io 6

Meglio/Migliore , Peggio/Peggiore

Choose the correct word to fill in the blank space and then check it under the keep reading link.

1. Cerca di lavorare __________. (meglio/migliore)
2. Il carattere di tua sorella è __________ del tuo! (peggio/peggiore)
3. Sei ancora davanti alla TV!? Non hai qualcosa di __________ da fare? (meglio/migliore)
4. Dobbiamo trovare in fretta la soluzione __________. (meglio/migliore)
5. È __________ se domani ti telefono io. (meglio/migliore)
6. Questo ristorante è __________ dell'altro, senza dubbio qui si mangia __________. (meglio/migliore | meglio/migliore)
7. È __________ arrendersi senza averci provato, che provare e fallire. (peggio/peggiore)
8. È __________ partire di domenica. (meglio/migliore)
9. Non grattare dove ti prude, è _________ . (peggio/peggiore)
10. La mia traduzione è ____________ della tua. (peggio/peggiore)
11. La mia ________ amica viene da me domani sera. (meglio/migliore)
12. Questa serie TV è ____________ di quella che mi hai fatto vedere l’anno scorso. (peggio/peggiore)
13. Quel ristorante è il ___________ di tutti! (peggio/peggiore)
14. All’esame di diritto, ho preso il voto ________ . (peggio/peggiore)
15. Luca è il _________ insegnante del liceo! (meglio/migliore)
16. Mio fratello cucina _______ di me. (meglio/migliore)
17. Ho prenotato la stanza ________ dell’albergo! (meglio/migliore)
18. Il _______ è passato! (peggio/peggiore)
19. Laura sogna una vita ________ . (meglio/migliore)
20. Le ________ vittorie sono quelle per cui devi lavorare molto. (meglio/migliori)

Keep reading

Un giorno vidi mia sorella fumare con le sue amiche,io avevo 6 anni,lei ne aveva 14.
Iniziai ad urlarle contro,a tirarle pugni contro il petto,con le lacrime che scorrevano a raffica sulle mie guance.
Lei rimase lì,impassibile,i suoi occhi lucidi.
Le urlai che il fumo era la causa della malattia di nostro padre.
Lei continuava a guardarmi senza dire una parola.
Ora ho 14 anni, mia sorella ne ha 21.
Mi guardo allo specchio,sempre con le stesse lacrime,ma ora ho una sigaretta in una mano e la lametta nell'altra.

23/05/2016

23/05/2016
Sei mesi.
Sei mesi di felicità.
Sei mesi di amore.
Sei mesi di noi.
Sei mesi fa sono diventata la ragazza più fortunata del mondo, ho trovato il mio principe azzurro, quello delle favole che si aspetta con ansia, quello che ho sempre aspettato, quello che ti rende felice, che ti fa sentire bella, amata, ti fa sentire bene.
Sei mesi fa il nostro primo bacio,aspettato con ansia perché eravamo un po insicuri tutti e due.
Sei mesi fa il nostro primo appuntamento da fidanzati, perché prima non avevamo il coraggio di uscire solo noi due e chiamavamo sempre qualche amico.
Sei mesi fa il momento il cui ho cambiato il tuo nome nella rubrica con “Amore mio”.
Sei mesi fa il primo “Ti amo”.
A volte me lo chiedo: “ma come facevo prima a ritenermi felice?“ Adesso lo posso affermare: non sono mai stata così felice in vita mia come in questi 6 mesi, non mi sono mai sentita così bene con una persona e non mi sono mai sentita così bella… e tutto questo solo ed esclusivamente grazie a te.
Certe volte litighiamo, ne sono consapevole, abbiamo litigato anche forte, al punto di non sapere cosa fare.. ma io non mollo, io non mollerò mai, perché una discussione, pesante che sia, è niente paragonata all'amore che provo per te.
E ricordati amore mio, che non serve avere paura, non serve, perché come oggi abbiamo fatto 6 mesi insieme, così arriveremo anche a 7, 8, 9 mesi, e poi 1 anno, 2, 3, 10, 20, 40, 60 e 80, fino al giorno in cui respirerò per l'ultima volta, e quel mio ultimo respiro sarà dedicato a te, per dirti che ti amo ancora, dopo 80 e passa anni, e che ti aspetto per vivere la nostra vita eterna insieme.

Non te lo scordare amore mio, non ti lascerò mai, perché voglio solo te nella mia vita.
Staremo insieme per sempre, finché morte non ci separi e poi oltre.

