gustiamo

Caro Giotto

Domenica io e la mia ragazza siamo venuti a vedere i tuoi affreschi ad Assisi, eravamo euforici, dopo tanto tempo che programmavamo questa uscita ci sembrava quasi miracoloso aver trovato una domenica libera per entrambi, ma arrivati nella basilica, la poesia è finita subito, c’era la messa.

E tu adesso caro Giotto mi dirai, “vai de domenica a vedè l’affreschi in chiesa che pretendi???” ecco c’hai ragione caro Giotto ma noi c’avevamo tempo Domenica e ci siamo detti, finita la messa ci gustiamo le pitture….

ci sbagliavamo caro Giotto, perchè finita la messa delle 11, dopo un quarto d’ora ne ricomincia n’altra, e allora tu adesso mi dirai… “bhè guardali in questo quarto d’ora e poi casomai ritorni” seeeee magari, all’ingresso della basilica caro Giotto,  c’hanno messo du energumeni, che se tra na messa e n’altra provi a entrà te piono e te sbattono fori, manco fossi un terrorista islamico, proprio loro capisci caro Giotto???? loro che ce stanno tutto il giorno a rompe li cojoni con ste stronzate; la fratellanza, la casa del signore, semo tutti fiii de Dio, proprio loro te trattano come n’pezzo de merda pè vedè l’affreschi tua….

vabbè caro Giotto, me so dilungato troppo, speramo de tornà prima possibile a vedè l’affreschi tua, magari in un giorno in mezzo alla settimana speranno de non beccà altre 3 messe.