incartati

DEI TUOI CUORI NUOVI, DELLA PLASTICA ATTORNO AI POLMONI

Ho lasciato volare le nostre vecchie e buone intenzioni, i desideri incartati ormai deposti sui giuramenti e sulle aspettative, sul nostro DNA in declino.

I legami di sangue sono ormai solo leggenda, si narra sia il bene e la voglia di toccarsi a regnare nei cuori di chi subisce le violente scelte di quello che chiamano amore.

Stanotte non andar via, rimani con noi, ci saranno anni bellissimi per gli abbandoni, per le case rase al suolo: per noi che ci amiamo nonostante le mie mani cresciute, le tue rughe sul viso, la mia bellissima stanza nuova a Roma.

- altro sulla pagina Facebook “il sogno di Nemus” (presso Melizzano)