AUGURI AMORE MIO!! +6 😘❤

-A

anonymous asked:

So is there a link to watch it online yet? (I'm really avoiding spoilers rn lol )

Here are some links for your bh6: series needs! :D

http://kimcartoon.me/Cartoon/Big-Hero-6-The-Series/Episode-1?id=78283

https://kisscartoon.es/Cartoon/Big-Hero-6-The-Series-Season-1/Episode-001-Baymax-Returns-Part-1?id=77130

https://yesmovies.to/movie/big-hero-6-the-series-season-01-22769/1101340-8/watching.html

https://www.watchcartoononline.io/big-hero-6-the-series-episode-1-baymax-returns

“Io nuoto 6 volte a settimana, 2 ore al giorno. Non preoccupatevi, non starò qui a dirvi che il nuoto è lo sport più bello del mondo, in realtà è tutto il contrario: è ripetitivo, a volte noioso e soprattutto sei da solo. Sì, il nuoto è individuale, non hai sostituti, non puoi dire “non ce la faccio, fallo tu al posto mio”, non hai scuse per niente: se succede qualcosa di spiacevole la responsabilità è solo tua. Mentre stai nuotando non puoi sentire nient’altro che il tuo respiro. Nessuno può incitarti, nessuno può dire se stai andando bene o no, devi saperlo da solo: si suppone che tu sappia, ogni minuto, ogni secondo, cosa stai facendo e se lo stai facendo nel modo giusto. Appena metti piede in una piscina, devi fidarti del tuo allenatore come ti fidi di te stesso. Lì il tuo allenatore è il tuo mentore, la tua squadra è la tua famiglia e l’acqua è la tua migliore amica. Nel momento stesso che metti piede in una piscina, i brutti voti a scuola, le discussioni con i tuoi amici o genitori, non esistono. Lo stress, la paura e la debolezza non possono entrare in acqua con te, devi essere più leggero che puoi, più veloce che puoi, più perfetto che puoi. Durante una gara, se fai qualcosa di sbagliato: un piccolo movimento, una virata sbagliata, una bracciata sbagliata, tutti i tuoi sforzi andranno in fumo, tutti i tuoi sogni, le tue aspettative, tutto ciò per cui hai lottato non saranno altro che vecchi ricordi. Ci alleniamo più di 365 volte all’anno perchè durante le vacanze, quando la maggior parte di voi va al mare o dorme fino all’ora di pranzo, noi ci alleniamo due volte al giorno e stiamo in acqua più di 4 ore. Non sto dicendo che non sono contenta della scelta che ho fatto 13 anni fa, solo che è dura, ma lo faccio nonostante tutto. Lo sport in generale ti insegna tante lezioni che nè la scuola nè la tua famiglia può. Ti mostra come superare i problemi fisici e mentali, ti rende capace di conoscere te stesso da tutti i punti di vista e di capire la differenza tra il tuo compagno di allenamento e il tuo avversario in gara. E’ vero, come ho già detto, sei da solo, ma la tua squadra ti sosterrà sia che tu vinca o che tu perda. Ho scelto il nuoto 13 anni fa perchè è semplice, non ha troppe regole e ci sono 3 cose davvero importanti: tu, il tempo e l’acqua, nient’altro. Non c’è giudizio, non ci sono punti, non c’è gioco di squadra; è tutto basato sulla tua forza. Nuotiamo più di 3000 chilometri all’anno, andiamo avanti e indietro in una piscina e tutti i nostri sforzi sono indirizzati al raggiungimento di un obbiettivo, che è una performance che sarà finita in meno di 3 minuti nella maggior parte dei casi. A questo punto la domanda si pone spontanea: perchè lo facciamo? Onestamente, non lo so, ma se c’è una cosa che mi fa sentire meglio quando sono triste, arrabbiata o frustrata, quella è il nuoto. Com’è possibile che ad una persona sana di mente piaccia tornare a casa fisicamente distrutta e mentalmente stanca? Beh, credo dipenda da te. Se hai la forza di affrontare le tue paure, le tue debolezze e sopportare le delusioni, sconfitte e rimproveri, allora non sarai solo un grande atleta, ma anche una gran persona.”

anonymous asked:

Ora la chiudo, perché il mio più che un messaggio, sembra essere diventato un'omelia, e perdonami se almeno per il momento mantengo l'anonimato; tuttavia se vorrai approfondire il discorso, prometto di rivelarmi. Con affetto, una tua lettrice, che tu stesso leggi ;) (6 di 6)

Ciao, ho riflettuto molto prima di scriverti, temevo che facendolo aprissi in te vecchie ferite mai del tutto rimarginate; poi però mi sono detta che, se hai dedicato a questa tua ferita del tempo, vuol dire se non altro che hai imparato a conviverci. Okay, lo ammetto mi sto troppo dilungando, ma quello che voglio dirti è che se per motivi diversi, anch'io come te ad oggi accuso il penso d'esser cresciuta fin troppo in fretta e di non essermi goduta la spensieratezza dell'infanzia. (1 di 6)

Anch'io mi sono dovuta sobbarcare fin da piccola, la grossa responsabilità di essere agli occhi dei miei, eternamente forte e capace di affrontare la vita col sorriso scalfito sul volto. La responsabilità inoltre, seppur io sorella minore, di non gravare sulla felicità di mio fratello, che per natura è incline da sempre alla mia stessa protezione. Lungi da me il voler esaltare la mia condizione a discapito della tua, sono pienamente convinta che ognuno di noi, relativamente… (2 di 6)

alla propria realtà, accusi delle mancanze fondamentali, imprescindibili per una corretta e sana crescita interiore. Con ciò mi piacerebbe farti riflettere che la vita non va sempre secondo i piani, che per quanto ci piacerebbe poter controllare ogni dettaglio, non è possibile; pertanto chi prima e chi dopo, dobbiamo tutti imparare che l'esistenza è fatta di responsabilità nei riguardi delle persone bisognose che ci circondano, ma oserei soprattutto affermare nei riguardi di noi stessi. (3 di 6)

