immemor

Venne il momento della prima corsa. Henry si avviò verso il settore dei solitari, dei dementi e della brutta gente, quella coi tacchi delle scarpe consumati e con quelle facce, derubate di tutto da tempo immemore, di tutto, salvo la determinazione a tirare avanti, anche senza la minima traccia di speranza o di musica, anche senza la minima speranza di vittoria.
—  Charles Bukowski. da Azione, in Niente canzoni d'amore
Il Segreto: Tutte le bugie su Pepa! Le bufale che circolano sul web.
  1. Pepa è rinchiusa nelle sotterranee della Villa? Oltre ad essere una falsità, è anche una teoria poco sensata per un numero infinito di motivi tra cui il fatto che, se così fosse, Pepa sarebbe stata rapita da Francisa (Maria Bouzas) diciassette anni prima, non si sa bene per quale motivo. Questa vicenda potrebbe mai verificarsi? Nulla è impossibile a Il Segreto ma sarebbe alquanto curioso se gli autori mettessero in scena una storia del genere, peraltro già utilizzata con Efrem Castro (Xabi Ortuzar) ed inverosimile per una serie di fatti che sono accaduti di recente nelle puntate spagnole;
  2. E’ stata ritrovata una ciocca di capelli di Pepa? Assolutamente, no. Si tratta di un'altra bufala secondo la quale Pepa sarebbe rinchiusa in Villa e Mariana (Carlota Barò) avrebbe ritrovato la suddetta ciocca, riconducibile a Pepa. Non solo Mariana, nelle puntate spagnole, non frequenta più la Villa da tempo immemore ma, anche se fosse, non potrebbe capire che si tratta dei capelli della levatrice. Storia semplicemente assurda;
  3. Pepa verrà interpretata da un'attrice più matura? Coloro che si divertono a speculare, sostengono di sì ed in effetti non è impossibile e potrebbe anche essere verosimile, visto che se gli autori decidessero di riportare in scena Pepa, non potendo contare su Megan Montaner, dovrebbero  scegliere un'attrice quarantenne ma sarebbe un grosso rischio e comunque finora in produzione nessuno ha preso una decisione di questo tipo;
  4. Pepa verrà interpretata da Belen Rodriguez? Ovviamente, è una bufala astronomica, non solo perché non c'è la minima somiglianza tra lei e Megan Montaner ma perché la Rodriguez in Spagna è una perfetta sconosciuta e non ci sarebbe motivo alcuno perché venisse ingaggiata per un ruolo di punta. Chi lo ha scritto forse ha dimenticato che la showgirl è argentina e non spagnola.

Ci scrivono:
“Conosco, qualche tempo fa, un ragazzo. Caratterialmente sembrava piacermi, ma fisicamente non era proprio il mio tipo. Mi è sempre stato vicino, così pure io, e ammetto che sono stata, all'inizio gelosa quando lui ci provava con le altre quando, poi, mi aveva specificato che voleva solo me e nessuna, ma non era vero. Ci provava con qualsiasi essere di sesso femminile: pure se queste qui erano/sono fidanzati da tempo immemore, credendo che non me ne accorgessi mai. Faccio amicizia anche con i suoi amici e con le sue amiche, ma ogni volta che parlavo con loro (cioè gli amici) mi faceva le scenate di nascosto provando a farmi sentire in colpa, venendo a sapere da lui che ai suoi amici piacevo a livello fisico. Non rispondeva ai messaggi, ma si incazzava come una bestia se non li mandavo con la consapevolezza che non avrei ricevuto risposta perché, per mesi, non aveva mai soldi. Inoltre, non ha mai chiamato per mancanza di questi fantomatici soldi. Con il passare del tempo, anche se non avviene nulla a livello fisico, diventa pesante, assillante e per lui non dovevo uscire, non dovevo parlare con nessun maschio…secondo la sua testa tutti ci provavano con me. I piccoli gesti che faceva me li rinfacciava di continuo comportandosi da vittima. Scopro successivamente che andava a raccontar agli altri cose che mi riguardavano -dato che avevo fiducia in lui- ingigantendole più del dovuto, si inventa cose che io non ho mai fatto. Scopro che caratterialmente non era quella persona sicura, bella e forte che si vantava di essere, era tutto il contrario. Decido che sono una scema e provo a distaccarmi facendolo gradualmente, consapevole che se avessi chiuso i rapporti di punto in bianco avrei potuto scatenare un casino. Nonostante cerchi di allontanarmi, lui se ne accorge e mi manda una sua "amica” (che a detta sua lo odiava a morte, ma mai ho capito del perché con lui facesse il doppio gioco) per convincermi del contrario, di mettermi con lui. Rifiuto categoricamente spiegando come sono le cose. I due mi fanno un casino assurdo, tanto che provano a farmi terra bruciata intorno. Risultato? Ci riescono, ma parlo con entrambi e dopo un bel po’ riesco a fare pace, ma tale pace è finta. Consapevole che sono circondata da persone orribili mi allontano pian piano facendo amicizia altrove. Per cercare di avere il rapporto com'era prima si fa una promozione per mandarmi sms, ma non rispondo quasi mai perché stufa di lui. Gli riferisco una volta per tutte che non voglio essere la sua fidanzata, che so che le cose che gli ho raccontato le ha dette in giro e non c'è più la stessa fiducia di prima. Alla fine ci litigo in una maniera pesante, interrompo qualsiasi legame di “amicizia” e mi allontano. Successivamente scopro che lui mi ha sempre sputtanata allegramente, anche quando eravamo in buoni rapporti, dicendo che io e lui stavamo insieme di nascosto. Oh, tutte le storie che lui ha avuto non sono mai esistite, ma che ha solo infastidito quelle ragazze. Come lo so? Ho parlato con loro e me lo hanno raccontato. Ora so che continua ad avere rancore nei miei confronti.“

