l'armadio

5

1° film: http://girlfromtube.tumblr.com/post/72671842859
2° film: http://girlfromtube.tumblr.com/post/72785952890
3° film: http://girlfromtube.tumblr.com/post/72872163622

Le guerre non durano per sempre.

-Ci fa bene prendere un po d'aria!
Come se l'aria non ci fosse anche dentro!

Non sai mai quale può essere la tua ultima cena!…Specialmente se cucini tu!

-Se la mamma ci vedesse adesso!
La mamma qui non c'è.

Soltanto perché un signore con la giacca rossa ti da una spada, non è che diventi un eroe!

Amore è solo una parola.

-I numeri non fanno vincere le battaglie!
No, ma scommetto che aiutano.

L'armadio

La mia vita è come il mio armadio: non c'è nessun ordine agli occhi degli altri. Le magliette estive insieme ai maglioni, i bermuda accanto ai jeans. E lì, nell'angolo? Una sciarpa. Che ci fa qui? Pensavo di averla persa. Ah, ma guarda, sta maglietta pensavo di averla data via… E questa felpa perché non la metto mai? Ah, c'è una macchia. Nonostante il livello entropico ai limiti del caos, ci trovo sempre posto per altre cose. C'è sempre posto per quella maglietta carina che ho comprato da Pull & Bear. E nella mia vita c'è sempre posto per qualcun altro. Invito tutti a stare nella mia vita, anche se il caos li spaventa. Alcune scappano e si nascondono come la sciarpa, altre pensavo di averle date via, invece sono lì, altre ancora pensavo potessero farmi bene, invece guarda, sono macchiate. E io magari non me ne sono accorto prima e ci sono andato in giro tutto il giorno.

Spesso lo stato della cucina riflette lo stato della mente. Gli uomini confusi e insicuri, d'indole remissiva, sono dei pensatori. Le loro cucine sono come le loro menti, ingombre di rifiuti, stoviglie sporche, impurità, ma essi sono coscienti del loro stato mentale e ne vedono il lato umoristico. A volte, presi da uno slancio focoso, essi sfidano le eterne deità e si danno a metter ordine nel cao…s, cosa che a volte chiamano creazione; così pure a volte, mezzo sbronzi, si danno a pulire la cucina. Ma ben presto tutto torna nel disordine e loro a brancolare nelle tenebre, bisognosi di pillole e preghiere, di sesso, di fortuna e salvazione. L'uomo con la cucina sempre in ordine è, invece, un maniaco. Diffidatene. Lo stato della sua cucina e quello della sua mente coincidono: costrui, così preciso e ordinato, si è in realtà lasciato condizionare dalla vita e la sua mania dell'ordine, dentro e fuori, è solo un avvilente compomesso, un complesso difensivo e consolatorio. Basta che l'ascolti per dieci minuti e capisci che lui, in vita sua, non dirà mai altro che cose insensate e noiose. È un uomo di cemento. Vi sono più uomini di cemento, al mondo, che altri. Sicché: se cerchi un uomo vivo, dà un'occhiata alla sua cucina, prima, e ti risparmierai un sacco di tempo.
Ora, la donna con la cucina sporca è un'altra questione: dal punto di vista maschile. Se non lavora altrove e non ha figli, la pulizia o la sporcizia della sua cucina sono quasi sempre (con qualche eccezione) in proporzione diretta all'affetto che nutre per te. Alcune donne hanno teorie su come salvare il mondo ma non son buone a lavare una tazzina di caffè. Se glielo fai osservare ti rispondono: “lavare tazzine non è importante”. Purtroppo, lo è. Specie per un uomo che ha lavorato otto ore filate, magari dieci, con lo straordinario, a una fresa o a un tornio. S'incomincia a salvare il mondo salvando un uomo alla volta. Tutto il resto è magniloquenza romantica o politica.
—  Charles Bukowsky