la-sposa-cadavere

Il mio cuore è in mille pezzi, anche se non batte più. Il dolore sa di fiele, è qualcosa di crudele. E’ un vuoto che fa male, e di lacrime ne ho ancora da versare.

Un cuore
può ancora spezzarsi
una volta che ha smesso di battere?
—  (La sposa cadavere)

Mi sento come Emily de “La Sposa Cadavere” non solo per i capelli d’inchiostro e la pelle di carta che ho come lei.
Io mi sento come Emily, l’illusa che s’innamora del primo uomo che la faccia sentire un po’ amata, la povera sciocca illusa, che si perde tra le dolci parole di un uomo che neppure le appartiene.
Mi sento come Emily, con i suoi sogni rubati e le sue speranze sempre segretamente accese. Mi sento come Emily, in costante attesa, un’attesa che però non vale mai la pena.
Mi sento come Emily alla fine che sceglie la felicità altrui anziché la propria,
che ama così tanto da rimanere sola, dopotutto.

- lapelledicarta