ieri oggi domani

Non fidarti mai di me
domani non ci sarò più,
sono uno che crede di volare
e finisce per scappare.
—   Lo stato sociale

“Marcello, Marcello…La rincorsa del sole non sarebbe stata così intensa e ricca di soddisfazione senza Marcello. Il suo sguardo dolce, il suo sorriso buono mi hanno sempre accompagnato, dandomi sicurezza, gioia, e mille altre emozioni. In effetti, dodici film insieme lasciano il segno. La prima volta io avevo vent'anni e lui trenta. L'ultima, lui settanta e io sessanta. In mezzo, una lunga amicizia, densa di affetti e tenerezza, che sul set sapeva illuminarsi di passione. La nostra alchimia non ci ha mai tradito. L'intesa che ci univa -di volta in volta sexy, allegra, malinconica, ironica, sempre profondamente umana- era così spontanea, che in molti si sono chiesti se tra noi ci fosse davvero qualcosa di più. E noi abbiamo sempre sorriso, alzando le braccia: ‘Niente di niente! Sono i miracoli del cinema, e della vita.’ Marcello lo confermò persino in pubblico, scherzando con Enzo Biagi che gli chiedeva di noi: ‘La donna con cui ho avuto la storia più lunga è Sophia…la nostra vicenda dura dal 1954…’ E poi, continuando più serio: ‘Mi piace il fatto che Sophia non sia solo una brava attrice, ma una persona vera. Tra noi non c'è stato nulla. Un affetto profondo: dire fraterno è anche banale, perché è qualcosa di diverso.’
Ancora oggi non so dire dove stesse il segreto del nostro successo. Quel che è certo è che ci divertivamo moltissimo, e credo che trasparisse dai nostri film.”

-Sophia Loren, da “Ieri, Oggi, Domani. La mia vita.”

 (https://www.youtube.com/watch?v=CiI_bSABmVQ)