Non voglio certo farti la morale dal basso dei miei 23 anni, però se c'è una cosa che ho imparato, è che a volte non guasta un po’ di egoismo, che pensare a se stessi non è peccato e soprattutto che rimediare ai propri errori, se veramente lo si desidera, c'è sempre tempo. Fa paura mettersi in gioco, terrorizza il pensiero di fallire e deludere le proprie stesse aspettative, ma il più della volte si rischia maggiormente mantenendo un'apparente stasi che provando a cambiare. (4 di 6)

Non importa l'essere cresciuti troppo velocemente, non importa l'aver bruciato tappe importanti di crescita e l'essersi lasciati alle spalle quella tanto bramata spensieratezza tipica dell'infanzia, l'importante è prenderne atto, accettarsi per quello che la vita ci ha fatti diventare e cercare di raggiungere almeno uno dei propri obiettivi. La vita ci farà sicuramente qualche altro sgambetto, sta a noi decidere se rimane fermi o alzarci pur sapendo di rischiare ulteriori cadute. (5 di 6)

Guarda, hai detto tutto tu, non rispondo nemmeno,apprezzerei che tu mi scrivessi in privato, almeno per sapere chi c’è dietro queste bellissime parole che tanto combaciano con le mie.
Sono pensieri che sono sempre dentro di me, ma che alle volte, se non sempre, non so affrontare.
Ti ringrazio di aver utilizzato così tanto tempo per condividere con me, questo tuo pensiero.

Le sei frasi più importanti di “Io ti amo.”

1. “Io ti perdono.”

Io ti perdono per tutte le cose che hai fatto, o che farai, che potrebbero farmi soffrire. Ti perdono per come potresti scattare quando sei arrabbiato, ti perdono per le cose che potresti dire quando sei stanco dopo una lunga giornata. Ti perdono per tutte le volte che non ti sei neanche reso conto di avermi offesa. Ti perdono per i tuoi grandi errori, e anche per quelli più piccoli. Ti perdono per non esserti reso conto di ciò di cui avevo bisogno quando invece ero convinta che lo sapessi, o mi aspettavo che tu lo sapessi. Ti perdono quando fallisci, perché vedo quanto ci provi. Ti perdono nel modo in cui spero che sarai tu a perdonare me perché mi rendo conto che non siamo perfetti.

2. “Io mi sacrificherò per te.”

Sacrificherò il mio tempo per te. Per te rinuncerò a me stessa. Resterò in piedi fino a tardi per stare al tuo fianco. Resterò al tuo fianco quando starai male. Quando ti sentirai debole sarò la tua forza. Per te ci sarò sempre, alle tre del mattino così come alle sette di sera. Ci sarò quando non ci sarà nessun altro, e ci sarò al cento per cento. In salute e in malattia, la mia disponibilità ad esserci non cambierà. Sacrificarmi non dipenderà dalle condizioni in cui ti troverai, ma lo farò perché esisti, e perché sei quel genere di persona per cui ne vale la pena.

3. “Io ti rispetto.”

Io ti rispetto per ciò che sei, e non per ciò che penso che tu ti meriti. Ti rispetto perché meriti il mio rispetto, non perché te lo sei guadagnato. Rispetterò le tue opinioni e terrò sempre in considerazione i tuoi sentimenti. Ti tratterò come una persona coi suoi pensieri, le sue speranze, sogni e desideri. E quei pensieri, speranze, sogni e desideri conteranno per me tanto quanto contano per te.

4. “Io ti sosterrò.”

Io sosterrò le tue speranze e i tuoi sogni. Io ti guarderò sempre le spalle. E tu potrai fidarti di me. Ti solleverò e non ti abbatterò mai. Ti risolleverò quando cadrai.

5. “Io ti proteggerò.”

Io ti proteggerò dalla sofferenza. Io proteggerò il tuo cuore dal dolore. Io proteggerò l'idea di noi. Io non ti sminuirò. Farò tesoro di te e ti farò da scudo contro il male, la cattiveria e la mostruosità. Non lascerò che gli altri t'abbattano. Fra le mie braccia sarai al sicuro, al sicuro fra le mie mani e al sicuro nel mio cuore. Sarò il tuo porto sicuro, la tua rete di sicurezza e la persona di cui potrai sempre fidarti.

6. “Io ti sarò sempre devoto.”

Non ti lascerò. Per te ci sarò ogni volta. E lo renderò una priorità della mia vita. Guarderò agli inizi del nostro rapporto, m'impegnerò per il nostro presente, e guarderò avanti al nostro futuro perché noi due siamo qualcosa che voglio che duri.