guai

Due o tre tonnellate ogni anno, solo a Elmas. I turisti portano via qualsiasi cosa, o perlomeno ci provano. E lo fanno nei modi più assurdi. Nella classifica dei furti più maldestri spicca il passeggero che pretendeva di imbarcare in aereo il bastone di un ombrellone pieno di sabbia e conchiglie. Ma il vero colpo di genio è venuto al turista che aveva chiuso in valigia 45 chili di granito rubati a Villasimius. I furti infatti non hanno limitazioni geografiche. Quest’anno è stata intercettata sabbia di Chia, Costa Rei, Villasimius, Mariolu e Goloritzè. La preferita, però, è quella di Is Aruttas. Dall’inizio dell’estate è stato sequestrato un quintale e mezzo di bianchissimo quarzo fossile. L’anno scorso ne erano stati bloccati due quintali, l’anno prima tre.
È quel tipo di notte che sembra non passare mai.
Dove il sonno non arriva, i pensieri si accumulano e portano guai.
—  ibattitidelcuore