innamorata di un ricordo

E tu controlla. Controlla sul mio banco, controlla nel mio diario. Controlla nella mia cameretta. Controlla sui miei muri. Controlla nei miei quaderni e controlla nella mia testa. Avrò lasciato un segno indelebile di noi. Ovunque andavo, scrivevo di noi.
—  Innamoratadiunpiccoloangelo
E io non lo so più che cosa è rimasto. Da quando ho accettato il fatto che non saresti più tornato le mie parole sono diventate vuote e inutili.
Ti sei portato via le mie speranze e le mie illusioni, i miei sogni e le mie certezze.
Tu eri la mia certezza.
Eri la certezza per cui la mattina mi trascinavo giù dal letto e cercavo di farmi carina, per cui mi costringevo ad uscire e a sorridere.
Eri la certezza che aveva fatto crollare ogni mia indecisione.
Mi ero innamorata e questa era la mia prima e unica certezza.
E adesso?
Adesso che sei andato via e io ho il vuoto dentro, come faccio?
—  comeunfiorediloto
Dicono che probabilmente sono solo innamorata di un ricordo… Cazzate.
Se fosse realmente cosi, allora quando lo vedo non mi si dovrebbe contorcere lo stomaco, non mi si dovrebbe bloccare il cuore, non mi verrebbe un mal di testa fastidioso.
Se fossi innamorata di un ricordo, ne sarei consapevole e non dico che a vederlo rimarrei indifferente, ma quasi.
Invece no, è tutto il contrario, so perfettamente di amarlo, ancora. Ed è questo il problema.
Dicono che devo smetterla e impormi di non amarlo piu, ma è possibile una cosa del genere?

anonymous asked:

Ciao:) ti va di parlarmi di come hai superato il tuo primo amore? Se lo hai superato! :)

Il mio primo amore è stato bellissimo mi sono innamorata di un ragazzo ascoltando solo la sua voce sembra assurdo vero ? mi ricordo che iniziò tutto cosi improvvisamente su una chat incominciammo a scriverci e dopo passavo le giornate aspettando di ritornare a casa e vedere se lui c'era su SKYPE, non c'era ancora whatsapp, ma c'erano le scritte sui fogliettini eravamo entrambi piccoli ma innamorati. Lui era della mia stessa città ora si è trasferito fuori per lavoro, e ricordo che la cosa buffa erano tutte le sue smorfie per farmi sorridere. 

Dopo due mesi decidemmo di vederci ovviamente non da soli, perchè ho sempre avuto un po di paura di incontrarmi con persone che realmente non ho mai conosciuto, è così fù. Ci siamo subito piaciuti, quegli sguardi intensi e lui mi prese subito la mano e mi diceva che io dovevo essere la sua principessa. Ma come tutte le cose belle spesso tutto svanisce e ferisce, dopo un po di tempo la nostra era diventata una storia ma quello che divise fù la sua malattia, che dopo qualche anno ritornò aveva un tumore i dottori dicevano che doveva sempre controllarsi perché doveva stare sempre sotto controllo. Cosi fu e per quanto gli sono stata vicina lui era nervoso, aveva una paura e lo compreso.

Mi sono dovuta allontanare perché non facevamo altro che litigare nonostante io gli stessi vicino decidi di scrivergli per messaggi anche perché stavo male vedendolo in quel letto nel ospedale.

Dopo circa una settimana lui mi chiamò chiedendomi scusa, e ritornammo insieme e credimi tra di noi andava tutto bene, eravamo due ragazzi felicissimi lui nonostante fosse più grande di cinque anni di me e io all'epoca ne avessi 17 lui era davvero un ragazzo dolcissimo, non mi faceva mai mancare niente, e io a lui ,. ci completavamo a vicenda.

Ma dopo un po lui entrò nel esercito e li fu dura, perché inizialmente lui stava qui a napoli, ma dopo un po di tempo l'hanno trasferito a Palermo, e per entrambi era bruttissimo doversi parlare solo per un telefono , ma almeno la sera ci vedevamo tramite il pc dalla cam.

Nei suoi occhi si vedeva tanta malinconia si vedeva che gli mancasse la sua famiglia, e che gli mancavo io. Ma abbiamo passato quasi quattro mesi così. poi lui veniva nelle festività qui, ma i giorni che ci vedevamo erano così pochi anche perché dopo poco sarebbe ritornato su.

Dopo qualche mese ebbi la notizia che la sua famiglia forse si sarebbe trasferita li in Sicilia, anche perché lui aveva parenti, e che forse non l'avrebbero più trasferito. E’ così fu, lo aspettai giorni, mesi , e anni fino a quando non decisi di prendere una posizione, e ci lasciammo.

Non puoi immaginare quanti pianti mi sono fatta, e lui che continuava a dirmi che ci saremo sempre amati anche se sarebbe finito tutto.

Dopo un anno lui mi venne a napoli mi chiamo con un numero sconosciuto e mi disse ; Sei a casa ? 

Riconobbi subito la sua voce, e gli risposi Si.

mi disse di scendere, e cosi feci.

Era sotto il mio palazzo era cosi diverso, cosi cambiato ma i suoi occhi e la sua dolcezza quella no,mai. Lui mi ritrovò diversa anche perché nel frattempo c'era un ragazzo che mi veniva dietro e ne parlammo e anche lui mi disse che si era fidanzato. E’ così rimanemmo amici, ma lui dopo qualche mese mi disse, ti giuro quando ti ho rivista per me è stato come la prima volta, ti amo ancora e forse ti amerò per sempre.

Dopo questo suo messaggio volevo solo piangere, ma sapevo che lui ora aveva un'altra vita, e che se davvero mi avesse voluto avrebbe combattuto , ma cosi non è stato.

Ma ti posso dire che questo amore lo custodirò sempre nel mio cuore, perché per me è stato il mio primo amore.