16/08/2015 10:50

Su l'assenza che non chiede
Su la nuda solitudine

Su i gradini della morte
Scrivo il tuo nome

Sul vigore ritornato
Sul pericolo svanito
Su l'immemore speranza
Scrivo il tuo nome
E in virtù d'una Parola
Ricomincio la mia vita
Sono nato per conoscerti
Per chiamarti

Libertà.

-Paul Eluard ; Libertà

Un nuovo post è stato pubblicato su Oroscopo Internazionale Blog

New Post has been published on http://www.oroscopointernazionaleblog.com/notizie-su-renzi-35/

Notizie su Renzi


by Palazzochigi

Migranti,Zaia:Renzi parla come noi
15:01 – “Matteo Renzi sia il benvenuto tra noi, che sull'immigrazione certi concetti da lui espressi li diciamo da tempo immemore. Resta da capire perché, se li esprime lui, è un illuminato statista progressista, se li diciamo noi siamo beceri razzisti …
Read more on TGCOM

Entrato in casa, ubriaco come non succedeva da tempo immemore
Cristina ha suscitato le mie fantasie per tutta la serata, chiamava amore quel coglione e io sognante la mangiavo con gli occhi
Mi ha rapito subito, sono bastati pochi secondi per rendermi conto che non portava il reggiseno, da li è stato un crescendo di emozioni che mi ha regalato (o meglio mi sono creato)
Ma se ci leviamo anche questo cosa ci resta?

XXII-O3-97 - Nascita

Il cielo pioveva a dirotto la notte in cui son nato, e i fulmini irrompevano impetuosi dalle nubi squarciando il silenzio notturno, mettendo a tacere la gente impaurita.
Nella clinica una giovane donna era in fin di vita e con un’altra vita ancor più giovane in grembo.
Forse il fato, forse un miracolo, o semplicemente la bravura di chi ha adempiuto al suo dovere quella notte fu immemore poiché nessuna delle due luci si spense.
E come per celebrare la nascita complicata una serie di tuoni violenti echeggiarono come i ruggiti di un branco di leoni, ancora una volta, sempre più feroci.
O almeno questo è ciò che mi han sempre raccontato fin dalla tenera età.

Non vado fiero del mio nome, troppo comune e troppi ricordi nonostante la mia tenera età, perciò mi firmerò come ‘’ Il senza nome. ‘’
Strano come piccoli dettagli messi insieme possano formare grandi particolari, e ancor più strano è che questi appaiano ad occhi inesperti come semplici coincidenze, o fattori irrilevanti.
Sono del segno dell’Ariete, segno cardinale e di fuoco, nato in una notte di tempesta.
In me scorre l’energia ardente dell’ira funesta del fuoco e dei fulmini.
La mia infanzia non è stata per niente facile, e tuttora i miei giorni continuano a vacillare tra equilibrio e instabilità.

Una volta mi han detto che più la vita è sofferta e più si diventa forti, o almeno abbastanza preparati per conquistare ciò che la vita stessa ha in servo per noi in un futuro remoto; e certe volte mi lego a questo frammento traendone abbastanza forza per superare almeno la notte, bella e fatale come un amore a senso unico.