italian specialities

Sei così bella ma vorresti sparire in mezzo a tutte queste facce, come se con te sparisse anche il dolore, senza lasciare tracce.
—  Cesare Cremonini, dipingersi
A noi ci ho creduto

Certe volte vorrei solo scriverti un misero “hey”,per farti sentire che ci sono. Anche se forse non mi vuoi più,io ci sono. Anche se forse mi hai rimpiazzato,io ci sono. Sono sempre qui così come ci sono sempre stata. Sono quella che ti ha dato conforto quando ne hai avuto bisogno,quella che ti ha sostenuto nei momenti di ansia,quella che ti ha fatto sorridere come non mai con quelle sue battute strane. Sono quella che hai salutato per prima quando sei arrivato in un nuovo Paese. Sono quella che ci teneva così tanto a te da dedicarti messaggi chilometrici nei quali ti ringraziava d'esistere. Ma sono anche quella che,lo ammetto,si è presa una cotta per te. Tra noi non ci sarebbe comunque stato nulla,quindi non te l'ho mai detto. Mi sono tenuta tutto dentro,non a torto. Non ti ho detto nulla anche quando,non credo ti ricorderai, ho tremato dopo un tuo bacio sulla guancia. Mi piaceva il tuo modo di essere. Mi piacevi tu. E le tue fisse. Ma non era destino,quindi non ci avevo nemmeno provato a dirtelo. Tutto andava bene,anche se io certe volte morivo dentro. Specialmente quando ti ho visto con quella ragazza. Non ce l'ho fatta e me ne sono andata da lì. Ma poi sono tornata in quella stanza. Sorridevo come non mai,ma dentro soffocavo. Ma ce l'ho fatta,ho superato anche quello. Tutto andava bene,tu eri lo stesso. E io ero felice. Poi sei diventato distante,non mi volevi sentire,non mi cercavi. Allora ti cercavo io. Avevo bisogno di sentirti. Ma tu rispondevi a monosillabi,quasi la mia presenza ti stesse dando fastidio. Allora ho smesso di scriverti. Temevo di disturbarti. Non so se ho fatto bene o se ho fatto male,ma l'ho fatto. Non so se leggerai mai questo mio post e non so se ti ci ritroverai,ma sappi che ti ho amato come non ho mai amato nessuno. Ti ho amato come il mare ama le sue creature,come la terra i suoi fiori,come il vento ama la terra. Ti ho amato e,lo ammetto,sono impazzita per te. Ho sofferto per te,ma non ho pianto. Ti ho insultato anche se non lo meritavi,per dimostrarmi agli occhi altrui forte. Ti ho anche ignorato per far vedere che non mi fregava più niente di te. Ma non era e non sarà mai così. Tu ci sei sempre stato e io ci sono sempre stata. Eravamo una squadra. E forse lo siamo ancora. Per te eravamo solo amici,ma io ti ho amato. Non te l'ho mai detto e credo che mai lo saprai. Ma ti ringrazio comunque per esserci stato,per avermi aiutato,per avermi sostenuto,per avermi dedicato quelle frasi. Ti ringrazio per essere entrato nella mia vita così,come un uragano a ciel sereno. Ti ringrazio d'esistere.

Mi piacciono le persone ferite, quelle che hanno paura. Mi piacciono perché pensano di non essere speciali ed invece non sanno che sono le migliori.
—  Vasco Rossi