbastanza.
Ti bacerei
Quando vedi quanto bello sei.
Ti bacerei
Se sei insicuro
E ti direi che è normale
se fossi uno normale
Ma, trattandosi di te,
È un insulto alla meraviglia.
Ti bacerei
Quando sei incazzato con lui, lei e loro
Perché non sai quanto splendi quando sorridi,
Ma quegli sguardi taglienti che lanci
Mi fanno venir voglia
Di sussurrarti sulla pelle
E farti venire la pelle d'oca
Per quanto vorresti baciarmi.
Ti bacerei
Quando metti la musica a tutto volume
E cominci a ballare
E non ti fermi
E canti
E poi ti fermi
E smetti
E mi guardi
E sorridi
E mi baci.
Ti bacerei
Ogni volta che mi dici che è finita
Perché basta uno sguardo
Una parola
Un attimo
Per ricominciare.
Ti amerei,
Ora e sempre,
Perché mi hai dato un senso.
Una volta mi dicesti
Che una come me non si sarebbe mai potuta innamorare
Di uno come te
Ma già c'era di sbagliato in quella frase
Che io di uno come te non ne avevo mai sentito parlare;
Perché sei unico,
Solare,
Divertente,
Serio,
Capace,
Maturo,
Gentile,
E un'altra tonnellata di aggettivi qualificativi
Che ti elencherò altre tonnellate di volte
Perché devi capire quanto speciale sei.


E tutti quelli prima di te non mi hanno mai fatto pensare:
“Sei il futuro che vorrei.”

Per questo,
Per quel che ho scritto,
Per quel che sei,
Per i difetti pazzi,
Per le litigate strane,
Per i “ti amo non detti”
Ma per i baci dati,
Gli abbracci stretti,
E le volte che sei passato sotto casa.
Per quel che di te ancora devo capire,
Ti amerei.

—  quel che ti dirò (About a moonlight.)
3

Beautiful music filled the air as a trail of rose petals filled the halls all the way from the freshman college dorms to the auditorium. Francis sat carefully at the grand piano that was on stage. His fingers gracing the ivory keys playing each note with care. It had been forever since he last touched a piano, but his mother would’ve been proud he still knew a thing or two. Francis was playing the theme from the notebook since he thought it was a romantic song, and romantic was Francis’ forte. It was the first time he had ever done something like this for a girl and he wanted to make it special. The lights were dimmed enough so that when Lady looked down from the stage she could see homecoming written out in candles. The candles with little trees Lady had told Francis she liked when they went out for a stroll once. He remembered she liked them, he remembered she liked this tune. He wanted to make this as perfect as her. 

remember when John De Lancie referenced masturbating to ponies in a family friendly documentary