illusionators

Tricarico

Ascolto Franscesco Tricarico, con una cuffietta si e l'altra no, il primo album, in mezzo al frastuono di gente, in mezzo a Venezia, tra la nebbia che copre ogni cosa nel raggio di 20 centimetri e penso: lui mi fa star bene, lui ha subito un trauma che, sebbene non conosco, è d'una intensità strabiliante. Che sa arrivare nei punti giusti. Che sento appartenermi. Che mi fa percepire che ciò che sono non può essere un illusione ma la conseguenza di qualcosa.
Le persone, la sua musica, le fa sembrare meno mostruose.
Per Venezia, il mio stare al mondo, grazie a lui, è meno doloroso, più vivibile.

Non volevo che mi mancassi più e ho fatto di tutto per riempirmi la vita di cose da fare. Ma ogni momento in cui mi mancavi di meno, iniziavo a mancarmi io. Ci illudiamo di dimenticare e in realtà impariamo soltanto a riempire gli spazi bui. La verità è che senza la stella necessaria il buio è solo meno buio, non diventa luce.
—  Massimo Bisotti
Tu non immagini come ci si sente a vederti ovunque anche quando non ci sei.
—  ibattitidelcuore
Perchè se un giorno ti svegliassi
e scoprissi che ti manco
e il tuo cuore si incominciasse a chiedere
dove sono finito
Forse tornerai nel posto in cui ci siamo incontrati
e mi troverai ad aspettarti all'angolo della strada
non mi muovo da qui, non mi muovo da qui
—  The Script, The Man Who Can’t Be Moved
Mi sento ridicola, anche solo per averci sperato.
—  ibattitidelcuore